Comunicati dal Comune,  Palagiano,  Politica

Donatello Borracci e Francesco Carucci: “Avvisi di accertamento TIA: doppio risultato raggiunto…con qualche retroscena!”

In data 22 gennaio 2013, la Giunta Municipale ha approvato la delibera n.7 adottando un provvedimento generalizzato di disapplicazione delle sanzioni e differimento del termine di pagamento al 30.06.2013.

Appare evidente che dietro le motivazioni addotte in delibera ci sia il maldestro tentativo, tanto dell’Ufficio Tributi quanto della Giunta Municipale, di voler giustificare a posteriori un palese errore (non l’ unico a dire il vero, vista la mole di avvisi di accertamento ICI annullati!) motivandolo nel solco di una generica confusione in materia, con richiamo addirittura alla diatriba in ordine alla natura giuridica della TIA. Ora, al di là della natura tributaria o civilistica che le si voglia attribuire, tale diatriba non ha nessuna attinenza con la fattispecie “dell’ infedele denuncia” in relazione alla quale venivano comminate le sanzioni ai cittadini!

Ciò nonostante, il provvedimento adottato risponde nella sostanza ad alcune nostre richieste formulate nelle scorse settimane, in particolare:

1) già in data 8 gennaio, il Capogruppo del PDL Donatello Borracci indirizzava al Sindaco ed alla Giunta Municipale una specifica nota chiedendo, “data la contingenza economica di crisi generalizzata, di voler valutare l’opportunità di adottare un provvedimento di giunta al fine di sospendere l’esecutorietà dell’avviso di accertamento ( trascorsi i 60 giorni previsti)” e consentire ai cittadini di “far fronte al proprio debito in tempi meno ristretti” proponendo, altresì, uno specifico meccanismo di rateizzazione rispetto al quale la Giunta ha scelto il mero differimento della scadenza al 30 giugno. Comunque un passo in avanti nell’ottica indicata.

2) in data 14 gennaio, poi, con una nota bipartisan firmata dai Consiglieri Comunali Donatello Borracci e Francesco Carucci per la minoranza e Piero Cifone (delegato in materia tributaria) per la maggioranza – tutti componenti della Commissione Consiliare Affari Economico-Finanziari – si chiedeva alla Responsabile dell’ Ufficio Tributi di voler procedere d’ufficio allo sgravio/ annullamento parziale degli avvisi di accertamento TIA in ordine alle sanzioni applicate, in quanto le stesse non sono dovute ai sensi e per gli effetti dell’art. 17 del Regolamento per l’ applicazione della TIA! Regolamento in vigore già dal 2000!!!

La nota bipartisan, consentitecelo, ha inchiodato alle proprie responsabilità tanto l’Ufficio Tributi quanto la Giunta Municipale. Infatti, l’aver indicato e resa pubblica la violazione di una precisa norma del Regolamento per l’applicazione della TIA (con la conseguente possibilità da parte dei cittadini di utilizzare siffatta violazione come motivazione per eventuali ricorsi in Commissione Tributaria finalizzati all’annullamento dell’avviso di accertamento, con soccombenza certa da parte del Comune!) ha di fatto indotto l’Ufficio Tributi a modificare il proprio orientamento, sino ad allora arroccato in difesa delle sanzioni applicate. Non a caso è trascorsa un’altra settimana prima di giungere all’adozione del deliberato di giunta!

Adesso, proseguiremo il nostro impegno al fine di ottenere, alla luce degli accertamenti emessi, i doverosi conguagli spettanti alle famiglie palagianesi che non possono, per legge, subire un aggravio tributario maggiore rispetto al costo complessivo del servizio!
La richiesta degli atti ed informazioni necessarie a quantificare il conguaglio medio a famiglia è già stata avanzata in data 14 gennaio. Attendiamo la consegna.
Vi terremo costantemente aggiornati!

Palagiano, 25 gennaio 2013

I Consiglieri Comunali:

Donatello Borracci e Francesco Carucci

Di seguito i link da visualizzare:

1_25_13

2_25_13

3_25_13

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

4 commenti

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Su Facebook Donatello risponde ad antonio:

    “Stando alle disposizioni attuali, ogni cittadino dovra’ ricalcolare la somma dovuta, al netto delle sanzioni come quantificate in bolletta, e procedere alla compilazione di un nuovo bollettino di conto corrente! Ho chiesto, quantomeno, che il Comune metta a disposizione bollettini prestampati nella causale e conto corrente su cui accreditare le somme, in modo da snellire il lavoro di patronati e consulenti che gia’ da stamane sono invasi da cittadini che chiedono assistenza! Spero che chi di competenza voglia accogliere questo suggerimento…in ogni caso, da Lunedi la sede del Pdl sara’ a disposizione dei cittadini per offrire gratuitamente assistenza a chi ne avesse bisogno.”

    • antonio schiavone

      perchè non si approfitta della dilazione di tempo già deliberata e si procede alla nuova anagrafica TIA con auto-aggiornamento delle superfici cui applicare il tributo ?????? …. saluti

  • peppe68

    AH ma guarda, la firma di Cifone stavolta è stata epurata.
    cari consiglieri, ma davvero ritenete serio che quello che voi stessi definite “delegato ai tributi” si interessi del problema solo a uova rotte???
    quel documento è stata solo una delle avvisaglie inviate poco prima della “minaccia” al sindaco in merito alle spartizioni di poltrone in seno alla maggioranza..ora, capisco l’opportunità politica del momento di firmare un documento, ma adesso…tessere anche le lodi di Cifone mi sembra francamente ridicolo. e vabbeh le amicizie comuni..però anche in politica a tutto ci dovrebbe essere un limite. comunque dato il vostro idillio con il capogruppo PD, cosa ne pensate della sua recente richiesta di stipendio da vicesindaco…mi sa che qualche vostro amico piu’ che alle tasche nostre..pensi alle sue!!!!

Lascia un commento