Entro giugno 2017, l’Autorità Idrica Pugliese dovrà decidere in che modo affidare il nostro servizio idrico integrato a decorrere dall’anno2018, optando per una delle seguenti alternative: affidamento diretto o gara in cui vince il miglior offerente. Solo il M5S si sta preoccupando di tutelare la natura pubblica dell’ente del servizio idrico e quindi delle tariffe, del diritto all’acqua, della trasparenza.

Nel 2011 abbiamo votato un referendum,dove migliaia di italiani hanno espresso in maniera chiara ed inequivocabile che l’acqua deve essere pubblica e di gestione di un ente di diritto pubblico. Il M5S appena è entrato in consiglio  esattamente nel 2015 si è speso per far rispettare il volere dei cittadini italiani,  presentando una mozione nata dai comitati dell’acqua, per chiedere un tavolo tecnico paritetico.

Il tavolo paritetico è formato da : “esperti che devono proporre una formula per dare l’Aquedotto Pugliese ad un ente di diritto pubblico a cui il tavolo tecnico Regione-Anci-Aip affiderà il servizio idrico integrato,  dal mondo della politica e in fine una parte dai ministri dei comitati dell’acqua”. Venerdì 28 Aprile 2017 il Candidato Sindaco del M5S Palagiano Carlo Coriglino,con i candidati consiglieri, è lieto di invitarVi all’evento che si terrà in piazza Vittorio Veneto ore 19:30(in caso di mal tempo nell’auditorium comunale-biblioteca) per informare la cittadinanza sulla vicenda legata all’Acquedotto pugliese e sulle proposte del M5S per mantenerla in mano pubblica, ricordando che un cittadino informato è un cittadino sovrano.

All’evento interverranno Antonella Laricchia, consigliera M5S del consiglio regionale pugliese ed il senatore della repubblicaLello Ciampolillo

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento