Ma quanto guadagnano i nostri Amministratori?

 

A chi spetta controllare che nel nostro Comune sia osservata la Legge? È facile: spetta ai cittadini Palagianesi.

Per questo, ci interessa sapere quanto guadagnano i nostri Amministratori; sapere quanto tasse pagano costoro: quanto hanno contribuito, fino a questo momento, ai servizi fondamentali del nostro Comune, alle strade, ai marciapiedi, al verde pubblico, alle scuole, agli asili, al sostegno agli anziani e ai disabili, alle piste ciclabili (e chi più ne ha, più ne metta), che adesso dicono di voler sistemare.

Questi politici, invece di parlare il paraculese e, tra un pistolotto e l’altro, raccontare chiacchiere dall’alba al tramonto, dovrebbero trasformare le apparenze soltanto raccontate, in sostanza veramente praticata.

È un dato di fatto che, dopo ben otto mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione comunale, non risultano ancora pubblicate tutte le dichiarazioni dei redditi di alcuni dei nostri carissimi Amministratori.

In realtà, sarebbe ingiusto affermare che sono tutti uguali: per tutti i Consiglieri di Opposizione sono stati regolarmente pubblicati da tempo i documenti contabili richiesti. Ci sono, invece, alcuni Amministratori della Maggioranza di cui non è dato sapere.

Eppure la Legge parla chiaro: gli Amministratori al momento dell’assunzione della carica sono obbligati a pubblicare i loro dati reddituali.

Benissimo, quindi, ha fatto la Prefettura di Taranto a richiamare il Comune di Palagiano, chiedendo il rispetto delle norme sulla trasparenza amministrativa.

Ci sembra doverosa e utilissima per la corretta amministrazione di un Comune, la rigorosa applicazione del principio di trasparenza sia formale che sostanziale, come ha segnalato il Consigliere Gennaro Gisonna ed è triste che tutti gli altri Comuni, anche quelli più vicini, abbiano da tempo provveduto al rispetto di questo elementare principio, senza collezionare note prefettizie, mentre per noi, anche le cose facili facili, diventano questioni di stato… A ciascuno il suo.

Noi, in compagnia di tutti i Palagianesi, rimaniamo in fervente attesa; anzi, ormai siamo infiammati dalla curiosità e offriamo il nostro aiuto, affinché chi ancora non abbia provveduto al rispetto della Legge, possa finalmente farlo…

 

movimento politico PalagianoInComune (palagianoincomune@hotmail.com)