-lunedi 8 agosto ore 21,30 nell'atrio della scuola elementare dove si e' svolto un concerto tributo al cantautore per eccellenza,
all'uomo che per decenni e' stato “portatore virtuale” delle nostre poesie mai dette e mai pubblicate: Fabrizio De Andre', bravo e dannato.
Un tributo concessoci dall'Arci Palagiano che ormai ci ha abituato ad una esibizione annuale di grosso calibro culturale.

Anime salve, un sestetto che ha ben rappresentato e orchestrato con arraggiamenti a mo' di Premiata Forneria Marconi, il cantautore genovese  scomparso
alcuni anni fa' ma sicuramente rimasto nel cuore di tre generazioni un po' anarchiche e rivoluzionarie.

Novanta minuti di tranquilla poesia cantata  in una fresca serata settembrina, che ha sottolineato la necessita' di ricerca musicale e culturale che tanti palagianesi reclamano da tempo.
Complimenti al presidente di Svegliarci Palagiano Giuseppe Scarano.

– Giovedi 11 Agosto in quel di Bachelet si e' svolto uno spettacolo che dal solo titolo si riesce a capire la tendenza della serata:
ETHNOS.

Ovvero l'unione di alcuni popoli che con le loro danze tribali e le loro tradizioni hanno regalato ai pochi presenti momenti
emozionanti e pieni di “etno-cultura” che in un periodo poco aggregante come questo e' solo un bene per tutti noi.
rappresentanti di popoli vicini e lontani si sono succeduti in danze folk: India,Russia, Polonia, Ghana, Bulgaria hanno dato il giusto tocco di Internazionalita' all'intera serata che
ha avuto il suo clou nel momento dell'esibizione degli africani del Ghana che con i loro ritmi hanno letteralmente travolto tutti i presenti.

La manifestazione e' stata offerta dalla Provincia con l'ausilio dell' Amministrazione Comunale e dall'Assessorato alla Cultura.

–  Venerdi 12 Agosto l'ennesimo appuntamento stagionale con l'Associazione Arione e con il 1' Festival della Conca D'oro,
si e' consumato a suon di rhitm&blues, gospel, soul & jazz.
L'evento “black-voices” che si e' tenuto in Piazza V. Veneto, ha avuto due volti:
la prima parte, gospel jazz and soul con la band ben orchestrata e diretta dal maestro Mario Petrosillo che ha visto l'intera sessione voce
esaltarsi in cantate di ” colore”.
la seconda parte e' stata realmente una grossa sorpresa ( Mariastella Montemurro con un suo piccolo articolo lo aveva preannunciato proprio su questo portale…)
nel rivedere sul palcoscenico Mrs Aretha-italian-Conte, ovvero Patrizia Conte, che ha subito preso per mano il palcoscenico portandolo su',
cosa che solo le stelle sanno fare.

La FranKlin italiana, davvero fra le migliori voci soul & jazz europee, ha incantato un pubblico a meta' incuriosito prima, ed esaltato poi, che le ha attribuito la giusta standing ovation a fine serata mentre presentava l'intera band a suon di “Respect” cantata egregiamente black a dispetto della sua pelle bianca (che nulla aveva a che fare con la sua voce!!!).

Un concerto da serie “A”, grazie a Mariadora Pupino e alla sua Associazione che live dopo live ci regala momenti musicali di gran classe.
Il prossimo appuntamento, ve lo anticipo in anteprima, e' con il Jazz di Gianni Lenoci.

In una sola settimana tre serate  dal vivo ( e non dimentichiamoci delle due repliche teatrali de “Lo Zaraff…”) che hanno dato una vera sterzata musicale all'intera cittadina…!

Certo, non e' tutto oro cio' che luccica:
lo spettacolo Ethnos ha visto un pubblico formato solamente da decine di persone (forse a farlo itinerante nelle strade del paese ….),
e la serata gospel meritava ,di certo, un palcoscenico e un'area piu' idonea.

Ed infine ricordiamoci che, senza una pubblicita' capillare, rischiamo di…

suonarcela e cantarcela” da soli!

Comunque complimenti a tutti,
e' questa la strada.

Questa sera la tendenza si sposta verso l' ALTERFEST DI CISTERNINO dove e' attesa l'esibizione di Raiz in un contesto funky-sperimentale dove la musica suonata da musicisti e dj's,  si unira' allo spettacolo video.

…ed a proposito, un pensiero va all'associazione YA-Basta che ,purtroppo, quest'anno  ci ha fatto sentire la sua mancanza.

Buon Ferragosto a tutti.
Life.