Amministrative 2012,  Palagiano,  Politica

“cronistoria di un tradimento”. di Antonio Cuscito

“Non discutere mai con un’idiota, perché la gente potrebbe non notare la differenza” (A. Bloch).

 

E’ davvero un ottimo consiglio. Ritengo trascurabile, tuttavia, questo rischio dinanzi alla ghiotta opportunità che il dr. Cervellera mi offre. Cercando di trovare in me il responsabile della sua rovina politica, frutto in realtà della sua stessa scellerata quanto dilettantistica strategia politica, adduce argomentazioni prive di ogni fondamento probatorio quanto logico, evidenziando contraddizioni che gli avrebbe giovato molto più tener nascoste.

Ho davvero sperato che la sbornia per la “vittoria” lasciasse primo poi spazio a momenti di lucidità ed al chiarimento, ma nulla da fare, anzi.

L’escalation degli insulti, dapprima rivolti al sindaco attuale, passando per i miei sostenitori, è giunta infine al sottoscritto. L’ultimo di una lunga serie di colpevoli, tutti uniti a quanto pare dall’unica colpa: ostacolare “l’ascesa al trono del prediletto”. Purtroppo l’ossessione smisurata di una candidatura a Sindaco è più forte del buon senso, della moderazione e persino del rispetto delle persona in quanto tale, prima ancora che personaggio pubblico. E poiché l’offesa personale non ha mai fatto, e mai farà parte del mio corredo genetico lascio ai documenti, e non alle illazioni,  provare IL VERO TRADITORE.

 

CRONISTORIA DI UN TRADIMENTO POLITICO

 

Fonte 1.  12 dicembre 2011 – Conferenza stampa coalizione “Insieme per Palagiano” vedi palagianonline.it., palagiano.net, stampa locale.

Mario Casulli, segretario Idv, moderatore della serata, fondatore e decano della coalizione afferma a nome della stessa: “…l’obiettivo della nostra coalizione è rendere Palagiano un paese normale. Siamo uno schieramento alternativo, sia al centro-destra, che alla sinistra, inteso come PD…”.

Non c’è alcun dubbio sulla collocazione politica della coalizione: nè col Pd nè col Pdl.

 

Fonte 2. 15 dicembre 2011 –  Corriere del Giorno

Michele Cristella, giornalista, scrive:”…i boatos dicono che questa alleanza, ancora senza nome, è il primo in ordine di apparizione sulla scena di altri quattro, Pd, Pdl, Terzo Polo e Civica di Vincenzo Stellaccio…”. Ci definisce testualmente i “nènè della politica” ovvero né con Pd né con Pdl, riassumendo simpaticamente ma anche efficacemente l’indirizzo politico della coalizione nascente.

 

Fonte 3. 09 gennaio 2012 – palagianonline.it, palagiano.net ed altri “Palagiano in crescita” di Rocco Ressa.

Testualmente:”…il risultato delle primarie impone, dunque, a tutto il centrosinistra una seria riflessione sul suo futuro per non incorrere in intoppi…che possano agevolare la destra palagianese…ed allora mi sembra scontato che, chi ne ha il mandato, deve tentare di riunire il popolo del centrosinistra, i suoi partiti …allargata a movimenti politico-culturali…Il testimone passa ora a chi, più di altri, ha la possibilità ed anche il dovere di favorire questa auspicata ed attesa crescita politica della sinistra palagianese”.

Rivendicando il merito della sconfitta della destra palagianese, invita partiti, ovvero Idv e Sel, e movimenti politici-culturali ovvero Arca, a raccogliere il “testimone” per la rinascita della sinistra palagianese.

 

Fonte 4. 10 gennaio 2012 – palagianonline.it pubblicazione dell’intervista dell’inviata della Gazzetta del mezzogiorno, Antonella Ricciardi, al dr. Cervellera presso la sede dell’Arca-Sel.

Cervellera:”…col Pd non c’è mai stato strappo…se il Pd in qualche modo è pronto a mettersi in discussione, il sindaco uscente Ressa vuole mettersi da parte per dare nuova forza al Pd…noi non abbiamo nessun problema a confrontarci, a dialogare col Pd…”.

Il dr. Cervellera, anzichè condannare, stigmatizzare o quanto meno dissociarsi da comportamenti, comunicati ed altri fatti (a buon intenditor…!) lesivi per l’intera coalizione, in forte distonia con la connotazione politica della medesima, ripeto ALTERNATIVA sia a Pdl che Pd, riapre le porte del dialogo e del confronto, accetta  l’invito del sindaco, ponendo fine alla coalizione “Insieme per Palagiano”.

 

 

Fonte 5. 18 gennaio 2012 – palagianonline.it, palagiano.net – Conferenza stampa di presentazione del Dr. Tarasco, candidato sindaco di Pd ed altri.

Testualmente:”…per questo cercheremo di includere nel nostro percorso politico quanti, cittadini e professionisti, partiti e movimenti, vorranno costruire un comune progetto che passi anche attraverso il rinnovamento della classe dirigente locale”.

Dopo quello del 9 gennaio (vedi sopra), il sindaco uscente rinnova a partiti e movimenti, quindi anche a Sel, Idv ed Arca l’invito all’aggregazione, ma con una grossa novità: il candidato sindaco c’è già, è stato condiviso con l’Udc di Scalera, si chiama dr. Tarasco, e che pertanto non può essere Vito Cervellera.

 

Fonte 6. 5 febbraio 2012 – palagianonline.it, palagiano.net ed altri – Vito cervellera dal titolo “Il grande tradimento di Cuscito”.

Testualmente:”…sleale, scorretto, incoerente, piccolo (mah!), marionetta, meschino, vigliacco…ma soprattutto traditore…”.

Tradito dal sindaco uscente, il dr. Cervellera sfoga la sua rabbia sul sottoscritto, e lo fa con l’unico linguaggio che conosce: l’ingiuria.

 

Augurando un ritorno alla lucidità, saluto.

 

 

 Dr. Antonio Cuscito

 

 

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento