Amministrative 2012,  Palagiano,  Politica

Ciccio Serra? ” Like a Rolling Stones”.

Non chiedetemi come mi sono trovato in piazza ieri sera che non so davvero come rispondervi. Un susseguirsi di casualita’. Gustarsi un panzerotto tutto palagianese con figli e nipoti, di certo non ha prezzo.

E mentre i bambini riuscivano ad improvvisare il classico ” uno,due ,tre…stella!” ho avuto modo di seguire l’ultima parte del comizio di Vito e quasi tutta la “performance” di Ciccio. Parlero’ di Cervellera non appena avro’ modo di sentirlo interamente.

Di Serra ne parlo adesso.

Diciamo subito che l’entrata “in scena”sul palco e’ stata da vera “rockstar”!

Braccia aperte e inchino ad un pubblico che affluiva velocemente per prendere posto in platea, pronto a “gustarsi lo spettacolo”.

Non capita spesso in qualsiasi paese avere un candidato sindaco poco piu’ che ventenne, l’attesa mista a curiosita’ era palpabile nei volti e atteggiamenti di tutti.

Piazza da grandi appuntamenti.

Ciccio,ovviamente emozionionato e stupito, si nascondeva in un sorriso spontaneo, tipico di un giovane consapevole che l’eta’ puo’ fare la differenza.

Il tutto viene bruscamente interrotto con l’avvio di un video presentato sotto il palco, proiettato su di un telo poco piu’ grande di un televisore che ci riportava nelle giuste dimensioni di un comizio tutto “paesano”.

Video-lamentela sulla villa comunale maltrattata in tanti anni. Nulla di nuovo.

Poi le presentazioni di rito. Due “persone” a me sconosciute che rasentando le urla dei classici venditori ambulanti presentavano l’orgoglio della coalizione di centro destra: Ciccio Serra.

Lui moderava i toni ( e meno male….) macinando minuto dopo minuto lamentele indirizzate alla vecchia amministrazione. Nulla di nuovo.

Illustrava un paese “allo sbando” con vecchi amministratori dediti solo alla conquista della poltrona. Nulla di nuovo.

Potature da 11 mila euro, servizio spazzatura scadente, ripetute inaugurazioni del palazzetto dello sport mai concluso,cittadini di serie A e serie B, e cosi via.

Tutto nella normalita’.

La gente ascoltava cose ,che di certo, sperava di sentire. Nulla di nuovo.

 

Il nuovo era presente solo nelle “vesti” di Ciccio.

Grande “animale da palcoscenico”, mai impacciato e sempre pronto a dettare i tempi giusti verso un pubblico che scopriva un “serio” antagonista ad altri due sfidanti che spero sentiro’ presto.

Un solo appunto per il momento.

Di politici “forestieri” urlatori ne possiamo fare a meno un po’ tutti.

La partita e’ tutta palagianese e ci piacerebbe ascoltare solo loro.

Life.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

44 commenti

  • Peppino

    Rieccomi a commentare (nonostante mi sia stato dato del razzista!)le vicende politiche quanto mai “entusiasmanti”in questo periodo di
    campagna elettorale.Chiaramente ironico propongo la mia personalissima e ripeto personale opinione su questo clima misto di fervore e cattiveria.Per quanto riguarda Cervellera non conoscendolo per niente,mi ha davvero stupito ,anzi mi ha lasciato senza fiato.condivido tutto e pienamente,ma purtroppo temo che discorsi sull’uguaglianza e la competenza non appartengano all’elettore medio palagianese abituato al privilegio e all’illegalità.(come ho già avuto modo di esporre.)Per quanto riguardo Ciccio e gli urlatori,ancora una volta Life mi trovi daccordo,anzi io ho trovato addirittura frasi inneggianti al fascismo(“l’obiettivo è vincere”-e vinceremo!?mancava solo un balcone)mentre nel discorso del candidato sindaco,tutto volto a sparare a zero sulla amminstrazione_ressa,non ho trovato nulla di costruttivo e di propositivo,devo dire al contrario delle mie aspettative e direi UNA NOIA MORTALE.L’inizio poi ….sembrava di stare a Scherzi a parte ,il video che si inceppava ,Serra che sembrava dovesse svenire,addirittura dal punto in cui io seguivo il comizio,un’ambulanza che partiva.Il video sulla villa ,poi….ma come si fa a prendersela con il Comune per un atteggiamento tutto palagianese di incuria e ripeto ILLEGALITà.bAH,a me sinceramente,pare tutta una farsa.Spero di sbagliarmi su Palagiano e che il buon senso vinca a queste elezioni.

  • Antonio Cuscito

    Dopo Toti senza Tata, ecco Peppino senza Totò!

    Che noia mortale i nomi senza cognomi!

    Le ambulanze agli altri comizi riuscivano a passare e ripassare!

    11.000€ di potature in meno, qualche vigile in piu’!

    Sono un elettore medio, anzi medio-basso di palagiano, sto facendo un corso serale per salire di livello. L’insegnante e’ Ciccio serra. Non lo conosco ma mi ha davvero stupito, anzi mi ha lasciato senza fiato!!!!!!

    Un elettore medio.

    • tryax

      non lo conosce ma ne ripone una fiducia tale da avergli portato la lista all’interno della coalizione……

  • mimmoforleo

    “Pietra che rotola non fa muffa”. Nonostante l’assonanza col testo dylaniano, Bob Zimmerman questa volta non c’entra affatto. Si tratta invece di un vecchio proverbio americano che, a mio parere, dovrebbe diventare materia di riflessione per l’ammuffita sinistra palagianese e non solo.

    In altre parole, i temi dominanti a sinistra sono ancora considerati condivisibili dai suoi più stretti adepti, ma chissà perché vengono trattati alla stregua di cimeli inservibili dalla maggioranza dell’elettorato. Si badi bene, il punto su cui riflettere non è tanto quello dell’utilità residua di quei temi, ma l’imbalsamazione fatta subire alla riflessione teoretica che avrebbe dovuto riattualizzarli.

    Mi fermo qui, perché non è questa la sede per discutere argomenti che meritano di essere trattati a parte, e vengo al comizio di Francesco.

    Francesco ieri sera era visibilmente “paralizzato”. Non direi che non si aspettasse la muraglia umana contornante il palco comiziale, ma ha forse per la prima volta realizzato anche visivamente il carico di aspettative innescato dalla sua candidatura. Ha saputo reagire con tutto il “mestiere” che è proprio di un politico di lungo corso, nonostante i suoi 25 anni all’anagrafe, ma la sua emozione era possibile tagliarla a fette.

    Quando Life dichiara che il comizio è riassumibile in una sola frase, “Tutto nella normalità”, forse senza saperlo, rivolge a Francesco il più bello dei complimenti e in qualche modo fornisce la risposta anche i dubbi sollevati da Peppino: la normalità può apparire noiosa, ma se spinge gli altri a doverne parlare come se si trattasse di una novità, possiamo dire che non tutto è perduto…

    Consentitemi infine, ma solo perché nel commento di Peppino è stata richiamata, un breve cenno alla questione riguardante l’incuria. Ieri ho postato su FB questa cosa qui:

    “Gli atti di vandalismo sono quotidiani, nell’ultima settimana: tre scuole distrutte, panchine, villa comunale ecc. Poi, c’è chi dall’altra parte va a fotografare quello che la sera prima hanno rovinato, magari…” (dichiarazione – gravissima – resa da Rocco Ressa ad Antonio Stornaiolo)

    Peppino, se vuole, può farci sapere cosa ne pensa.

    Mimmo Forleo

  • clementina

    Gent.le Peppino,
    mi dispiace che il comizio di ieri sera le abbia provocato una tale “noia mortale”, ma probabilmente Lei si aspettava di assistere allo stesso spettacolo tenuto qualche giorno fa dalla coalizione del centro sinistra! Peccato che le sue aspettative non siano state soddisfatte, ma parliamo di cose diverse. Penso che l’unica cosa di spettacolare verificatasi ieri, sia stata l’aver visto la piazza gremita di gente, non chiamata ad assistere ad uno spettacolo condotto da personaggi pseudo famosi, ma mossa dal desiderio di sentire, vedere e capire chi è “u’ creatur” Ciccio Serra! Gente curiosa, gente che ha bisogno di capire qual è lo scenario politico amministrativo passato ed attuale; gente che ha bisogno di risposte; gente che ha una sola speranza: vedere una Palagiano diversa. Il parlare dell’attuale amministrazione, delle opere incompiute e di quelle compiute senza meriti, dei servizi offerti al cittadino è il presupposto dal quale partire per progettare qualcosa di diverso, COSTANTE e DURATURO nel tempo, qualcosa che va ben oltre le promesse pre elettorali alle quali i nostri attuali amministratori tanto si prodigano negli ultimi tempi. La vera soddisfazione sta nel vedere che un giovane di 25 anni è un essere PARLANTE e PENSANTE, con dei sentimenti che lo portano ad emozionarsi, con delle proposte, con delle idee, con la voglia di fare e di trasmettere questa volontà a tanta gente, in cambio di nulla…
    La CRITICA, finalizzata al costruire ed al progettare il futuro diventa un punto di forza, se fine a se stessa porta al NULLA!
    Sebbene il centro sinistra abbia palesato il proprio candidato Sindaco da molti mesi, ad oggi abbiamo soltanto assistito ad infinite presentazioni su presentazioni, con spettacoli in piazza, invocazioni alla “santità” fatte su Facebook, elogi basati sull’umiltà e la semplicità (con tanto di servizi fotografici fatti negli uffici comunali e durante la via crucis), sull’onestà (quasi a voler dire che Cervellera e Serra siano dei ladri disonesti!), a discorsi fatti sulla credibilità e l’esperienza (come se i nostri figli dovessero a priori stare fuori dal mondo politico e lavorativo solo per una discriminante legata all’età) ma i contenuti dove sono? Neanche l’intervista televisiva è servita a chiarire quello che il centro sinistra vuole offrire al Paese! I giri di parole, la filosofia incentrata sull’uomo, l’individuo e i loro diritti, non bastano a far rinascere Palagiano. La concretezza ed i fatti, questo esige la gente! È facile dire “noi faremo questo o quest’altro ancora…” se non si è stati capaci di dimostrare in 10 anni di amministrazione che solo partendo dalle cose semplici si possono realizzare grandi cose! Ed è ancora più facile che tali proposte vengano esplicitate esclusivamente durante il periodo di campagna elettorale!
    Penso che la vera dittatura si verificherebbe solo acconsentendo ad un sistema politico fatto di persone che ad ogni costo e con ogni mezzo vogliono rimanere in vetta al potere, a scapito di noi “comuni mortali” che altro non vogliamo se non riprenderci la nostra PALAGIANO!

    • tryax

      Gentile Clementina, ho letto con attenzione il suo commento trovandoci solamente una massiccia confusione in ciò che scrive e probabilmente pensa.
      Come il sig. Cuscito, anche io sono un elettore medio, con la mia fede politica (destra o sinistra che sia), ma che non trova mai fondamento durante le amministrative dato che, secondo il mio modesto parere, dovrebbero avere come fine ultimo quello del benessere del “paese”.
      Durante questi primi giorni di campagna elettorale ho avuto modo di studiare tutti e 3 gli schieramenti politici con i relativi programmi, seguendone anche i relativi e primi comizi.
      Innanzi tutto vorrei porre alla sua attenzione quella che secondo me dovrebbe essere la giusta collocazione politica dei diversi schiermenti… circa quella del sig. Serra bhè, non ci sono assolutamente dubbi e risulterebbe anche inutile specificarla, lo stesso vale per quella del dott. Cervellera centro-sinistra puro… quella del dott. Tarasco invece, a differenza di quello che lei ha scritto all’interno del suo commento, tutto è fuorchè una lista di centrosinistra. Su questo devo dare atto al dott. Cervellera di aver realmente dato una spiegazione reale di quello che questa coalizione rappresenti… ovvero un laboratorio dove hanno trovato “rifugio” forze poliche che, altrimenti, non avrebbero avuto collocazione all’interno di nessuna delle due coalizioni antagoniste… non vedo come possa essere definita centrosinistra una coalizione formata da UDC, UDEUR, IO SUD, API, allargatasi al PD. Misteri della politica.
      Altro appunto, il “laboratorio” non ha palesato il suo candidato sindaco da molti mesi, l’unico che lo ha fatto è stato il centrosinistra con Cervellera alle primarie, gli altri due sono stati “palesati” più o meno nello stesso periodo.
      Riguardo all’ultimo paragrafo dove parla di dittatura bhè, sempre da elettore medio, tra i 3, quello che a me pare voglia rimanere o meglio instaurarsi alla vetta del potere sia proprio “u’criatur”!!!

      Rispettosamente, tryax.

  • Peppino

    Gentile sig.Cuscito saprà benissimo che dare un volto alle proprie opinioni può essere addirittura fuorviante ,per chi come tutti i commentatori hanno superficialmente creduto che io sia un sostenitore del pd.le posso assicurare che non faccio parte di nessuna coalizione,seppur avendo le mie personali convinzioni politiche,non ritengo che possano trovare campo fertile in una ristretta e direi soffocante realtà come quella palagianese dove politica=accordo segreto.A conferma di ciò le dico che rientrando nella tipologia di famiglia mononucleare da 10anni che voto nessuno mi ha mai chiesto il voto,non avendo alle spalle una scia di parenti da coinvolgere in questo sporco gioco.E quindi le ripeto che il mio è un parere neutro,disinteressato,che lei mi creda oppure no.So che le sembrerà incredibile visto che lei stesso siè definito un palagianese medio-basso,che qualcuno esprima la sua opinione senza un corrispettivo,ma sappia che ci sono anche gioveani parlanti e pensanti che riescono ad avere un ‘opinione in base ai loro valori e cultura.Non è una polemica ma le voglio solo spiegare il perchè di un nick name cosa assolutamente legale e lecita quando ci si trova in un dimensione irreale come quella del web. E ho anche scritto se ha letto bene che le mie aspettative su Ciccio Serra erano ben diverse,perchè lo stimo perchè siamo coetanei e abbiamo la stessa formazione (universitaria,specifico),se mi sono annoiato,non ci posso fare niente!l’ho solo espresso pacificamente,come sono abituato a fare da sempre.
    Per quanto riguarda il Vandalismo ,sig.Forleo(E SPECIFICO CHE NON CONOSCO NESSUNO DI VOI DI PERSONA),Personalmente trovo anch’io molto grave quella affermazione,io quei luoghi li frequento spesso ,amando il verde,e devo dire che ultimamente pullulavano di aspiranti fotografi..a tal proposito speravo che oltre alla pulizia e alla sicurezza ,Serra parlasse relativamente al suo programma ,di EDUCAZIONE ALLA LEGALITà,(cosa che io affermo e sostengo da sempre)anzichè di responsabilità comunaliConcludo che..Se nell’altro comizio c’erano mujsica e palloncini,in questo c’erano bandiere,cappellini e sciarpe,entrambe queste trovate le trovo fuori luogo,in questi tempi di crisi.

  • Peppino

    AH… dimenticavo i temi dominanti di sinistra a cui si riferisce chiamasi anche principi di democrazia..altro che cimeli!!non lo dico io Peppino senza Totò ma la Costituzione e (fresco di esame di politiche sociali)l’Unione EUropea con le varie Strategie,Vertici,Libri bianchi e Verdi,Carte dei Diritti,Agende Sociali ,di cui ricordo a chi l’avesse dimenticato facciamo parte.

    • mimmoforleo

      Peppino, io al contrario di Antonio amo i nickname, ma non sopporto che mi si mettano in bocca concetti che non mi appartengono neppure quando sono in stato di catalessi.

      Ho parlato di temi che “vengono trattati alla stregua di cimeli inservibili”, non ho mai detto che sarebbero cimeli inservibili. Se la differenza ti è chiara, dovrebbe risultarti altrettanto chiara la responsabilità storica di chi – la sinistra – ne ha consentito un tale utilizzo.

      Lasciando perdere la democrazia, di cui mi pare nessuno possa attribuirsi il copyright, rivolgerei piuttosto l’attenzione a un tema come l’uguaglianza. Su questo tema la sinistra è andata incontro a un grave “rovescio” di cui non si riesce a percepire ancora la fine; la ragione sta tutta nel fatto che, pur messa di fronte alla verificata insostenibilità della “sua” versione egalitaria, la sinistra ha inteso insistere con tale versione. Sarà stato per pigrizia verso lo studio, per via di una malintesa “fedeltà alla tradizione”? Non saprei proprio dire. Rimane il fatto che detta versione ricorda più un vecchio cimelio che qualcosa di realmente vitale.

      È chiaro, poi, che quando si ha il proprio bagaglio ideale compromesso a tale modo, e non si fa nulla per rivitalizzarlo, non resta altra via da percorrere che quella che porta al legalismo ed al moralismo. Ti sfido però a provare che almeno su questi temi la sinistra possa dimostrare i diritti di copyright di cui difetta quando parliamo di democrazia.

      Mimmo Forleo

  • STEFANO

    AL COMIZIO DI CICCIO SEGA SEMBRAVA DI ESSERE ALLA RECITA DI UNA SCUOLA ELEMENTARE..CON TUTTI I GENITORI SOTTO IL PALCO, COI CAPPELLINI, A FOTOGRAFARE IL LORO PICCOLI!! E COMUNQUE MI MERAVIGLIO PERCHE A QUELL’ORA DI SOLITO I BIMBI MANNGIANO IL LATTE E VANNO A NANNA!!

    • alis

      Tralasciando che scrivere in maiuscolo sul web equivale ad urlare e quindi secondo la netiquette non è molto educato, cosa importa a noi elettori se dei genitori orgogliosi fotografano il figlio che è candidato sindaco? Cosa c’è di male?
      Ciò che importa sono i contenuti, il programma, le idee.
      Conosco molto bene Ciccio e la sua famiglia: Ciccio è un ragazzo fin troppo maturo e responsabile per la sua età e lo dimostra questa candidatura; ha idee chiare e proprie, giuste o sbagliate che siano. Giudicarlo solo per i suoi 25 anni, invece, mi sembra molto immaturo e soprattutto pretestuoso.

  • clementina

    A me è piaciuto tanto il compleanno del Dott. Tarasco festeggiato con Toti senza Tata,i palloncini e la musica!!! A già, non era il compleanno… era l’ennesima presentazione del candidato sindaco!!!Scusate!! Ma quando avremo modo di sentire parlare Tarasco di Palagiano, quello che vuole fare, di cose serie e concrete insomma?!o ci sarà un altro non compleanno per richiamare l’attenzione dei cittadini su una persona “seria ed onesta” ma muta! Certo che se questi sono i presupposti, qualora diventasse Sindaco noi cittadini faremmo veramente fatica ad esporre i nostri bisogni e parlare con lui visto che è sempre super impegnato!Mi dispiace ma non voto sulla fiducia… VOGLIO I CONTENUTI!!!!

    • julio

      carissima clementina voglio solo dirti che se facciamo una valutazione di carattere elettorale e politico potremmo anche associare o paragonare le due figure, ma visto che ti riferisci alle persone ti dico che sei già in errore….il dott. tarasco come persona è unica a palagiano, inattaccabile, e soprattutto inafferrabile .
      l’altra cosa che ti voglio far capire è che il dott. tarasco, appena sarà sindaco,sarà sempre la stessa persona, con gli stessi ideali, con le stesse passioni, con le stesse missioni .
      in tutta onestà palagiano, secondo me, ha bisogno di una persona che faccia l’interesse comune e non di bravi oratori ne di politici.
      fin’ora i bravi politici hanno portato questo paese ad essere uno degli ultimi della provincia di taranto….diamo la possibilità ad una persona veramente seria e con dei principi morali veri….saluti

  • STEFANO

    A ME SEMBRA CHE CICCIO SEGA DI FATTI NON NE STIA FACENDO BENSI SOLO CHIACCHIERE A DIFFERENZA DEL DOTTOR TARASCO CHE A TUTT OGGI CONTINUA A FARE QUELLO CHE HA SEMPRE FATTO CIOE I FATTI (IL SUO LAVORO CON DEVOZIONE E AMORE E SENZA LUCRO)..PERCIO’SAPPIATE CHE MEGLIO UN SINDACO IN SOLENZIO CHE FACCIA I FATTI E NON UN CHIACCHIERONE CHE QUANDO SI PRESENTA AL SUO PUBBLIC OH SCUSATE AL SUO POPOLO NON CERCHI OVAZIONI E NON SIA UN PAPA…

  • clementina

    Non mi sembra che nel mio commento abbia assolutamente messo in dubbio la professionalità e la devozione che contraddistinguono il Dott. Tarasco. Stimo quest’uomo dal punto di vista professionale ed umano, ma non condivido assolutamente la strumentalizzazione e la spettacolarizzazione di tali doti fatta dai personaggi politici e non che lo circondano! Se dovessimo misurare la competenza politica di una persona solo in base all’età, all’esperienza professionale ed all’umiltà, allora credo che tante persone a Palagiano potrebbero rivestire il ruolo di Primo Cittadino! Di conseguenza a questo discorso, i fatti che secondo il punto di vista di Stefano starebbe facendo il Dott. Tarasco, riguardano esclusivamente la sua privata devozione al lavoro (nel quale penso creda profondamente), ma purtroppo ad oggi pare che al popolo non è dato ancora sapere cosa vorrebbe fare per il paese. Attenzione, non stiamo parlando di chiacchiere, ma di proposte e di progetti che riguardano il futuro di questo paese! Credo sia un dovere ed una responsabilità per un candidato Sindaco parlare alla gente di cose concrete e discorsi accessibili a tutti, per il bene comune!

    PS L’uso di cognomi alterati in senso spregiativo, non aiuta a far capire alla gente cosa è meglio e cosa è peggio… forse bisognerebbe applicarsi di più nella formulazione di concetti per far capire il proprio punto di vista.

    • julio

      Cara Clementina mi sembra doveroso risponderti nuovamente sull’argomento visto che non ti è ancora chiaro:se per te il dott.Tarasco non rispecchia la figura di un sindaco onesto e capace per me non lo è nella maniera piu’ assoluta il buon
      Serra,che dal canto suo,è vero che politicamente è piu’ addentrato ma è anche vero che deve ancora affermarsi nella vita privata e professionale, e viste le esperienze precedenti io continuo a preferire senza ombra di dubbio Antonio Tarasco…saluti

  • STEFANO

    CONTINUI A CHIACCHIERARE, CIOE STAI FACENDO RIFERIMENTO A UN BIMBO CHE NON HA ESPERIENZA IN NESSUN CAMPO ECCO DOVE SI CONFIGURANO LE CHIACCHIERE..E’UN BURRATTINO COME PINOCCHIO TRA IL GATTO E LA VOLPE!! E COMUNQUE SEGA NEL TUO MONDO MALIGNO PUO’ESSERE DISPREGIATO MA NEL MIO NO E’ UN SEMPLICE UTENSILE USATO DAL FALEGNAME..SON SICURO CHE, CICCIO, AVENDO FINITO DA POCO LE SCUOLE ELEMENTARI SAPPIA BENISSIMO COSA SIA LA SEGA!

    • candido antonio

      mi pare che, si sta attacando ciccio serra in tutti i modi…..perchè domenica a dimostrato che la gente lo apprezzapiu di mille persone venute ad ascoltare lui…..invece di attaccare a testa bassa…..perchè non fate altre proposte per il paese…….cosi quelli che leggono possono scegliere sulle cose che volete fare per palagiaano e non a chi e più bravo ad offendere. io rimango sempre piu convinto che l’unico candidato sindaco competente e lui…..e piu l’offendete e piu voti prenderà……Forza ciccio….

  • STEFANO

    ..MIO FIGLIO!!CHE “CANDIDA” ESPRESSIONE, E’ UN ILLUSIONE OTTICA QUELLA DI PRENDERE PIU VOTI, MA IN REALTA’ SIETE GIA’ ALLA FRUTTA PER RIMANERE NEL TUO CAMPO! COMUNQUE STAREMO A VEDERE, STA DI FATTO CHE SE DOVESSE SUCCEDERE LA SEDE DEL NUOVO COMUNE SARA’ LA GIANNI RODARI..FORZA MIO FIGLIO..CICCIO!!

  • alis

    Caro Stefano,
    ti si sta dando la possibilità di migliorare i tuoi interventi, ma tu ad ogni risposta diventi sempre più scadente e offensivo.
    Nessuno è maligno, ma modificare i cognomi è sempre offensivo e poi…che senso ha?
    Il dottor Tarasco è una persona magnifica, un medico bravissimo che svolge il suo lavoro come una missione, stando sempre dalla parte dei più deboli e potrebbe dare tanto al nostro paese come sindaco. Peccato poi che abbia sostenitori come te. Che io sono sicura che se lui leggesse quello che scrivi, non sarebbe d’accordo perché fino a questo momento non ha basato la sua campagna elettorale sull’offesa agli altri candidati.
    Essere dalla parte di Tarasco non significa offendere e denigrare Serra e Cervellera, soprattutto basando le proprie offese sull’inesistente: Tarasco sta facendo i fatti perché continua a fare il suo mestiere così come ha sempre fatto in questi anni, secondo te. Bé, per me questi non sono “fatti” che possono riguardare la politica, anzi, dal punto di vista politico a me non è ancora chiaro ciò che Tarasco voglia fare; viceversa, mi è molto chiaro ciò che vogliono Cervellera e Serra.
    Oggi dobbiamo accontentarci di parole urlate e scritte, per i fatti, dobbiamo aspettare un po’. Nel frattempo, dobbiamo imparare -se siamo persone mature!- a sostenere i nostri candidati nel rispetto degli altri.

  • STEFANO

    INFATTI IO NON SOSTENGO TARASCO, MA LO REPUTO LA PERSONA CHE TRA I TRE ANDREBBE SOSTENUTA IN QUANTO A DIFFERENZA DEI VARI IPOCRITI CHE SI SUSSEGUONO SU QUESTO NETWORK, BISOGNA BASARSI SU QUELLO CHE LA PERSONA E’ STATA FINORA..TARASCO FINORA HA FATTO I FATTI NELLA VITA E NON VEDO PERCHE’ NON LI DEBBA FARE PER IL CANDIDATO SINDACO..POI MAGARI NON E’ CHIARO PER TE O PER QUALCUNO COME TE MA PER ALTRI E’ BEN CHIARO E CIOE’ I FATTI..PER ESSERE SINDACO NON BISOGNA SAPER PARLARE MA BISOGNA FARE E TARASCO IN TANTI ANNI DI VITA HA DIMOSTRATO DI SAPER FARE BENE ALMENO IL SUO MESTIERE QUINDI A DIFFERENZA DI FRANCO O MEGLIO CICCIO CHE NON SAPPIAMO CHI SIA, HA DIMOSTRATO..SPERO SIA CHIARO!!

  • cecilia pee wapesare

    Stefano, davvero smettila prima di tutto di scrivere in maiuscolo, ti e’ gia’ stato spiegato cosa sia la netiquette…secondo, hai pienamente ragione sul fatto che tarasco sia una persona squisita, dedita al volontariato, alle opere di bene e alla sua professione. nessuno ha messo in dubbio questo. parli di ciccio come di un burattino, i cui fili sono mossi da chissa’ chi nella tua fervida immaginazione. beh io potrei dire la stessa cosa del dott. tarasco ma non lo faccio perche’, come tu stesso, dici, sono i fatti che contano. io, che non conosco il dottore, chiedo a te stefano, che non sostieni tarasco, ma lo reputi come l’unica persona che andrebbe sostenuta (???), di darmi delucidazioni. secondo te, l’attivita’ di bravissimo medico, i pellegrinaggi, le visite ginecologiche gratis, pur essendo punti a favore del bravo tarasco, quanto possono contare in ambito politico?

  • STEFANO

    …SE PER TE QUEI PUNTI CHE HAI ELENCATO NON SONO DEI PUNTI A FAVORE E DI PARTENZA CHE TUTTI I POLITICI DOVREBBERO AVERE HAI LA MENTE CONFUSA SULLA FIGURA DEL POLITICO O SEI MAGARI COSI TANTO CONVINTA CHE IL POLITICO MEDIO DEBBA CONTINUARE A VIVERE SULLE SPALLE DEGLI ALTRI COME UN PARASSITA!!

  • julio

    vorrei intervenire, se mi è permesso,in questo discorso e vorrei dire che a parte l’esposizione molto colorita di stefano credo che sia un bene per tutta la comunità palagianese se alla guida di questo paese venga posto un uomo come Antonio Tarasco….
    il punto secondo me è il seguente:scartando a priori Cervellera che pur essendo una bravissima persona e un buon politico pare che non sia visto dai cittadini di Palagiano come sindaco(infatti è già la seconda volta che si propone);
    Serra è un bravo ragazzo anch’egli e ha già una infarinatura politica oltre ad una buona dialettica,ma ha anche da completare gli studi,trovarsi un lavoro e altre cose essenziali che vengono prima della politica, in quanto io penso che la politica deve significare per tutti “interesse comune”;
    Antonio Tarasco è un uomo affermato,stimato, rispettoso di tutto e di tutti oltre ad essere un serio professionista….detto ciò aggiungo che se manca un po’ di preparazione politica quella si studia quindi regolatevi bene visto che la scelta del candidato sindaco si puo’ fare solo ogni 5 anni….saluti

  • bianconero

    Signori credo che nessuno abbia mai detto che il dott. Tarasco non sia una persona moralmente inattaccabile. Qui si discute solo sul fatto che politicamente a molti non sembra adeguatamente preparato e lo dimostra il fatto che lui non abbia preteso una giusta pulizia nelle sue liste. Io mi chiedo chi prenderà il suo posto quando sarà impegnato nei suoi innumerevoli impegni. Forse il vice sindaco di questi ultimi 10 anni? Spero proprio di no.

  • cecilia pee wapesare

    bianconero mi ha tolto le parole di bocca… caro stefano, una risposta in realta’ non me l’hai data… ma va bene cosi’… i tuoi post rimangono parole infondate. t ho fatto una domanda e tu mi hai ripetuto le stesse parole di tutti i tuoi post…pazienza…a lave’ la chep au ciucc 🙂

  • Peppino

    trovo la costruzione di questo alone di santità intorno al candidato sindaco dott.Tarasco eccessiva e ridicola.
    Siccome si tratta di elezioni amministative va valutato per le sue doti politiche che io sinceramente non ho ancora visto.,anzi mi sembra che sia sceso ben troppo presto a compromessi rappresentando quella pseudo lista di centro-sinistra con il PD in prima linea che di democratico ha dimostrato ben poco e l’UDC vi prego.. SACRILEGIO!.mi chiedo dove arriveremo per ottenere quella poltrona?

    • anonimato

      Gentilissimo signor Peppino, se dietro Tarasco ci sono PD e Udc, perchè non dici chiaramente che dietro Serra c’è tutta l’ex amministrazione Stellaccio e parte della prima consiliatura di Ressa? Perchè non dici che anche Serra è un burattino??? Forse “i fili” sono diventati invisibili perchè avete utilizzato “il computer” ?

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    All’utente Peppino chiedo perdono se ho ritenuto “inutile” la frase che ho eliminato. Ritengo che bisognerebbe criticare solo la parte “pubblica” e non quella privata e professionale di ciascun candidato. Penso che sarai d’accordo con me. Per qualsiasi dubbio puoi contattarmi all’indirizzo: info@palagiano.net
    Scusami ancora.

    Life.

    • Peppino

      sono a prescindere contrario ad ogni forma di censura ,ma rileggendo tutti i commenti trovo che in ognuno ci sia qualcosa che riguardi il privato.l’importante in un dibattito è non scadere nella volgarità e nelle offese e nel populismo.ma forse questo è comunemente ritenuto più accettabile.Pubblico e privato purtroppo in politica ,come è ben noto anche dalle vicende nazionali,hanno confini molto più sfumati,quindi è chiaro che la maggior parte dei palagianesi abbia avuto un qualche tipo di contatto con il dottore,ecco perchè trovo questa candidatura fuori luogo.secondo il mio parere la vocazione medica che tutti decantano deve rimanere tale ,è un connubio innnaturale con la politica.Comprendo tuttavia il ruolo di Life come amministratore della pagina.

  • Antonella

    Chiunque vincerà queste elezioni comunali, dovrà avere la piena coscienza di dover lavorare onestamente per il bene del nostro paese e porre fine all’innumerevoli “magna magna” che finora hanno caratterizzato questa politica!!va benissimo la novità, ma buttiamo fuori i vecchi volponi che muovono i fili delle marionette di un vecchio teatrino!!!

  • STEFANO

    PER LA CECILIA,VEDO CHE MI HAI PRESO A CUORE DATO CHE SONO DIVENTATO A TE CARA..COMUNQUE VEDO CHE NON COMPRENDI NEMMENO L’ITALIANO E QUI MI VIENE SPONTANEO TRARRE LA CONCLUSIONE CHE A LAVE’ LA CHEP A CECILIA S’ PERD TUTT COS’..LA RISPOSTA ERA NELLA TUA DOMANDA MA PER TE E’ TROPPO DIFFICILE!SEMBRA CHE PARLIATE DEL PICCOLO CANDIDATO SINDACO COME SE AVESSE SETTANT ANNI DI ETA’ E 30 DI PARLAMENTARE..CHE STUPIDO CHE SONO MA LUI E’ UNO DEI SENATORI A VITA COME ANDREOTTI..AH SI E’ PROPRIO LUI E’ ANDREOTTI!

  • angelo

    UN POPOLO DI PECORE BELANTI.

    Ovviamente “popolo belante” non deve suonare come una offesa. Ho usato questa frase perchè ritengo che nonostante un serrato dibattito,non si da seguito ad azioni che possano incidere sulle scelte del PAESE (ITALIA E PALAGIANO INCLUSO)
    ma solo e soltanto un Bhee bhee bheeeee…
    Con affetto

  • candido antonio

    chi se ne frega chi è stefano! quello che conta e quello che scrive – offese – ……le persone osservano e giudicano…….cosi possono facilmente capire dove sta la rabbia e l’invidia …….e dove sta la competenza…..dalla parte di ciccio serra….ciao a tutti anche a stefano….parla che è meglio per noi ….

  • danieledipierro

    Solo in Italia, la competenza si misura in anni anagrafici e non in esperienza sul campo. Non so che tipo di esperienza possa avere Ciccio Serra. Ritengo comunque positivo il fatto che abbia meno esperienza di chi, ottantenne, è ancora in giro a prendere voti, dopo aver spremuto il paese come un limone per cinquant’anni.

    P.S. Nome e cognomi ben chiari nel mio nick.

    Saluti

  • clementina

    Ma sbaglio o con Tarasco si sono ricandidati tutti (o la stragrande maggioranza) i componenti (consiglieri ed assessori)dell’attuale amministrazione Ressa?? Quindi non solo PD ed UDC in senso lato, ma tutti coloro che sino ad ora hanno amministrato Palagiano… Che bella novità!! Un Sindaco non è solo ad amministrare un paese, ma si avvale dell’ausilio di coloro che compongono la giunta ed il consiglio! Quindi pensiamoci: fidarsi è bene, non fidarsi è meglio!

    • julio

      cara clementina se posso dire la mia dico che sei poco razionale perchè lanci delle frecce che purtroppo ti ritornano indietro, infatti parli dei candidati di centro sinistra e nn citi i candidati di centro destra che oltre a gente qualunque presa dalla strada e messa lì per riempire le liste, annovera tra le sue fila tutti i rinnegati della ex giunta ressa e tutti coloro che hanno mangiato nello stesso piatto quando il piatto era ricco…..il problema è che tu scrivi delle cose che magari qualcuno ti suggerisce….pensaci….saluti

  • franco

    ALLORA DICIAMO CHE IL FUTURO SINDACO ED AMMINISTRAZIONE DOVREBBE RINUNCIARE ALLO STIPENDIO RENDICONTO SEMESTRALE DEI COSTI SOSTENUTI RENDENDOLO pubblico e in più abbattere l imu

Lascia un commento