Giusi Pallara e Irene Pucci sono tra gli artisti selezionati tramite call aperta per sviluppare uno dei tre step previsti per la residenza artistica “2° Piano Art Residence 2017”.

Sabato 14 Ottobre, in occasione della XIII Giornata del Contemporaneo organizzata da AMACI, si conclude il percorso di residenza con l’evento espositivo “Open Studio | 2° Piano Art Residence #2”.

Cosa significa ospitare degli artisti invitarti ad interagire con il tessuto urbano e sociale dell’entroterra tarantino? Cosa implica la condivisione di spazi domestici, urbani e quotidiani in ambito artistico? L’accoglienza fa cultura? L’Arte, la cultura, la creatività generano valore aggiunto per una comunità che accoglie? Si può raccontare una comunità attraverso l’espressione artistica? E quindi, A che serve l’Arte?

Giusi Pallara e Irene Pucci, con “Paesaggio Bidimensionale” propongono l’idea classica della ricerca della bellezza attraverso la forma narrativa dell’estetica degli opposti con il coinvolgimento attivo della cittadina che le ha ospitate in residenza. Il medium fotografico traccerà un segno, lungo un percorso biografico e narrativo. Un racconto per immagini che restituisce una visione del territorio in chiave contemporanea attraverso la reinterpretazione fotografica delle interviste fatta ai cittadini e i riti religiosi e civili legati alla festa patronale di San Rocco.

Continua il progetto che ha visto gli artisti ospiti di “2° Piano Art Residence” indagare l’aspetto sociale e urbano di una comunità, restituendone storie e punti di vista, in un percorso condiviso che racconta attraverso l’Arte, in maniera inedita e contemporanea, la Storia della Città attraverso le Storie dei Suoi Cittadini.

Un ringraziamento particolare va ai cittadini che hanno saputo mettersi in gioco donando senza riserve immagini, storie e un po’ del loro tempo.

“2° Piano Art Residence” è un programma di residenze artistiche. L’artista Cristiano Pallara, in collaborazione con Z.N.S. project e Rivaartecontemporanea, apre le porte della sua casa-studio all’accoglienza di Artisti, Creativi e Curatori in Movimento, invitati ad esplorare, interagire e reinterpretare il territorio; condividere spazi, idee e riflessioni. Per l’edizione 2017, tramite call aperta sono stati selezionati otto artisti. Lisa Cutrino, Paolo Ferrante, Annalisa Macagnino, Andrea Moscardi, Giusi Pallara, Irene Pucci, Silvia Trappa e Francesca Speranza si sono alternati in tre residenze dall’1 agosto al 15 settembre 2017. Il tessuto sociale e urbano locale diventa tema di indagine e di produzione artistica nello spazio laboratorio “Via Murat Art Container”.

Z.N.S.project ti aspetta in “Via Murat Art Container”, Sabato 14 Ottobre dalle ore 18.00 alle 21.30 per l’esposizione conclusiva dei lavori realizzati in residenza con “Paesaggio Bidimensionale – OPEN STUDIO | 2° Piano Art Residence #2″.