dontonino lettura

L’Associazione Echèo Onlus di Palagiano, è ormai da qualche anno che si impegna con azioni concrete e tangibili a favore dei malati oncologici e per le loro famiglie.

Lo facciamo attraverso alcuni progetti all’interno dell’Ospedale di Castellaneta ed in particolare nel reparto di Oncologia diretto dal Dr. A. Rinaldi.

Giusto per citarne qualcuno: il progetto di arte terapia a favore delle donne operate di tumore al seno, il progetto di borsa di studio per l’assunzione di un Data Manager in Oncologia, l’organizzazione di convegni e giornate di studio nel campo oncologico per la formazione del personale sanitario, la partecipazione a iniziative benefiche per la raccolta di fondi a favore di progetti finalizzati alle cure tumorali (AIRC, ANT, Susan G.Komen, ecc).

In occasione del periodo di Quaresima, abbiamo pensato di approfondire e riflettere sul senso della vita e della sofferenza umana, attraverso la nostra “unione” alla sofferenza di Cristo nella Croce come valore salvifico (lettera apostolica “Salvifici doloris” di Giovanni Paolo II del 1984).

Tutto questo lo vogliamo fare con riferimento alla vita ed alle opere di Don Tonino Bello che fu un uomo, un prete, un vescovo semplicemente straordinario. Campione di dialogo, infaticabile costruttore di pace e di speranza e che dedicò tutta la sua vita agli ultimi. Don Tonino Bello morì di tumore il 20 aprile del 1993, facendo diventare la sua personale sofferenza esempio di cristiane virtù e di abbandono a Dio. Ricorre, quindi proprio in questo periodo il ventennale dalla sua morte.

In occasione del ventennale della sua morte ci stiamo impegnando ad organizzare la lettura teatrale: “Chiamatemi don Tonino…..”, tratta dall’omonimo libro di Francesco Cardinali ed interpretato dall’attore Luca Violini,  che narra la storia di un laico che, conquistato dalla poeticità delle parole di Don Tonino, scoperte casualmente, decide di intraprendere un percorso, reale ed intellettuale, alla scoperta di questo uomo.

“Chiamatemi Don Tonino……” è un diario, è la cronaca, moderna ed appassionante, di un viaggio iniziato per curiosità e che finirà per arricchire e segnare in modo indelebile il protagonista.

Il programma prevede le seguenti date di rappresentazione:

Sabato 9 marzo, alle ore 20,30, presso la Chiesa Madre di Palagiano (Ta) “Maria SS. Annunziata”,

Domenica 10 marzo, alle re 20,30, preso la Chiesa Madre di Mottola “Santa Maria Assunta” di Mottola (Ta)

Vogliamo rimarcare l’alto valore culturale della nostra iniziativa che non può che arricchire l’offerta di cultura nella nostra comunità, oltre che essere motivo di riflessione intima per quanti vivono l’esperienza della solidarietà verso il mondo della sofferenza per i malati, per gli ultimi e per il nostro prossimo.

Grazie per tutta la sensibilità che vorrete accordarci.

La Presidente dell’Associazione Echèo Onlus

Prof.ssa Antonella Borrello