Indignati,  Palagiano

BISOGNA PROPRIO AVERE UNA GRAN FACCIA DI BRONZO!!!

Mai come in questo caso dei proverbi risultano veritieri:
1- “ IL TEMPO E’ GALANTUOMO!”
2- “CHI LA FA, L’ASPETTI!”
3- “CHI E’ COLPA DEL SUO MAL, PIANGA SE STESSO!”
…quanta saggezza nei nostri avi!!!

Con nostra grande sorpresa, scopriamo che finalmente, dopo oltre sei mesi dall’insediamento della nuova amministrazione, e, soprattutto, dopo essere stato un fautore del fatto che fosse prerogativa esclusiva del Sindaco, decidere a quali liste e a chi dare gli assessorati e che nessuno potesse entrare nel merito di tale decisione, il sig. Cifone scopre che in politica contino i voti delle singole liste ed i risultati elettorali di ogni singolo candidato vantandosi di aver raggiunto un ottimo risultato personale! Sbalorditivo come si impari in fretta!
Caro sig. Cifone, le cose non funzionano proprio così ed ora le spieghiamo noi come realmente stia la situazione!
Lei viene da una lista che da sola avrebbe dovuto garantire la vittoria al dr. Tarasco; lei viene da altre due legislature, ragion per cui, avrebbe dovuto quantomeno mantenere il numero di voti delle ultime due elezioni; lei, se la sua matematica non è un’opinione (e di questo ne abbiamo fortissimi dubbi), non è stato affatto premiato, avendo ottenuto un risultato personale di gran lunga inferiore rispetto alle altre volte!
Se di lista vincente dobbiamo parlare, allora a lei sfugge la lista “Palagiano in crescita”, lista più suffragata della coalizione Tarasco. Se di vincitori dobbiamo parlare, allora le sfuggono i tre eletti nella lista “Palagiano in crescita” e soprattutto il grande risultato ottenuto dal sig. Lippolis, un giovane, lo stesso che oggi si trova relegato in un limbo grazie anche al suo apporto!
Scopriamo con sommo stupore che mentre qualche mese fa il parere dei gruppi consiliari non aveva alcuna valenza (ci riferiamo al documento sottoscritto da Palagiano in crescita dove si chiedeva l’assessore), oggi, come per magia, assume ruolo fondamentale!
In merito a questo ci piacerebbe capire un passaggio che (colpa nostra) ci sfugge! Tra i firmatari del primo documento, vi era anche il sig. Latagliata e, cosa ancor più importante, lo stesso documento era sottoscritto dalla maggioranza del gruppo consiliare “Palagiano in crescita”; ora, il suo documento è firmato solo da lei con la “promessa” che lo stesso sarà condiviso anche da altri due consiglieri tra cui l’onnipresente Latagliata; ci spiega allora cosa in tutto questo non quadri? Perchè se prima i gruppi consiliari non avevano voce in capitolo, ora ce l’hanno? se prima il sig. Latagliata non “era rilevante”, oggi improvvisamente lo è? Ci faccia capire, è lei il “valore aggiunto” che da importanza alle situazioni?
Altre sue affermazioni…a dir poco comiche parlano di “grande senso di responsabilità” grazie al quale avreste, lei e tutti coloro che la circondano, accolto la richiesta del sindaco e “offerto” la quota rosa in giunta…ma, detto tra noi e lei, ci dica la verità: quando l’ha scritto, anche lei si è sganasciato dalle risate quanto noi, vero?
Non può essere diversamente se considera che lei sa bene che la quota rosa è frutto di “grandi manovre strateghe” sue e del suo partito per far si che non scattasse assessore e vicesindaco a “Palagiano in crescita” e sa altrettanto bene che ha accettato solo con la promessa che a distanza di qualche mese, la stessa carica di vicesindaco, sarebbe passata a lei. Sig. Cifone, lei sa altrettanto bene che tutta questa responsabilità di cui lei parla, nasce solo dalla certezza di dover sedere, prima o poi, sulla poltrona della sig.ra Mellone e, quale dimostrazione più palese di tutto ciò se non il suo documento?
Poi ci spieghi un po’! Lei “minaccerebbe” la sfiducia in Consiglio Comunale! E chi la voterebbe con lei? Pucci? Lei crede? Latagliata?? Ne è proprio certo? E per quante volte riuscirà a fargli votare la sfiducia? Le veniamo incontro: solo fino a quando non avrà capito di stare per passare nuovamente dall’altra parte dopodiché…troverà altro terreno fertile!…si può fidare!
Dopo le tante strategie da lei decantate che hanno portato ad un ufficioso allargamento della maggioranza, lei è proprio certo che le sue minacce facciano timore a qualcuno? O riesce a garantire sulla posizione di chi dovrebbe votare come lei? Chi, in politica, pretende correttezza da parte degli altri, dovrebbe esserne d’esempio e lei, fino ad oggi ha dato tutt’altro!
La coerenza e la correttezza nella vita di ognuno di noi dovrebbero essere al di sopra di tutto! Lei, quando noi protestavamo anche sul fatto che non fosse opportuno dare la carica da vicesindaco ad una persona, la prima dei non eletti, che abbia preso solo cento voti, difendeva la scelta del suo sindaco per una questione di comodità, perchè lei e gli altri avevate la necessità di scrollarvi di dosso “Palagiano in crescita”, arrivando anche ad utilizzare la sig.ra Mellone; oggi pretende il rispetto di patti fatti con chi non ha la più pallida idea di cosa sia rispettarne uno!
Se fosse stato corretto, la sua richiesta sarebbe stata legittima, oggi, con il suo trascorso, è scritta su carta straccia!
Probabilmente la sua richiesta, al contrario di quanto accaduto con la lista “Palagiano in crescita”, potrà essere presa in considerazione ma, se questo dovesse accadere, non sarà frutto di motivazioni politiche di alto spessore bensì di “sponsor” di peso più rilevante rispetto a quelli della Mellone e di Montemurro!
Una domanda al Sindaco: dopo questo documento sottoscritto dal sig. Cifone e condiviso da altri due consiglieri, lei, sig. Sindaco, non dovrebbe comportarsi come con i monelli ed allontanarli dalla maggioranza? Uno dei tre ci è già abituato! Oppure loro tre hanno qualche santo protettore potente al punto tale da non permettere questa cacciata? E se così fosse allora Latagliata ci ha visto molto ma molto lontano!!!
Concludiamo solo spezzando una lancia a favore del Sindaco.
Di tutta questa faccenda che è iniziata a giugno e finirà speriamo prima possibile, una sola è stata la nota positiva e di questo non possiamo che essergliene grati: ha dimostrato di essere una persona coerente continuando, alla faccia del suo bellissimo slogan “TI PUOI FIDARE”, a prendere per i fondelli tutti ad esclusione di nessuno! Ieri a noi…oggi a lui (Cifone)…domani si vedrà!!! Grazie Sindaco, continueremo a fidarci del fatto che almeno su questo non deluderai mai i tuoi cittadini!
_____________________________________gli indignati

P.S.: dopodiché, sig. Cifone, può tornare tranquillamente a riascoltare il post del sig. Vito Pesare…con tanti saluti.

Lascia un commento