Associazioni,  Cultura,  Palagiano,  Turismo

…”Che poi si sa…”

proloco

– Che poi si sa, il problema a Palagiano è la Pro Loco.
– Chi???
– Ma si, quelli della Pro Loco, li hai visti sicuramente, se ne stanno li, all’ombra dell’orologio a tramare chissà che cosa.
– Vabbè dai, sono altri i problemi del nostro paese, non so, la nettezza urb…
– No no, questi so’ pericolosi assai!
– Dici? Ma a me non sembra cosi.
– Mmm non sei sveglio tu. Secondo te, se non fossero cosi pericolosi e cosi dannosi per il nostro paese, alcuni consiglieri avrebbero perso tempo a CACCIARLI COME DELINQUENTI?
– Ah no, questa non la sapevo
– E vedi? Ho ragione io. Questi sono la rovina di Palagiano, e poi secondo me stavano tramando qualcosa di grosso!
– Caspita! Dimmi dimmi.
– Ah ma allora non sai mai niente. Questi furboni, per danneggiare ancora di più il nostro paese, hanno iniziato a fare comunella con l’associazione degli Ex Combattenti e con l’associazione Marinai d’Italia.
– E qual è il problema? Io credo che quelle sono tutte persone che rappresentano dei valori storici del nostro paese.
– Insisti? Tu non capisci, quelli di sicuro avevano in mente qualcosa ma per FORTUNA SONO STATI FERMATI.
– In che modo?
– Nel modo che meritavano!!! Stamattina gli hanno cambiato la serratura dei locali dove si riunivano per tramare e, considerata la loro pericolosità, non hanno ricevuto alcun preavviso! Cosi imparano a rovinare Palagiano!

Concedeteci l’ironia, sdrammatizzare fa bene. Specie quando ci si ritrova di fronte a forme di grottesco tanto disarmanti.
Ma tornando seri.
La storia: la Pro Loco di Palagiano, associazione di promozione turistica attiva sul territorio dal 1993, da anni grazie ad un contratto di comodato d’uso occupava la sede di piazza Vittorio veneto, n 4.
Negli anni, più volte, il precedente direttivo, aveva fatto presente che, nel caso ci fosse stato bisogno, avrebbe contribuito alle spese di gestione.
Le diverse amministrazioni che si sono susseguite non hanno mai avanzato questa richiesta, perciò la Pro Loco ha continuato ad operare nel rispetto di tutte le realtà esistenti nella nostra comunità non negando la propria collaborazione e mettendo più volte i locali a disposizione per eventi e manifestazioni di altre associazioni proprio perché si è sempre sentita custode del bene comunale e mai proprietario.
Con il rinnovo del direttivo, una delle prime questioni affrontate è stata appunto la scadenza prossima di tale comodato e da allora sono state innumerevoli le volte in cui il Presidente della Pro Loco e i diversi consiglieri dell’associazione si sono rivolti al Sindaco e ai diversi amministratori per avere indicazioni, istruzioni su come procedere nel rispetto delle norme vigenti.
Nell’attesa che fosse formulato un iter da seguire da parte degli amministratori, i membri Pro Loco hanno continuato ad usare la sede consapevoli del fatto che, nel momento in cui fossero arrivate disposizioni diverse, avrebbero provveduto a trovare una nuova collocazione,

L’altra storia: il locale sopra indicato, a partire da Maggio 2015 sarebbe stato oggetto di lavori ristrutturazione e riqualificazione come progetto IAT (ufficio turistico promosso dal Gal Luoghi del Mito) perciò veniva chiesto ai membri dell’associazione di lasciare la sede e di liberare i locali, cosa che l’associazione ha provveduto tempestivamente a fare.
In quella occasione il direttivo si è nuovamente recato presso il comune di Palagiano per chiedere un utilizzo temporaneo dell’ex sede Polizia Municipale (sempre sita in Piazza Vittorio Veneto) nell’attesa di capire come poter procedere per una eventuale riassegnazione (bandi, assegnazioni per requisiti, etc etc) e nel frattempo protocollava una richiesta di “utilizzo temporaneo” ufficiale (datata 10 aprile 2015) in modo tale che si potesse procedere nella più totale trasparenza.
A quella richiesta purtroppo non sono seguiti documenti scritti né risposte di alcun tipo.
All’inizio dell’estate, una grande maggioranza di soci ha chiesto ed ottenuto un incontro con il sindaco e dopo quest’incontro, gli accordi presi sono sempre stati gli stessi: la Pro Loco avrebbe temporaneamente soggiornato nella ex sede della Polizia Municipale, nell’attesa di una procedura da seguire per poter provare ad avere una nuova sede, fermo restando che avrebbe condiviso gli spazi con altre associazioni qualora fosse stato necessario (cosa che è avvenuta con l’associazione degli Ex combattenti/Marinai D’italia) e che avrebbe tempestivamente liberato i locali, previo minimo periodo di avviso, qualora l’amministrazione comunale l’avesse ritenuto necessario.

Nel frattempo: La Pro Loco di Palagiano, pur in questa situazione di precarietà ha provato a portare avanti quelli che sono i propri valori statutari: valorizzazione e promozione del territorio, collaborazione con le istituzioni e con le diverse associazioni.
Dopo l’elezione del nuovo direttivo ecco cosa “combinava” la Pro Loco usando una sede comunale:

21 Novembre 2014: adesione alla Giornata Nazionale degli Alberi in collaborazione con gli istituti comprensivi palagianesi, con Legambiente, con il corpo Forestale dello Stato e con l’Amministrazione Comunale (incontri tra agronomi e studenti, sensibilizzazione al rispetto del verde, piantumazione di nuovi alberi).

22 Novembre 2014: evento “Fantasie di pettole” realizzato per valorizzare le nostre tradizioni e per creare quella novità necessaria affinché le nuove generazioni possano sentirsi parte di una nuova storia. Anche per questo motivo, per la frittura delle pettole è stata utilizzata la “cucina temporanea” realizzata dai ragazzi del gruppo Mezzasega (falegnameria del laboratorio urbano The Factory Urban Lab) Allestimento di un mercatino natalizio con hobbisti e diverse associazioni (Luce e Sale, Adelphos, Ant, Centro Diurno, Echeo, Libera, Cantiere, Azione Verde, Anspi Immacolata)

Dicembre 2014: Prima edizione concorso “Presepiando” che ha avuto come partecipanti i bambini e i ragazzi delle scuole palagianesi e una cinquantina di cittadini. Evento conclusosi con una cerimonia di premiazione caratterizzata dalla presenza di un video e di una mostra fotografica che potesse permettere a tutti di ammirare sia la passione che si nasconde dietro questa antica forma d’arte e di spiritualità.

30 Dicembre 2015: per la promozione dei giovani del nostro territorio, organizzazione del concerto degli Heidi for President, formazione cantautoriale indipendente palagianese, nel teatro comunale Karol Wojtyla, con ingresso gratuito.

17 Gennaio 2015: Adesione alla “Giornata nazionale del dialetto” indetta dall’UNPLI (Unione nazionale Pro Loco d’talia) per preservare questo immenso patrimonio storico-culturale che è la nostra lingua locale. In tale occasione diversi sono stati gli autori palagianesi che si sono esibiti (aiutati da membri oltre che della Pro Loco delle associazioni Luce e Sale e Il Cantiere) leggendo poesie e brevi commedie in vernacolo.

14 Febbraio 2015: adesione alla giornata nazionale per il risparmio energetico “M’Illumino di meno”: i soci Pro Loco in collaborazione con l’associazione Terra per la dignità dei popoli hanno preparato una cena senza nessun utilizzo della luce elettrica e hanno realizzato delle lampade (per illuminare l’evento) utilizzando olio esausto. A tale cena sono stati invitati tutti i consiglieri e tutti gli assessori oltre che tutte le associazioni palagianesi.

Febbraio 2015 : terza edizione di Carnevale tutti in Piazza con l’istituto comprensivo Gianni Rodari.

Ottobre 2014/giugno 2015: la Pro Loco ha organizzato il corso di spagnolo, in collaborazione con l’associazione Teatrarsi, un corso di lingua inglese e corso di HACCP.
Ha firmato un protocollo d’intesa con l’ististuto di scuola superiore “Sforza” e con il comune di Palagiano per la realizzazione del progetto “IL VECCHIO DI CORICO” con la collaborazione dell’associazione Reset Chiatona e Terra per la libertà dei popoli.
Ha partecipato, con l’aiuto di alcuni giovani professionisti locali al bando Ambiente È Sviluppo per Fondazione con il Sud.
Ha richiesto al comune di Palagiano di poter fornire Piazza Vittorio Veneto di servizio wi-fi (per poterla magicamente catapultare nel ventunesimo secolo, perché ci sembrava il minimo sindacale), in attesa di una risposta dell’amministrazione che autorizzi l’associazione a provvedere all’installazione dell’apparecchio necessario la Pro Loco si è gia fatta carico dell’abbonamento internet che è indispensabile per la realizzazione del progetto e di una apparecchiatura modem/router wi-fi di base chè già consente un minimo di copertura del servizio.
Ha partecipato al bando “Adotta un bene del tuo comune”, ripetutamente, pur senza ricevere risposta alcuna sull’esito di tale bando.

13 Agosto 2015: realizzazione dell’evento “Giochi Tradizionali” che ha permesso sia bambini di palagiano di cimentarsi in gare con “U Currucl” che a i nostri compaesani di tornare bambini per una sera.
31 Agosto 2015: la Proloco ha partecipato in maniera rilevante alla realizzazione della prima edizione della Notte Sotto Le Stelle con Note d’Arancio, il primo evento culturale (ripetiamo: culturale. Non abbiamo memoria di altri concerti di violini o arpe in piazza Vittorio Veneto) che da diversi anni a questa parte è riuscito a spostare sul territorio palagianese un volume di pubblico paragonabile a quello di una festa patronale.


14 Ottobre 2015: La Pro Loco di Palagiano, il suo Presidente, il direttivo e tutti i soci si ritrovano, come risposta al loro impegno sociale e civile, di fronte alla sostituzione di tutte le serrature dei locali che stavano temporaneamente usando come sede operativa, senza alcun preavviso né scritto né verbale e senza uno straccio di documento che attesti in qualunque forma la necessità di questo intervento.
Perché si sa, è cosi che si garantiscono la legalità e la cultura a Palagiano.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento