Amministrative 2012,  Palagiano,  Politica

Documento politico di Coalizione

 

Il difficile momento economico e sociale che vive l’Italia deve portare ciascuno di noi ad agire con prudenza, efficienza e lungimiranza per poter offrire alla cittadinanza tutta maggiori garanzie di tutela e di sviluppo in un clima politico sereno e fattivo.

Ogni Cittadino è oggi stufo delle continue beghe politiche, dei litigi, degli insulti: è ora, quindi, che la politica e i politici, smettano i panni della partigianeria e lavorino insieme nella ricerca del bene per la collettività.

Il contributo che vogliamo dare al paese è soprattutto quello di trarlo fuori dalla “mediocrità” e mettere insieme le migliori intelligenze e risorse del paese perché possano amministrare la cosa pubblica dando ampie garanzie di affidabilità  e governabilità.

Oggi Palagiano, come tutta l’Italia, ha bisogno di sviluppo. La prossima adozione da parte del Consiglio Comunale del Piano per gli Insediamenti Produttivi ci dà la possibilità di investire sulle nostre capacità e sulla strategicità del nostro territorio affinché il PIP diventi presto una realtà capace di accogliere le aziende che qui vorranno investire e creare nuova occupazione.

Questo obiettivo è oggi raggiungibile grazie al grande lavoro amministrativo svolto nella salvaguardia del territorio che ha reso possibile la deperimetrazione di gran parte del territorio dal vincolo idrogeologico e l’utilizzo delle aree occorrenti per gli insediamenti industriali e artigianali. A tale proposito anche la prossima approvazione del nuovo Piano del Commercio potrà svolgere un’azione positiva dal punto di vista economico ed occupazionale.

Riconosciamo all’Amministrazione uscente il merito di aver portato brillantemente a termine la FASE 1, avendo assicurato la messa in sicurezza del territorio e  il risanamento economico. Aver risanato il bilancio comunale ed aver messo in sicurezza il territorio comunale ed i suoi cittadini fa sì che ora  si possa pensare al futuro dei nostri figli e dell’economia del territorio. Per questo, oggi, le forze politiche propositive del paese possono passare alla FASE 2, investendo nello sviluppo artigianale, industriale e turistico per dare concrete risposte alla cittadinanza.

Per far questo, le nostre forze politiche, hanno deciso di iniziare un percorso comune che ci ha portato a costituire una grande e forte coalizione politica che si propone alla guida del paese.

Sentiamo, tuttavia, forte l’esigenza di aprirci a tutti i cittadini e alle realtà associative locali che sono punti di forza e di riferimento per tutti.

Siamo consapevoli che lo sforzo che i nostri partiti devono fare è quello di arricchire di competenze e professionalità le future liste che si presenteranno alla prossima competizione elettorale per la scelta del nuovo Sindaco e del nuovo Consiglio Comunale.

Per questo cercheremo di includere nel nostro percorso politico quanti, cittadini e professionisti, partiti e movimenti, vorranno costruire un comune progetto che passi anche attraverso il rinnovamento della classe dirigente locale: una nuova classe dirigente, capace di raccogliere quanto di buono fin qui realizzato, ma che sappia creare nuovi e più importanti presupposti per lo sviluppo economico e sociale del nostro Comune.

Non partiamo dunque da zero, ma sentiamo forte il peso e la responsabilità di dare a Palagiano una classe dirigente onesta, trasparente, capace e matura, per raggiungere obiettivi importanti.

La condivisione dei progetti, delle idee, dei programmi, dei ruoli, è il modo migliore per dare ai cittadini palagianesi ampie garanzie di affidabilità e di governabilità.

Con questo modello culturale, la Coalizione si è misurata, sia per l’elaborazione del programma politico posto alla base della Coalizione, sia per l’individuazione condivisa del candidato alla carica di Sindaco che è stato riconosciuto nella persona del dr. Antonio Gaetano Tarasco.

 

PARTITO DEMOCRATICO                                F.TO NANCY SCHIAVONE (SEGRETARIA)             

UNIONE DI CENTRO                          F.TO ALDINO LEGGIERI (SEGRETARIO) 

ALLEANZA PER L’ITALIA                   F.TO MAURO TAGARIELLO (SEGRETARIO)          

IO SUD                                                   F.TO SALVATORE PETROCELLI (SEGRETARIO)                    

Palagiano, 16/01/2012

  Il Candidato Sindaco

 F.TO Dr. Antonio Tarasco

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

15 commenti

  • antonio

    Caro Dott.Tarasco Le faccio il mio più sincero in bacca al lupo per la sua candidatura a sindaco del nostro comune.Le vorrei ricordare,con l’augurio che per lei sia diverso, i suoi colleghi medici eletti a sindaci come il Dott.Arturo Patruno, il Dott.Pasquale Favale e l’assessore dott.Mario Cetera entrati in politica con progetti ambiziosi ma costretti a mollare per colpa dell’onestà che quasi sempre in politica non vince..purtroppo!!!Lei per me resta sempre una brava persona,pulita e dalla grande professionalità.

  • Antonio Lasigna

    Caro Dott.Tarasco Le faccio il mio più sincero in bacca al lupo per la sua candidatura a sindaco del nostro comune.Le vorrei ricordare,con l’augurio che per lei sia diverso, i suoi colleghi medici eletti a sindaci come il Dott.Arturo Patruno, il Dott.Pasquale Favale e l’assessore dott.Mario Cetera entrati in politica con progetti ambiziosi ma costretti a mollare per colpa dell’onestà che quasi sempre in politica non vince…purtroppo!!!Lei per me resta sempre una brava persona,pulita e dalla grande professionalità.

  • mimmoforleo

    Facendo appello alla memoria, negli ultimi dieci anni emergono tre episodi chiaramente definibili come ingiuriosi e ai quali si può sicuramente addebitare lo sprofondamento nella “mediocrità” di cui si dice nel comunicato appena letto:

    1) la quasi rissa, con tanto di ribaltamento di tavolo, avvenuta tra Antonio Scalera e Rocco Ressa in Consiglio Comunale, allorquando Ressa ritenne giusto indicare il padre di Antonio come l’incarnazione del male che danni inenarrabili aveva procurato a Palagiano;

    2) il “complimento” rivolto all’indirizzo di Franco Marra e riguardante una laurea, a detta di Ressa, ottenuta con i punti della Mira Lanza. A questo proposito mi piace ricordare che si trattò dell’unico episodio in cui Ressa, caldamente sollecitato da un paio di allora componenti del suo stesso partito (lascio ai lettori il compito di intuire chi fossero), nel Consiglio Comunale immediatamente successivo a quello in cui si diede il fattaccio, chiese pubblicamente scusa;

    3) la recente accusa di libertinaggio rivolta da Vito Cervellera nei confronti di Ressa stesso. Purtroppo, a proposito di quest’ultimo episodio non si hanno notizie riguardanti pubbliche richieste di scuse. Si ha invece notizia degli auguri fatti da Ressa a Cervellera per via del “brillante” risultato da quest’ultimo conseguito in occasione delle primarie. Conoscendo Ressa, è facile intuire che in realtà stava complimentando se stesso.

    Probabilmente, questi incresciosi episodi non costituiscono un ottimo biglietto di presentazione per quanti ora affermano di essere consapevoli che “Ogni Cittadino è oggi stufo delle continue beghe politiche, dei litigi, degli insulti”. Ma in politica, come nella vita, a chiunque va concessa una seconda possibilità.

    Non dimenticate di far sparire i tavoli, però.

    Mimmo Forleo

  • Rocco

    Caro Dott. Tarasco, trovo molto interessante il vostro comunicato e la vostra candidatura a Sindaco per la coalizione sù citata.
    Mi ha colpito molto il sentir parlare di condivisione di programmi.
    Posso garantirvi che nel mese in cui ho partecipato alle riunioni per dar vita al Terzo Polo a Palagiano, di tutto si è parlato tranne che di programmi.
    Trovo strano che in poco meno di una settimana, visto che l’ultima riunione a cui ho partecipato si è svolta Giovedi 12 c.m., gli amici di API, UDC, IO SUD e PD abbiano elaborato,condiviso e sintetizzato, un programma amministrativo e individuato nella sua persona l’attore principale e cioè, il candidato Sindaco.
    Sicuro della vostra buona fede non posso fare altro che augurarvi buona candidatura.

    Rocco Carmignano

    • giovanni

      ciao rocco
      secondo me da simpatizzante penso che tu abbia fatto un errore politico a non esserti aggregato. Non è mai troppo tardi pero’…

  • La casa di Tutti

    Rocco,
    mo vai cercando troppo, pure il programma!? La parte più facile l’hanno fatta: trovare uno meglio di loro (direi facilissimo); e fare il programma, cioè rispolverare per intero quello del 2007. Ora gli tocca la parte più difficile: convincere ed aggregare.
    Il metodo sarà sempre lo stesso: promesse!

    • Antonio Lasigna

      CARO MARIANO, E’ VERO DI LUPI A PALAGIANO CE NE SONO PARECCHI DA TUTTE LE PARTI MA MI DEVI SPIEGARE COSA STA A FARE IL DOTT.TARASCO NEL BOSCO? SE VERAMENTE VOLEVA FARE POLITICA ED AIUTARE IL PAESE PERCHE’ NON E’ SCESO IN CAMPO DA SOLO SENZA CHE ENTRASSE NEL BOSCO? SAREBBE STATO SICURAMENTE UN SUCCESSO VISTO LA STIMA CHE I PALAGIANESI HANNO DI LUI. ANCHE I PALAGIANESI STANNO COMPRANDO I FORCONI E SI UNIRANNO AGLI AMICI SICILIANI E CALABRESI PER SCACCIARE TUTTI I POLITICI CHE DA TANTI ANNI BLOCCANO LA CRESCITA DEL NOSTRO PAESE. MANDIAMOLI A LAVORARE NEI CAMPI COSI’CAPIRANNO COSA SIGNIFICA GUADAGNARSI DA MANGIARE E AFFRONTARE LA VITA QUOTIDIANA.

  • Mariano Goffredo

    Antonio, bisogna un attimo definire il bosco per me il bosco e’ la politica in generale.. i lupi e le volpi ci sono ovuunque sia a destra che a sinistra…salto a pie’ pari il discorso della Sicilia per non uscire fuori dall’argomento, e ti dico che mi piace pensare semplicemente che il dott. Tarasco ha deciso di fare politica cosi’ come tanti prima lui da un bisogno interno ossia quello di fare del bene per Palagiano. Ed e’ lo stesso bisogno che SONO SICURO hanno tutti i politici del nostro paese da Cervellera a Piccoli da Anzolin a Forleo etc etc…La differenza tra loro e’ semplicemente nel COME far del bene e sta a noi decidere quale sara’ il modo migliore. E’ il bello della democrazia… Scuserai comunque un idealista e sognatore come me…ma alla fine dato che e’ appena finito il periodo Natalizio ti dico: so benissimo che Babbo Natale non esiste ma e’ cosi bello pensare che ci sia.

  • adalberto

    Allora Rocco Ressa ha il vizio!
    Dopo aver “invaso” il campo delle primarie palagianesi, con comunicati e contro-comunicati pronti a dire tutto ed il contrario di tutto, lo ritroviamo ora a Castellaneta, sponda Loreto, a testimoniare la sua solidarietà alla vera sinistra rappresentata dall’ex Sindaco, ex Senatore, ex PD Rocco Loreto.

    Interessante notare come, a far da padrino a Loreto, vi fosse anche Michele Emiliano.

    Michele Emiliano Presidente Regionale del PD.
    Rocco Ressa vice-presidente dell’Assemblea provinciale del PD.
    Due sponsor d’eccezione per sostenere una candidatura che nasce fuori da Partito Democratico e soprattutto contro il Partito Democratico.

    Il PD Palagianese, di cui Ressa è leader, da che parte sta?
    Dalla parte del Pd castellanetano o, dietro il suo leader, con il movimento Loretiano?

    Sicuramente non vi sarà risposta alcuna ma sarebbe interessante, per una volta, conoscere l’opinione di chi oggi il PD lo rappresenta.

    Auf Wiedersehen!

Lascia un commento