Palagiano (Ta).   E’ andato a Francesco Campobasso il primo premio del concorso indetto per la 27^ Sagra del Mandarino di Palagiano: un mandarino d’oro di quaranta grammi. Le sue clementine, sia per la giuria tecnica che per quella formata da dieci consumatrice, sono risultate le migliori per l’uniformità della pezzatura, la forma, la buccia e, soprattutto, per intensità, succosità, fragranza dell’aroma e piacevolezza del gusto. Questi, i criteri di valutazione del bando, redatto da Francesco Rescìna e Ignazio Giandomenico.

A consegnare il premio il sindaco Domiziano Lasigna, affiancato dall’assessore all’agricoltura Mimmo Catucci, dai consiglieri comunali Michela Maniglia e Salvatore Pulimeno e da Alessandro Lincesso quale presidente dell’associazione Palagiano Promozione, che ha organizzato l’evento.

Sul palco anche Francesco Frisino secondo classificato e Rocco Salvatore Pagliara, terzo. Per loro un attestato e un piatto in ceramica a ricordo dell’evento. La premiazione è stata occasione per il sindaco Lasigna per fare un bilancio dell’intera sagra. “Siamo soddisfatti. Abbiamo voluto offrire una due giorni di convegni, laboratori didattici, stand e spettacoli e la piazza di Palagiano è tornata a gremirsi come non si vedeva da anni. Penso ai Terraross e al cabarettista Pino Campagna”.

Seguiti anche i due convegni: quello di sabato sui marchi di qualità con il sindaco e l’assessore Catucci, Vincenzo Stellaccio presidente Coldiretti Palagiano, Carmine Palma direttore provinciale Confagricoltura Taranto, Fernando De Florio rappresentante Cia Taranto e Gianluca Buemi, presidente Ordine Agronomi e forestali della provincia di Taranto.

Al convegno di domenica hanno preso parte l’assessore regionale allo sviluppo economico Michele Mazzarano e i sindaci di Palagianello e Laterza, rispettivamente Michele Labalestra e Gianfranco Lopane. Un invito congiunto, il loro, a superare le chiusure individualistiche, puntando invece allo sviluppo di una capacità di filiera che possa promuovere sinergicamente il prodotto.

Premiate, durante la serata conclusiva, anche tutti coloro che si sono distinti per meriti e azioni che hanno portato Palagiano all’attenzione dei media nazionali. La sagra è servita anche per svelare i nomi dei vincitori del concorso “Clementino e Clementina”, rivolto alle scuole ed organizzato dall’Arcipretura Curata Maria SS. Annunziata e dall’associazione di promozione sociale e culturale Z.N.S. Project.

La premiazione è avvenuta in piazza domenica mattina, alla presenza del sindaco, dell’assessore Annamaria Moschetti, di don Lorenzo Cangiulli che lo scorso anno espresse l’idea di far realizzare delle maschere per esprimere la palagianesità, Margherita Capodiferro per Z.N.S. Project e Francesco Curione che ha curato l’intero progetto del concorso. Premiati Gloria Rita Castiglia dell’I.C. “Giovanni XXIII” per la maschera di Clementina e Arianna Tagliente dell’I.C. “G. Rodari” per Clementino. Menzione speciale per Giorgia Pagliaruli, Carmen Favale e Alessia De Carlo del “Rodari” per il cappello di Clementino.