Le pari opportunita’, per l’assessore agli eventi e al turismo,

sono solo un optional.

Dopo sette anni di attività e presenza costante nella estate palagianese, assistiamo increduli alla estromissione del circolo “SvegliArci”, dell’Ass. Terra ed altre, dalla organizzazione degli eventi culturali che tanto hanno contribuito al successo di “TINDARE” e che ha dato lustro e visibilità all’Amministrazione Comunale.

Lo stesso titolo “Tindarè” è un termine coniato dal circolo Arci di Palagiano nel 2002 e che da allora è rimasto tale. Tutti gli anni in questo periodo, i cittadini di Palagiano ci fermano per strada per chiederci quali spettacoli queste associazioni propongono per l’anno in corso, proprio perché essi ormai sono diventati degli estimatori: musica Jazz, pizzica, rock, teatro, mostre ecc.

Certo non siamo stati gli unici anche perché, dopo il primo anno di Tindare’, tale manifestazione è servita da stimolo alla nascita di altre associazioni, di gruppi musicali e teatrali.

Oggi noi non vogliamo essere ringraziati per la nostra presenza durante tutto l’anno anche nel settore del volontariato e non solo una tantum, guardacaso in occasione dell’estate palagianese; non vogliamo medaglie per esserci fatti carico di organizzare tante iniziative che l’Amministrazione Comunale aveva solo pensato e che sarebbero rimaste nel cassetto di qualche ufficio comunale senza il nostro impegno; insomma non vogliamo essere i primi della classe, ma nemmeno essere discriminati ed estromessi senza alcuna ragione da una manifestazione che sentiamo anche un po’ nostra.

Avevamo già in mente dei suggerimenti, delle iniziative di alto spessore culturale, attuabili con pochissime risorse ed invece niente; non una comunicazione, non una telefonata, solamente un calendario già bello e pronto e un programma di eventi decisi in camera caritatis con alcune poche associazioni.

Non era mai successo prima, anzi, dobbiamo dare atto che negli anni scorsi, tutti gli amministratori ed assessori che si sono succeduti, hanno sempre voluto degli incontri preparatori con tutte le associazioni laiche, religiose e sportive della nostra cittadina, con pari dignità e senza guardare alla loro appartenenza politica.

Consigliere Catucci ed assessore Goffredo, come mai avete deciso di cambiare queste sane e buone abitudini, segno di trasparenza e democrazia? Se questo è il frutto dell’inesperienza o di una vostra semplice dimenticanza, con molta parsimonia siete scusati ed avete il tempo di rimediare coinvolgendo tutti; se non è così, allora siamo costretti a pensare che anche voi, come tanti politici pronti a cambiare casacca alla minima occasione, siete condottieri nei discorsi ma servi nel mercato del voto.

In questo caso le dimissioni sarebbero il minimo che potreste fare per rispetto dei giovani e dei cittadini che fanno parte di queste associazioni.

I nostri iscritti, giovani e meno giovani puntano molto sulla possibilità di realizzarsi nell’associazionismo creando aggregazione e motivandosi nell’organizzare eventi e spettacoli.

Non deludiamoli altrimenti rimarrà loro solo l’isolamento, la discoteca e il bar.

Allo stesso tempo invitiamo le associazioni che comunque hanno partecipato all’organizzazione di Tindare’ 2009 a stare in guardia perché lo stesso trattamento potrebbe essere loro riservato se un domani si trovassero ad essere amministrati da politicanti pro-tempore con idee molto distanti dalle loro.

Il messaggio che vogliamo lanciare è che fare associazionismo in questo paese è cosa molto difficile per una serie di motivazioni che tutti conosciamo e che non stiamo qui a ripetere, ma quelle poche realtà associative esistenti, devono fare rete fra loro e lottare per la piena autonomia delle stesse a prescindere dalle proprie idee perché i politici cambiano ma noi restiamo e allo stesso tempo cercare di essere solidali fra noi: un esempio per tutti, la fiaccolata della “Carovana Antimafie” del 2004, evento memorabile in cui tutte le associazioni di Palagiano furono presenti con la stessa pari dignità.

La cultura non può essere assoggettata a logiche clientelari di bassa leva.

Palagiano, 09/07/2009

L’assemblea dei soci del

Circolo “SvegliArci” di Palagiano

L’Associazione TERRA

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento