Com’era facilmente prevedibile, l’apparire sulla scena politica di una nuova Coalizione e il suo successivo ampliarsi, hanno provocato la nascita di un nuovo passatempo a Palagiano. Come se di problemi non ce ne fossero già abbastanza – la crisi economica che morde, il quasi dissesto finanziario in cui versa il nostro Comune – alcuni hanno pensato “bene” di crearsene un altro.

 

Hanno cominciato a chiedersi e a chiedere che bisogno ci fosse di una nuova Coalizione che, rompendo ogni schema consolidato, comprendesse al suo interno forze e movimenti di diversa ispirazione politica. Non si stava così bene – si sono chiesti – quando era possibile dire destra alla destra e sinistra alla sinistra?

 

La stessa domanda, care amiche e amici, la rivolgo a voi. Vien forse meno il peso della crisi, i tanti mali che affliggono Palagiano forse svaniscono di colpo, vi dà forse conforto sapere che, a fronte di tanti guai, ci siano politici che dicono di sapere perfettamente, e magari esclusivamente, cos’è destra e cos’è sinistra?

 

Mi permetto di rispondere per Voi. No!

 

Ciò che c’interessa davvero è capire se esiste una risposta, una soluzione ai tanti problemi che una classe politica rivelatasi incompetente ha provocato. Lasciamo dunque ad altri il piacere di gingillarsi con tali definizioni, a quanti non potranno mai affermare: Noi, con quei problemi, non c’entriamo nulla.

 

Quel che serve alla nostra Palagiano sono soluzioni, non sterili definizioni.

 

Noi pensiamo che la soluzione sia semplice. Lasciar fare nella massima libertà possibile a ognuno quel che ognuno sa fare: lavorare e guadagnarsi onestamente di che vivere.

 

Davvero si può ancora credere che un’idea tanto semplice possa albergare nella mente di chi ha scelto la politica per evitarsi di fare altrettanto?

 

Quando torneranno a chiedervi a chi o a cosa possa servire un’idea tanto “semplice”, saprete senz’altro cosa rispondere: Serve per provare a chiudere una pagina della nostra storia recente, una pagina che conosciamo bene perché la stiamo vivendo ancora sulla nostra pelle, una pagina scritta da personaggi senza né arte né parte che s’inventarono, in mancanza di meglio, il mestiere di politici!

 

Il 7 e 8 Gennaio rechiamoci numerosi alle Primarie per la scelta del candidato sindaco.

 

Insieme per Palagiano!

 

                                                                                                 il Candidato

                                                                                              Antonio Cuscito