Comunicati dal Comune,  Palagiano

Borracci: “Per la ristrutturazione del vecchio cimitero tutto il sistema politico e professionale palagianese deve assumersi le proprie responsabilita’

donatello borracci

Al Sindaco di Palagiano
Al Presidente del Consiglio Comunale
e p.c. Ai Consiglieri Comunali

Oggetto: Ordinanza n. 23 del 18.04.2013, prot. 6053.

Il sottoscritto Donatello Borracci, Capogruppo Consiliare PDL, vista l’ ordinanza in oggetto con cui, su Relazione dei VV. UU. in data 17.04.2013 prot. 1369/PM, l’ Assessore Anziano Mario Caputo ha ordinato la chiusura immediata dell’ accesso al Colombario ‘A’ presente nella parte storica del Cimitero Comunale,

REITERA

la richiesta per la immediata convocazione di un Consiglio Comunale monotematico finalizzato ad individuare le giuste modalita’ attraverso il quale il Comune di Palagiano potra’ rendersi parte attiva ai fini della Ristrutturazione sia del Colombario ‘A’ che di quello ‘B’ , attesa la gravita’ della questione e la rilevanza per la Comunita’ Palagianese.

Palagiano, 18.04.2013

Il Capogruppo Consiliare PDL
Donatello Borracci

Brevi Riflessioni: il Comune deve una volta per tutte chiarire che ruolo intende avere in questa vicenda…occorrono idee chiare e unita’ di intenti per cercare di risolvere la questione che altrimenti rischia di rimanere irrisolta per chissa’ quanto tempo!

Vanno sciolti tutti i nodi, a partire dalla legittimita’ o meno della privativa in favore di Costruzioni srl!

Le ordinanze sindacali di messa in sicurezza, poi, sono atti dovuti ma non risolvono la questione…nessun cittadino potra’ da solo ottemperare a tali ordinanze! Occorre, pertanto, perseguire con forza un serio coordinamento della cittadinanza su di una proposta di ristrutturazione ampiamente condivisa! Le strade sinora percorse sono state, nei fatti, fallimentari!

Su una vicenda come questa non servono populismi (che anzi possono essere controproducenti rispetto al risultato finale) ma occorre con altrettanza chiarezza che chi ha il diritto/dovere di Amministrare assuma il ruolo di guida che gli compete, se ne e’ all’altezza!

Tutto il sistema politico e professionale palagianese deve assumersi le proprie responsabilita’, tralasciando i propri interessi di parte e guardando unicamente all’ obiettivo della Ristrutturazione del Vecchio Cimitero, a partire dalle aree interdette al pubblico!

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un commento

  • Michele

    Buongiorno a tutti,

    sono un cittadino interessato dalla faccenda, fermo restando la mià volontà di voler partecipare alla ristrutturazione del vecchio cimitero,vorrei sottoporre un quesito al quale non sono riuscito a dare una risposta data la mia ignoranza in materia, a tutti gli attori (attivi e passivi) che si stanno prodigando per la risoluzione migliore di questa annosa vicenda. Leggendo un contratto d’acquisto di uno dei loculi, mi è sorto un dubbio, ovvero, ma gli eredi sono realmente eredi oppure alla fine di tutto, dopo aver pagato dei danari per la ristrutturazione, quando qualcuno si sveglierà a distanza di anni, ci sentiremo dire che in realtà non siamo i proprietari? Faccio riferimento, all’ultima parte del contratto il quale recita: “il loculo e la celletta innanzi dette s’intendono alienati in perpetuo ed in modo irrevocabile, per la qual cosa la sig.ra (intestataria e occupante) ne resta sin da ora assoluta proprietaria anche nei riguardi dei suoi eredi ed aventi causa”. Dato che questi contratti all’epoca sono stati fatti con la moderna tecnica del “copia e incolla”, credo che anche tutti gli altri siano fatti allo stesso modo. Voi cosa ne pensate???
    Buona giornata a tutti.

    Michele.

Lascia un commento