Talvolta una sintassi complessa non è la forma espressiva di un’anima profonda, ma il farfugliare di un cervello confuso.

Una volta un esimio accademico, dopo sette congiuntivi e quattro gerundi, mentre si addentrava in una selva di subordinate e coordinate, inciampò in una virgola e, sbattendo violentemente la testa su un condizionale, si perse per sempre in un periodo ipotetico. Pare che la moglie lo stia ancora cercando.

(Pierpaolo Leoni, La grammatica al guinzaglio, Firenze 2012, pp. 21-22)

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

3 pensiero su “LA GRAMMATICA AL GUINZAGLIO”
    1. annaritadigiorgio, permettimi di dissentire, non è proprio così.
      anartadgiorgo, pemttmi d disntir, no e prpio così
      annaritadigiogiopermettimididissentirenonepropriocosi

Lascia un commento