?I reumatismi o malattie reumatiche sono un insieme di patologie caratterizzate da sintomi importanti quali il dolore articolare e la diminuzione delle funzioni di una o pi? articolazioni. Possono essere presenti altri sintomi generici quali la stanchezza muscolare e sintomi a carico di ogni organo ed apparato: ad esempio anemia, infiammazioni dell?occhio e dei nervi periferici, e possono interessare qualsiasi et??.

         Si ? aperto con questa la premessa del dottor Antonio Marsico, specialista in reumatologia, il Convegno sulle malattie reumatiche organizzato dall?associazione ?Laga Apula contro le Malattie Reumatiche? (Lamar) e dall? ?Associazione Pugliese dei Malati Reumatici? (Apmar), svoltosi nei giorni scorsi alla Casa delle Culture. I lavori del convegno, patrocinato dal Comune di Palagiano, sono stati introdotti dall?assessore alla Cultura, Pietro Rotolo. Con l?assessore anche la dottoressa Antonella Celano, presidente dell?Apmar, un?associazione costituita da malati reumatici e che si adopera affinch? le malattie reumatiche trovino la giusta dignit? e attenzione presso l'opinione pubblica e la classe politica.
         Attualmente sono pi? di cento le malattie reumatiche determinate da cause ancora ignote nella maggior parte dei casi.
         ?Nei reumatismi infiammatori come le artriti le ipotesi pi? accreditate ? ha spiegato il dottor Marsico ? sono quelle di alterazioni indotte da virus o batteri sul nostro sistema immunitario che invece di avere funzioni di protezione nei confronti del nostro stesso organismo, ? come se lo aggredisse?.
         Non di poca importanza la prevenzione nel senso di intervento precoce: ?Il medico di medicina generale ? ha affermato lo specialista ? ed il reumatologo devono diagnosticare sin dalle prime fasi una malattia reumatica per rallentarne l?evoluzione e limitare quanto pi? ? possibile il danno articolare?.         
         Riguardo la cura, il dottor Marsico ha parlato di nuove terapie che consentono di rallentare e di bloccare in maniera significativa l?evoluzione di molte di esse, come i farmaci di fondo ed i farmaci biotecnologici nelle artriti, i condroprotettori nell?artrosi, i bisfosfonati nell'osteoporosi.