Aveva detto che il PDL sarebbe stato il partito delle buone notizie, dell’ottimismo; mentre le cattive notizie le avrebbe lasciate a quei rognosi catastrofici menagramo di sinistra.

Poi, ieri mattina Berlusconi ci ha ripensato, e ha espresso tutto il suo allarme sulla crisi economica, dicendo che venti milioni di posti di lavoro andranno persi entro il 2010.
Alla sinistra, insomma, Berlusconi non vuole lasciare proprio niente.
Neanche le cattive notizie.
Neanche un bambinello piccolo piccolo da mangiucchiare nei difficili giorni che verranno.
Niente di niente di niente.
Il nuovo partito di tutti gli italiani si prende tutto. Tutto!
Pure la sfiga.

Giuseppe Piccoli

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento