artpd1

Invitato da più cittadini ed insegnanti negli scorsi giorni a visitare i plessi dell’istituto comprensivo, mi sono recato a parlare con la preside Lagioia e successivamente ad ispezionare le strutture.

Ne è risultato un bollettino di guerra, frutto dell’incuria e del disinteresse, in spregio ai diritti costituzionali minimi a tutela dalla salute e dell’igiene dei ragazzi!

PLESSO SITO IN C.SO LENNE: i bagni del piano terra sono completamente a vista, in quanto non ci sono porte a TUTELA DELL’INTIMITA’ DEI RAGAZZINI, ed infatti più di qualche mamma si vede costretta a prendere i figli e portarli a casa per i bisogni fisiologici!

Al primo piano i bagni fanno letteralmente acqua da tutte le parti!! Infatti i bidelli mi hanno mostrato come sia i wc che i lavandini perdano e buttino via acqua, tanto che vi sono sparsi secchi dappertutto onde evitare laghi artificiali!

Solo recentemente sono stati rappezzati i lavabi che “ballavano” per evitare sciagure a piccoli.

Per finire in bellezza ( si fa per dire) le grandi porte di accesso con i maniglioni antipanico sono deformate e necessitano di immediato controllo. Infatti i bidelli sono costretti, a tutela della sicurezza dei piccoli, a lasciarle sempre aperte…anche con il freddo!!

PLESSO “CENTRALE” SITO IN VIALE STAZIONE:  Situazione che ha dell’incredibile e vergognoso al tempo stesso, quando l’ho ascoltata mi sono vergognato ed ho chiesto io scusa come palagianese alla preside che viene da fuori. Tempo fa, per posizionare alla parete della sala multimediale la lavagna interattiva, la scuola chiese al comune di inviare qualcuno a smontare un termosifone. I computer arrivano, la lavagna anche, ma…il termosifone sempre li e la sala inutilizzabile!!

Succede che un giorno, dopo l’ennesima richiesta il termosifone viene tolto finalmente e l’incaricato dice :  ”domani vengo a finire!”. Quel domani non è più arrivato, ed oggi, purtroppo, siccome non sono stati ultimati i lavori alla tubazione, i bambini non possono usufruire non solo della sala multimediale che necessita pure del collaudo, ma anche del riscaldamento!!!!

Pertanto, a causa del menefreghismo, abbiamo dei computer ed una LIM nuovi a marcire e dei lavori a metà!!

Tantissimi altri problemi mi sono stati segnalati ma non ho avuto possibilità di visionarli ancora.

Ma voglio avvisare che con i colleghi consiglieri Carucci, Mancini e Marangione, notizieremo per iscritto il sindaco di questi schifosi accadimenti e chiedere un’apposita riunione, affinchè la smetta di fare il rimpallo agli eterni problemi politici della maggioranza e cominci a far rimboccare le maniche alla maggioranza per dare risposte serie, e non creare ulteriori problemi al paese con il lassismo quotidiano.

Tanto si doveva nell’interesse di tutti e per la civile convivenza della nostra comunità, alla quale teniamo prima come cittadini e poi come politici!

 

Il cons. Serra

per il gruppo PDL-Per il bene di Palagiano

( Marangione,Mancini,Carucci)

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

6 pensiero su “Istituto comprensivo Giovanni XXIII,storie di ordinario disinteresse!”
  1. Caro sindaco, ricordiamo ancora quando in campagna elettorale prometteva e diceva: fidatevi perchè metterò “l’uomo al centro di tutto”. Caro sindaco, io, come un bel pò di cittadini non ci siamo fidati e non vi abbiamo votato. Purtroppo abbiamo avuto ragione, perchè dopo circa 20 mesi dalle elezioni, lei con la sua maggioranza, è perennemente impegnato solo ed esclusivamente alla spartizione di poltrone. Questi “SERI” problemi nelle scuole, non sono altro che gli ultimi in ordine cronologico dei tanti che aspettano una risoluzione. Sindaco lei pare che faccia orecchie da mercante alle tante lamentele dei cittadini, lei non solo non ha messo “l’uomo al centro di tutto”, non riesce nemmeno a mettere al centro…….” il bene dei bambini”, anzi sta complicando loro la vita, non eliminando i problemi nelle scuole, su citati. Signor sindaco, non le pare che lei, per cercare di mantenere in piedi a tutti i costi questa fantomatica maggioranza, ha abbandonato al suo destino il nostro paese? Penso che lei debba prendere atto che, fare il sindaco, non fa per lei, perchè nonostante ne abbia di “potere”, non è capace di eliminare il “marcio” nella sua maggioranza, quello che blocca il suo eventuale volere. Pertanto lei ha “fallito” ed è giusto che non faccia subire a tutto il paese, la sua incapacità……….quindi, faccia questo “sacrosanto” passo e mandi tutti a casa………Palagiano ne sarebbe grato

  2. Ma ve ne siete accorti solo ora? I nostri ragazzi sono costretti ad frequentare le scuole dell’obbligo in questi istituti fatiscenti, io penso che sia giunto il tempo di agire per il bene dei nostri figli!!!

  3. Ben svegliata opposizione!!!
    al Rodari invece gli interventi sono tempestivi e puntuali… per la serie chiedi e ti sarà dato… compagno
    a pensar male si fa peccato…. ma….

  4. Per quanto ne so io,anche il Rodari fa fatica ad ottenere gli interventi quando vi è bisogno. Aldilà delle polemiche sterili forse sarebbe il caso di andare tutti sul comune a protestare. Avere una scuola degna di questo nome è un diritto sacrosanto. Peccato che i nostri amministratori, evidentemente presi da altri problemi non si rendano conto del degrado in cui scivoliamo sempre di più.

Lascia un commento