Don Lorenzo Milani e la sua scuola.

Domenica 17 Giugno 2018, al Teatro Comunale “Nicola Resta” di Massafra (Piazza Garibaldi), andrà in scena “Cammelli a Barbiana”, spettacolo teatrale con Luigi D’Elia, per la regia di Fabrizio Saccomanno. Testo di Francesco Niccolini e Luigi D’Elia.

Distribuzione INTI. Produzione Thalassia – Teatri Abitati. Con la collaborazione della Fondazione Don Lorenzo Milani e del festival Montagne Racconta (Treville, Montagne – TN).

Ingresso ore 20.00. Sipario ore 20.30.

L’evento è organizzato dal Rotary Club Massafra e dal Teatro delle Forche, impegnati a collaborare su progetti di valorizzazione culturale, sociale e turistica del territorio.

«Un ragazzo ricco, sorridente e pure bello – si legge nella scheda dello spettacolo -. In lotta con la scuola e la sua famiglia.

I domestici di casa lo chiamano “signorino”, e a lui non va giù. Ma è un figlio di papà che mentre i ragazzi della sua età vanno a combattere per Mussolini, studia da pittore.

Eppure, sotto le bombe dell’estate del ‘43 lascia la sua bella e comoda vita per farsi prete, senza immaginare che da lì a una decina d’anni verrà esiliato in mezzo ai boschi dell’Appenino toscano dalla sua stessa Chiesa. Ma proprio lassù questo ragazzo ricco, sorridente e pure bello darà vita – con pochi ragazzi di mezza montagna – al miracolo della Scuola di Barbiana, diventando il maestro  più rivoluzionario, dinamitardo e rompicoglioni del dopoguerra italiano: don Lorenzo Milani.

La storia di Lorenzo, prete, maestro e uomo, è scritta a quattro mani da Francesco Niccolini e Luigi D’Elia, al primo spettacolo per il pubblico serale dopo quattro narrazioni premiate tra i migliori lavori del teatro ragazzi italiano degli ultimi anni. È la storia di una scuola nei boschi, dove si fa lezione tra i prati e lungo i fiumi, senza lavagna, senza banchi, senza primo della classe e soprattutto senza somari né bocciati. Lassù c’è tutto il tempo che serve per aspettare gli ultimi.

“Cammelli a Barbiana” è un racconto a mani nude, senza costumi e senza scena. Un racconto duro, amaro, ma allo stesso tempo intessuto di tenerezza per quel miracolo irripetibile che è stato Barbiana, e con tutta la sorpresa negli occhi di quei ragazzi dimenticati che, un giorno, videro un cammello volare sulle loro teste».

L’evento rientra tra le iniziative organizzate dal Teatro delle Forche con i partner del progetto P.A.S.S.I. (Progetto, Arte, Spettacolo, Scoperta e Innovazione nella Terra delle Gravine), progetto artistico triennale 2017/19, in ordine all’avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche – Patto per la Puglia – FSC 2014/2020 – Area di intervento “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”.

Info e prenotazioni: www.teatrodelleforche.com; info@teatrodelleforche.com; 3497291060.

Costo biglietto: 10 euro.