Amministrative 2012,  Palagiano,  Politica

Comunicare via web in politica. Su Facebook? Ecco cosa succede. by lifeinweb.

Oggi mi va di parlare di comunicazione Web. Sia chiaro,comunicazione “spicciola”, non avrei di certo l’arroganza di parlare ad alti livelli, non sia mai!

Parliamo di campagna elettorale a Palagiano e relativa comunicazione in rete.

Cosa sta succedendo? Nulla, o quasi!

I “comunicatori”, cioe’ coloro che intendono presentarsi come candidati o addirittura i “FANS” che hanno deciso di dare una mano ai candidati, questa voilta hanno preferito il canale social di Facebook ad altri canali molto piu’ “semplici”!

Mi spiego.

A Palagiano da dieci anni abbiamo un portale-community alla “portata” di tutti: Palagiano.net,appunto.

Chiunque vuole dire la sua puo’ farlo con un semplice articolo o commento e circa 350 visitatori ( di media) al giorno hanno la possibilita’ di leggere e,volendo, commentare intavolando una discussione generale.

E’ facile constatare che 350 persone ( con punte di 600)  sotto un palco tutti i giorni farebbe comodo a chiunque candidato, tenendo presente che ovviamente c’e’ la possibilita’ di avere persone diverse ogni giorno.

Ma questa volta cosa hanno deciso i “nostri” candidati?

Facebook!

Per chi ancora non conosce questo canale e’ bene spiegare che si tratta di un sito-community dove chiunque puo’ registrarsi ed avere amici per comunicare con loro in ogni istante. Tutto potrebbe sembrare perfetto per un candidato.

Invece c’e’ da tener presente che ogni comunicazione puo’ essere letta solo da chi ha la “fortuna” di essergli amico.

Facciamo un esempio.

Io sono amico al candidato x.

Il candidato x scrive un messaggio e io lo leggo.

Centrata la comunicazione.

Il candidato y non ha la mia amicizia.

Il candidato y scrive un messaggio ma io non ho la possibilita’ di leggerlo.

Quindi cosa sta succedendo?

Che i candidati ,in rete, loro se la suonano e loro se la cantano!

Assistiamo in effetti a vere “esaltazioni” del tipo Avon:

Chi siamo noi? I piu’ forti!!

Cosa faremo noi? Vinceremo!!

E cosi’ via.

E’ palese,quindi, che se io non ho ancora deciso chi votare e perche’ votarlo, non ho la possibilita’ del confronto se non chiedendo l’amicizia a tutti sopportando i vari “Buongiorno, come state stamattina? io sto bene e sono felice….o sono infelice” da parte di tutti.

Senza contare che chi legittimamente ha deciso di non iscriversi su FB e’ tagliato fuori!

Sicuramente alcuni staranno pensando che sto cercando di pubblicizzare Palagiano.net screditando il maggior social-network del mondo. Be’,fate voi.

Io penso che avere la possibilita’ di presentarsi sul canale unico e imparziale sia meglio che presentarsi solo ad “amici ” incontrati, piu’ delle volte, casualmente o addirittura ( come succede sui gruppi FB) forzatamente.

Io ci sto provando, per avere un confronto tra i candidati, sono costretto a smanettare inutilmente sui vari contatti FB, rimanendo con poche informazioni.

Qualcuno sicuramente pensera’ che su “Palnet” si ricevono commenti anonimi sgraditi ed e’ meglio evitare.

Potrei rispondere che da sempre le critiche (chiamate opposizioni in politica!) portano ad miglioramento ed una crescita personale e soprattutto una crescita collettiva.

E” forse questa la paura ?

Buona Comunicazione a Tutti.

Life

 

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un commento

  • alis

    Sono d’accordissimo con te, caro Life! Quotidianamente parenti e amici mi chiedono di informarli in merito a quanto scritto dai vari candidati su Facebook. E’ controproducente una campagna elettorale condotta in questo modo. Non è un voler fare pubblicità a Palnet, ma questo sito è nostro, è -da anni- il cuore, in rete, del paese, raggiungibile e leggibile da qualunque palagianese. E se i candidati non comunicano con la popolazione mediante questo sito per paura dei commenti anonimi, mi chiedo da chi ci faremo guidare per i prossimi cinque anni…
    …se poi, aggiungiamo che alcuni candidati sparlavano di facebook e di chi vi era iscritto, ma poi non ci ha messo più di un attimo ad iscriversi una volta candidatosi, mi suona strana ed incoerente la scelta di utilizzare un social network per condurre la propria campagna.

Lascia un commento