Sabato 30 Giugno 2018, presso Via Murat Art Container, Z.N.S.project inaugura il primo step di residenza artistica “2°Piano #1” con “Seasons” di Domencio Ruccia e “Reste il cane di Rocco” di Angelo Pacifico. Entrambi selezionati tramite call aperta per la terza edizione di “2°Piano Art Residence 2018”.
 
“Seasons” di Domenico Ruccia è l’allestimento metaforico del viaggio interiore attraverso lo scorrere delle stagioni e il mutamento dell’ambiente circostante. Pittura e Natura si contaminano e si completano a vicenda ispirati dai luoghi e dalle atmosfere della cittadina ospite. Una ricerca introspettiva e intima che cerca di cogliere e restituire un ritratto corale della comunità e dei suoi luoghi con l’obiettivo di riavvicinare in senso fisico e metaforico la cittadinanza, soprattutto i giovani, al proprio territorio. Le opere si presentano ad un pubblico variegato non per forza legato ai luoghi autoctoni che, proprio perchè interpretati in chiave contemporanea, consentono la fruizione anche e forse soprattutto, da chi non conosce il territorio, in una universale rappresentazione corale del paesaggio e delle emozioni.
Nella sua ricerca artistica Ruccia utilizza la pittura come mezzo primario per veicolare le sensazioni e le emozioni, attivando i moti dell’animo umano. Il suo interesse è attratto da atmosfere suggestive, focalizzato su paesaggi senza tempo e senza spazio, con accezioni astratte. L’esigenza di veicolare sentimenti più variegati, trova nel paesaggio proficue possibilità di introspezione e una resa pittorica personalissima. L’intento principale è quello di trasmettere e condividere emozioni primarie basate sull’interazione tra prodotto artistico e osservatore: attraverso la fruizione dell’opera, trasposizione sensoriale dei luoghi più caratteristici del territorio ospite, l’artista stimola un percorso introspettivo nel quale il pubblico è invitato alla riflessione sul proprio tempo, la propria esistenza e le bellezze della terra.
 

Partendo dai luoghi e dalle tradizioni del piccolo centro della provincia tarantina devota a San Rocco, 

Angelo Pacifico pone attenzione al fedele amico dell’uomo, colui che nel momento di altissimo bisogno c’è e non abbandona mai. “Reste? il cane di Rocco?? è?  il cane che ha salvato la vita del Santo, abbandonato dagli uomini nel momento del bisogno,
 pronto a ricordarci  i valori della solidarietà e del prendersi cura dell’altro senza nulla chiedere. 
La ?simbologia religiosa ?è superata nella forma e nel concetto traducendosi in ?contemporaneo guardando al sociale e alla condizione da randagi degli amici a quattro zampe. 

La realizzazione di opere pubbliche e collettive che vedono come protagonisti gli animali è la cifra identitaria d?i Angelo Pacifico che realizza opere estemporanee di impatto visivo realizzate con materiali di recupero e che trasformano in evento la loro stessa creazione. Pacifico crea un dispositivo in grado di attivare la creatività del pubblico trasformando l’oggetto d’arte in un luogo di dialogo, confronto e di relazione. La scoperta dell’altro, l’incontro, il processo attivato insieme, diventano gli elementi fondamentali e centrali dell’esperienza. In un momento storico nel quale spesso la frenesia della vita quotidiana, i facili populismi e falsi miti ci sviano dall’essenzialità, “Reste il cane di Rocco” vuole essere un’occasione per raccontare e dare forma, attraverso mani diverse, a un modo nuovo di vedere le cose. 

Completano l’esposizione 

di Pacifico

l’opera “The Bad Seeds” – Mixed media on wood e il libro d’Artista “Je semb fest a Polascjen” una raccolta a più mani di scorci, paesaggi, 

macchie di inchiostro,

elementi identitari e da riscoprire del territorio ospite.

“2° Piano Art Residence” è un programma di residenza artistica organizzata da Z.N.S. project. Da un’idea dell’artista Cristiano Pallara e Margherita Capodiferro, il piccolo centro della provincia tarantina, Palagiano, si confronta per la terza edizione con l’Arte Contemporanea. Artisti, Creativi e Curatori ogni anno

sono invitati ad esplorare, interagire e reinterpretare il territorio. Il tessuto sociale e urbano locale diventa tema di indagine e di produzione artistica, con la possibilità di poter svolgere il proprio lavoro in “Via Murat Art Container”, un Artist run-space, una piattaforma indipendente di incontro, confronto e interazione di idee. 

L‘evento rientra nel cartellone estivo con il patrocinio del Comune di Palagiano “Je semb fest a Polascjen…Estate 2018”

 Media Partner 2018 è Smart Marketing – Mensile di Comunicazione, Marketing e… rivista online che dal 2015 da spazio all’arte con “La Copertina d’Artista”.

 
Sabato 30 Giugno 2018
ore 18.30
 
dall’1 al 15 Luglio
su appuntamento
 
ingresso libero

Z.N.S. project

329 1323182
_
follow us on Facebook

follow us on