Castellaneta,  Palagiano,  Sociale

Giocare per tanti sorrisi

 

 

Domenica 15 aprile 2012 si disputerà a Castellaneta l’incontro di calcio “Giocare per tanti sorrisi” tra A. C. M.A.VI di Castellaneta e C.D.S.E.R. Nella Maione Divella di Rutigliano (BA).

è una partita di beneficenza per autofinanziamento dell’associazione M.A.VI di Castellaneta che con la squadra di calcio M.A.VI capitanata dal delegato organizzatore Michele Rocci ha voluto unire l’attività di volontariato (di cui si occupa) con lo sport, inteso come aggregante di momenti di gioco, serenità e di piacere fra persone che nella vita fanno altro, ma che sono accomunate dallo stesso obiettivo.

Questa partita inaugurale è un modo per ringraziare i responsabili del Centro Diurno Socio Educativo e Riabilitativo “Nella Maione Divella” di Rutigliano (BA) che hanno accettato per consolidare una collaborazione importante.

Socio sostenitore della Cooperativa Ruah, che gestisce il centro, è l’on. Francesco Divella che sarà l’ospite d’onore della partita e che darà il relativo calcio d’inizio con S.E. Pietro Maria Fragnelli, Vescovo di Castellaneta, e il dottor Ciro Divella, con la straordinaria partecipazione di Uccio De Santis che sarà testimonial della manifestazione.

Questo progetto calcistico è nato dall’incontro delle famiglie con l’Associazione M.A.VI poiché due utenti di Castellaneta frequentano da circa tre mesi il C.D.S.E.R di Rutigliano con grande soddisfazione perché hanno visto uno spiraglio di luce ed un’opportunità di vita migliore per i propri figli.

L’associazione M.A.VI, presieduta da Lina Rosa Vivo, è direttamente interessata in questo progetto perché possiede un pulmino Ducato con cui vengono accompagnati i ragazzi nel viaggio di andata al mattino e di ritorno nel rientro pomeridiano .   

M.A.VI, acronimo di Momenti Associativi Vivi, è presente sul territorio da circa due anni e si rivolge ad utenti con difficoltà con le piccole cose che sono comunque importanti, consta di una quarantina di iscritti ed è composta da volontari e disabili.

L’obiettivo che l’associazione si prefigge è l’integrazione dei disabili nel tessuto sociale coinvolgendo tutti nelle varie manifestazioni culturali, teatro, musica, laboratori di lavori artigianali; l’acquisto di un pulmino ha permesso di far fronte ad esigenze varie anche perché è predisposto per un posto carrozzina, ma più importante è pensare ad un futuro diverso per i nostri figli e far si che tutto quello che è presente in altre realtà si possa concretizzare anche a Castellaneta.

Questo progetto di sensibilizzazione al volontariato mira a diffondere nell’opinione pubblica, e soprattutto tra i giovani, una cultura della solidarietà e della cittadinanza attiva comunitaria.

Per diventare “cittadini della comunità” basta abbattere il muro dell’indifferenza, aprendo gli occhi sulla realtà che ci circonda. E lo sport può essere davvero un canale preferenziale per far arrivare questo messaggio ai  giovani.                                                                   

Lo sport incarna in sé valori come la tolleranza, la solidarietà e il rispetto altrui, ovvero fattori che rendono la pratica sportiva una preziosa fonte di educazione e di conoscenza dell’altro; rappresenta, inoltre, un bell’esempio di integrazione sociale, perché praticandolo si socializza e si impara a conoscere l’avversario senza preconcetti culturali, ma per quello che dimostra in campo. Le regole sono uguali per tutti e ognuno si impegna per sé, ma anche per gli altri.

Per fare della solidarietà basta guardarsi intorno, conoscere e interessarsi a ciò che ci circonda abbattendo il muro dell’indifferenza.

Il programma inizia alle ore 9:00 con la sfilata per le vie cittadine di moto e scooter delle locali associazioni Vespa Club e Club Arley Davinson fino allo stadio, dove sosteranno.

Il Concerto Bandistico Città di Castellaneta, diretto dal M° Michele Di Sabato, si esibirà per le vie principali per poi proseguire verso lo stadio.

Alle ore 10:30 avrà inizio la partita presso lo stadio comunale De Bellis di Castellaneta e, durante l’intervallo, gli atleti del Club Runner di Castellaneta si esibiranno in staffette ad ostacoli; la manifestazione è patrocinata dal Comune di Castellaneta.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento