Il Governo, venerdì p.v. si accinge a varare un decreto legge che prevede la sospensione della prima rata dell’IMU sui CAPANNONI. L’ applicazione di questo provvedimento, trova la fattibilità perché come affermato dal MINISTRO per lo SVILUPPO Flavio Zanonato  ” I CAPANNONI NON SONO IMMOBILI , SONO COME IL TORNIO CHE SERVE A FARE LA PRODUZIONE “. E  bravo al  ministro. E’ bastato un colpo di spugna sulla dizione IMMOBILE ai capannoni e via la tanta odiata tassa IMU. E’ chi ha deciso che le abitazioni debbano avere questa onerosa DIZIONE di IMMOBILE ?

Allora, come dice il ministro Zanonato per non far gravare l ‘ IMU sull’abitazione dovremmo sforzarci a trovare una nuova DIZIONE ?

Dovremmo quindi rivolgerci all’ ACCADEMIA DELLA CRUSCA e chiedere un nuovo sostantivo. Ai me è inutile perdere tempo, perché noi poveri cristi siamo considerati dei LIMONI da spremere ancora delle gocce. La cartina al torna sole di ciò è il nostro amato sindaco Dr. Antonio Tarasco con tutta la sua giunta.

Questi, in barba a quanto sta avvenendo a livello governativo e smemorati   anche di tutte le dichiarazioni fatte nella campagna elettorale, per le votazioni del 25 feb. scorso, dove tutti i partiti promettevano l’eliminazione o la revisione dell’ Imu sulla prima casa. Loro vanno contro corrente.

Già nel 2012, questi sprovveduti, hanno elevato l’ aliquota sulla seconda casa al massimo consentito.

Hanno azzerato tutte le agevolazioni pre esistenti.

E dulcis in fondo qualche giorno fa estorcendo un parere favorevole del dirigente al ramo ( precedentemente aveva negato ) il sindaco e la giunta emanano una determina che prevede l’aumento aliquota sulla prima casa.

I nostri amministratori, sembrano tanti MARZIANI.

Questi signorotti non sono esseri TERRESTRI che vivono sul territorio ITALIANO, loro sono su un’altro pianeta, professano un’altro credo, parlano un’altra lingua e per questo non RIESCONO a capire tutto ciò che viene detto dal Governo Italiano e dai LEADER dei loro partiti. Loro tirano diritto per la loro strada, perché ormai si sono venduti la pelle dell’orso prima di  ammazzalo. Questi ASSATANATI di DENARO hanno contratto un mutuo di 400 mila euro NON DISPENSABILE per il paese ma solo DANNOSO.

Questo mutuo non è dispensabile perchè  una famiglia che si rispetti, diligente, parsimoniosa e virtuosa in momenti di CRISI non pensa certamente a dilaniare i soldi per far bella casa se poi gli mancano i beni di prima necessita.

Dannoso perchè i costi dell’opera non sono un costo punto e basta, ma diventano esponenziali nel tempo. Non basta fare l’opera, poi questa opera necessita di manutenzione e cura quindi ulteriori costi fissi per tutto l’avvenire.

Ma ai nostri amministratori tutto questo non gliene frega un cazzo. A loro il mutuo seve per potersi spartire con alcuni tecnici, 40 mila euro come costi di progettazione, e chi sa quanto potranno ancora estorcere attraverso lo strumento tangentista. Ed ecco che il sindaco e costretto  a prendere provvedimenti da MACELLERIA SOCIALE.

Non lo so come definirlo, sprovveduto, ignorante delle vicende che giornalmente la televisione, internet, e i giornali ci sversano a dosso.

Veramente non riesco a trovare una giustificazione, così come non riesco a capacitarmi del silenzio dell’opposizione e dei due monelli che si definiscono controllori.

Le agevolazioni sulle seconde case date in comodato d’uso ai propri figli devono essere necessariamente ripristinate, cari consiglieri di opposizione, e monelli, cosa aspettate a far fronte comune? In altri comuni queste agevolazioni sono estese persino al secondo grado di parentela, e noi non abbiamo nemmeno  per il primo grado.

Grazie Saluti Masaniello

Lascia un commento