Gentilissimi candidati alla carica di Sindaco del Comune di Palagiano

“Libera non ha partito, non sposa alcuna ideologia precostituita, non è rappresentata da alcun esponente nel panorama nazionale.

Libera, per sua natura, fa politica. La politica infatti non è rappresentata solamente dagli uomini seduti nelle sedi elettive. La politica di Libera è la proposta, base per lo stimolo di azioni tradotte dalle istituzioni in prassi”.

Nel rispetto di tali principi, il Presidio Libera Palagiano “Giovanbattista Tedesco”, in occasione delle imminenti consultazioni elettorali, sempre più convinto della circostanza che l’amministratore sia chiamato ad un forte e credibile impegno di responsabilità nei confronti degli elettori, ritiene opportuno sottoporre, ai Candidati alla carica di Sindaco alcune richieste utili a risanare l’attuale stato di degrado in cui versa il paese e a far si che la macchina amministrativa vada avanti nella più totale trasparenza possibile.

Non è un mistero che Palagiano si trova oggi ad un livello di degrado tale dal quale non sarà cosa facile uscire.

La conseguenza di ciò non poteva che riscontrarsi nell’elevato tasso di delinquenza che ormai dilaga nelle strade dove, è ormai consuetudine imbattersi in chi, alla luce del sole e senza alcun timore, fa uso indiscriminato e spaccio di droghe.

Per questa ragione SI CHIEDE un serio impegno di contrasto a questo fenomeno con percorsi di sensibilizzazione, di educazione e contrasto alle illegalità, prim’ancora che di repressione, in quanto, il dilagare di determinati fenomeni è frutto di un’elevata povertà culturale. Sempre nel rispetto dei princìpi sanciti dallo Statuto di Libera, SI SOTTOPONGONO ai candidati, le norme di condotta contenute nella Carta di Avviso Pubblico – Codice Etico.

I ventitré articoli che compongono detta Carta, di seguito interamente trascritti (Allegato 1), dettano regole, impegni e vincoli che consentono all’amministratore di osservare i principi di trasparenza, imparzialità, disciplina e onore previsti dalla nostra Carta Costituzionale (artt. 54 e 97) come prevenzione alla corruzione, alle mafie, al malaffare e alla cattiva amministrazione. A tal fine, nel corso dell’incontro pubblico che avverrà il giorno 13 maggio 2017, alle ore 18.30, presso l’aula consiliare via S. Giovanni Bosco Palagiano, SI INVITANO i signori candidati alla carica di sindaco a sottoscrivere un atto formale d’impegno all’adozione di detto Codice Etico.

Confidando nel fatto che l’impegno intrapreso rispecchi concretamente il perseguimento del bene comune, in virtù del quale Libera – associazioni nomi e numeri contro le mafie – quotidianamente opera e certi che, tale accordo, rappresenti uno strumento necessario per la crescita di fiducia tra la classe politica locale e la cittadinanza, si augura a tutti voi una competizione elettorale improntata al rispetto della correttezza e della moderazione.

Palagiano, 4 maggio 2017

La Coordinatrice Domenica PETTORUTO