Esistono modi diversi di intendere l’Europa; c’è quello della propaganda e quello del debito, quello della memoria comune e quello degli exit impossibili oppure onerosi.

C’è però un’altra Europa; quella delle opportunità, della comunità e delle identità.

Proprio per conoscere questo volto dell’Europa, grazie al supporto dei nostri portavoce in UE Rosa D’Amato ePiernicola Pedicinisiamo andati a Bruxelles per capire come e quanto i fondi europei possono aiutare gli amministratori locali a finanziare servizi per i cittadini.

Si era abituati ad intendere i fondi europei come semplici sussidi, ma nell’arco temporale di tre lustri si sono rivelati l’ultima fonte di spesa sostenibile per i comuni.

A chi ha detto, dice e dirà che l’Europa è un gorgo che ingoia le finanze degli stati membri, risponderemo con le conoscenze pratiche necessarie ad intercettare i fondi europei, ad investirli in progetti che guardino al futuro, ma con la potenzialità della realizzazione grazie a quelle risorse che sono uno dei punti di forza di questa Europa.

Dinanzi alla scommessa di una nuova, più efficace e realizzabile progettazione del futuro del comune, il Movimento 5 stelle Palagiano mette in programma la presenza di figure abili nell’intercettare queste risorse sostenibili; un cambio di rotta rispetto vecchie politiche che invece hanno ipotecato il futuro in cambio di un magro, magari decorato, ma di sicuro poco decoroso presente.