Palagiano,  Penso percio' racconto...

“Game Over”. by Life.


“Ogni mattina, in Africa, un leone si sveglia. Sa che dovrà correre più veloce della gazzella o morirà di fame. Ogni mattina, in Africa, una gazzella si sveglia. Sa che dovrà correre più veloce del leone o verrà uccisa. Ogni mattina, in Africa, non importa se tu sei il leone o la gazzella … sarà meglio che cominci a correre !”

Per me sara’ cosi da domani mattina.

Mi dovro’ alzare e iniziero’ a correre per….smaltire i rifiuti.

Sara’ una corsa senza un attimo di respiro.
Mi aspettano 15 km per raggiungere l’isola ecologica e altri 15 km per ritornare a casa!

E’ il resoconto del colloquio avuto questa mattina con la dottoressa di riferimento sul Comune.
Mi tocca pagare lo smaltimento anche se il servizio non c’e’!
E dovro’ farlo per forza con l’ausilio di testimoni altrimenti rischio anche una denuncia per abbandono di rifiuti!
Insieme a me dovranno farlo chissa’ quante famiglie “disastrate” che hanno avuto il coraggio di vivere fuori dal paese.

No, non e’ una protesta la mia.
E’ soltanto uno scritto denso di amarezza e sgomento..
Dove siamo finiti?
Chi siamo diventati?
Dove ci conduce questa strada che abbiamo intrapreso?

Una famiglia comune come le tante, la mia, oltre ad affrontare disagi che la maggior parte delle persone ha ormai dimenticato da decenni,come la rete fognaria, l’acqua potabile,l’indirizzo di casa,il riscaldamento… da oggi viene punita senza dignita’ con una tassa per un servizio che non ha mai avuto!

No, non ho nessun rancore per la dott.ssa in questione che forse suo malgrado e’ costretta a considerarci un “numero di pratica”, un foglio da inviare, un rigo di un pc che mai si stanca.
E nessuna lamentela verso il sindaco, l’amministratore,il politico di maggioranza e di opposizione. Nessuna richiesta e nessuna carita’ da chiedere!
Assolvo tutti,sia chiaro.

Voglio solo raccontare affinche’ per un secondo, solo per un attimo, mi piacerebbe che ci fermassimo tutti a riflettere. .
Una valanga di tasse ci ha travolto e ormai senza motivo.
Siamo arrivati al punto che paghiamo un qualcosa che non c’e’!
Ci ritorna la minima parte, il resto e’ dissolto nella cattiva gestione della cosa pubblica.
Siamo arrivati al punto che non c’e’ piu’ sdegno.
“Loro” mangiano ostriche?
E noi paghiamo.
“loro” hanno sbagliato i calcoli?
E noi paghiamo.
“Loro” hanno sprecato?
E noi paghiamo.

Senza accorgecene stiamo pagando (tutti) anche l’aria che respiriamo. E molte volte l’aria e’ anche putrida.
Certo i “tecnici” vogliono rimettere tutto a posto, ma a spese nostre non sara’ piu’ posiibile.
Siamo distrutti, affamati, svuotati. Non abbiamo piu’ niente, siamo “arrivati”. Game Over.
La dottoressa non si e’ ancora accorta che con il suo modo di “quadrare” alimenta un sistema che sta stritolando anche lei e la sua famiglia!
Allora io chiedo, non e’ forse arrivato il momento in cui il “contribuente” ridiventa una persona reale invece che un triste numero in un computer?
Per Dio, basta|!
Facciamo diventare questa nazione grande come lo e’ stata per secoli.
Alziamo la testa dai “numeri”, guardiamo in faccia ” L’Uomo”.
E rimettiamolo al “Centro”. Cosi come merita.

Il giocattolo si e’ rotto, ora ci tocca solo ripararlo.

Life.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un commento

  • mimmoforleo

    Life, ho da darti una buona notizia. Come diceva un mio amico: la tassazione non può superare il 100%. Ripetendo ciò so di dare un dispiacere ai parassiti di cui discutevamo qualche giorno fa, ma non posso farci niente; non è colpa mia. 🙂

    La cattiva notizia, invece, è che alla medesima conclusione i parassiti pare sappiano arrivarci da soli. È per questa ragione che da qualche tempo in qua si sono armati d’ingegno e hanno affiancato alle imposte sul reddito quelle sul patrimonio (l’IMU costituisce l’esempio più brillante in tal senso).

    Senza contare il genio particolare di quanti sono riusciti a trasformare anche la TIA in una sorta di patrimoniale (a Palagiano, infatti, per regolamento andranno soggette ad esazione perfino le case inutilizzate esistenti nelle campagne; senza che sia previsto alcun servizio di raccolta dei rifiuti per esse, anche perché non ne hanno alcun bisogno), a breve, dopo che si sarà data la vittoria della sinistra alle prossime Politiche, potremo contare su una “patrimoniale vera e propria” (parola di quell’altro genio che risponde al nome di Bersani), forse perché considerano l’IMU “una patrimoniale per scherzo”.

    Comunque non ti abbattere, con la prossima Sagra del Mandarino, che ancora non so dirti bene quanto ci costerà, avrai modo di scoprire come moltiplicare il tuo reddito grazie a preziosi consigli in tema di commercializzazione degli agrumi che ti verranno dai “Giovani” di: Adelphos/The Factory, Azione Verde, ANT, Svegliarci, Anspi Immacolata, Anspi Annunziata.

    Dopodiché, con il morale circa il futuro così rasserenato, se vorrai potrai recarti presso lo stand del progetto SPRAR “Koinè” che, alla modica cifra di € 1.782,63, saprà rifocillarti il corpo e lo spirito con “piatti tipici e materiale autoprodotto di informazione e proiezione di filmati”.

    Adesso smettila di tenere il broncio e sorridi un po’, ché la vita è bella, almeno per alcuni.

    Mimmo Forleo

Lascia un commento