Buon giorno a tutti.

Ritorno a parlare dopo qualche mese della strada che ogni giorno devo percorrere per recarmi a casa (prolungamento di via Matteotti).

In un commento di un articolo pubblicato il 18 ottobre 2010 su palagiano.net, colsi l’occasione per sollevare il problema che riporto di seguito:

“Altro importante appunto che vorrei chiederle, riguarda la sistemazione delle strade rurali. Le posso assicurare che sono veramente pericolose e le faccio un esempio pratico: la mia famiglia abita in contrada lupini e per raggiungere casa dobbiamo percorrere la strada che parte dal prolungamento di via Matteotti, che tra le piogge di questi giorni e i mezzi agricoli, che ci lavorano, la strada è davvero impercorribile, poiché ci sono molte buche (anche non visibili quando piove) che possono danneggiare le auto, inoltre è invasa da terra (le faccio un invito a recarsi sul posto per rendere meglio l’idea) che con la pioggia diventa fango… in pratica un disastro perché il manto stradale è sottoposto di molti centimetri rispetto ai terreni che fiancheggiano la strada.

Ormai quella strada personalmente non la percorro più, e per raggiungere il paese percorro la strada “Vecchia Palagianello – Massafra” cioè la strada che porta alla stazione Palagiano-Mottola rifatta di recente e le confido che si era creata una buca che con il passare del tempo tendeva ad allargarsi e abbiamo provveduto personalmente a rattoppare la stessa con asfalto a freddo acquistato per l’occasione.

Le ho raccontato questo episodio non per chiedere il rimborso dell’asfalto al Comune, per carità non è nelle mie intenzioni, ma solo per dimostrare quanto è forte il nostro interesse per quelle strade che ci conducono alle nostre case, mentre per altri non è così poiché quelle strade sono percorse solo in alcuni momenti per motivi lavorativi e spesso danneggiandole e sporcandole con i mezzi agricoli… anche questo sarebbe un problema da risolvere!

Di recente ci siamo recati all’ufficio tecnico per verificare se la strada di cui vi ho parlato, rientrasse tra le strade rurali da ripristinare previste nel piano di recente presentato dal sindaco, ma aimè il riscontro non c’è stato e di conseguenza abbiamo presentato una richiesta al Sindaco e all’Ufficio Tecnico, dove si chiede di far rientrare quella strada nel piano di ripristino, ma ancora nessuna risposta.

La strada in oggetto è stata una delle arterie principali che ha permesso all’alluvione di arrivare al paese con molta facilità, e ancora oggi si verificano allagamenti ogni volta che piove con insistenza.

Alla luce di quanto detto, spero che l’Amministrazione sia più attenta e presente agli abitanti delle zone più isolate del paese.

Grazie. “

A questa mia diciamo “denuncia” mi rispose l’ormai ex Consigliere Catucci che fu molto cortese nel contattarmi a tal punto che facemmo un sopralluogo insieme per costatare lo stato dei luoghi.

Per giunta abbiamo proseguito oltre la nostra verifica e, infatti, arrivati davanti la “NOSTRA” Stazione Ferroviaria, la situazione non cambiava, le presenze di buche erano tanto consistenti quanto pericolose oltre al fatto che in prossimità dei cassonetti della spazzatura c’erano e ci sono ancora dei rifiuti speciali pericolosi incustoditi.

Alla luce di quanto constatato, il Consigliere Catucci mi promise di impegnarsi per cercare di risolvere la situazione nonostante i tanti problemi dell’Amministrazione e delle poche risorse destinate già per altre strade del paese.

Ormai sono passati mesi e nulla è stato fatto tranne che qualche rappezza di asfalto eseguita nei pressi della Stazione, ma la strada interessata e i rifiuti speciali pericolosi sono ancora lì con tutti i problemi di sicurezza stradale e ambientale.

Nei giorni scorsi si sono verificate insistenti piogge che grazie ai lavori dei canali non hanno destato alcuna preoccupazione per i cittadini di Palagiano, e di questo penso che ne siamo tutti un po’ felici.

Se a questo l’Amministrazione ci aggiungesse un’attenzione particolare per le strade rurali, potremmo dire che finalmente siamo tutti più Sicuri.

Come anticipato nel commento riportato la strada cui faccio riferimento, è stata una delle arterie principali che ha permesso all’alluvione di arrivare nel paese con molta facilità. Quando piove con insistenza, si crea una corsia preferenziale per l’acqua poiché la strada è sottoposta di molti centimetri ai terreni che la fiancheggiano trascinando buona parte di terra e nascondendo le numerose buche invisibili che danneggiano le nostre macchine. Altro motivo che comporta questo disagio è causato dai mezzi agricoli che devono per forza “arare” i campi fino ai cigli della strada … molte volte “arando” anche quel poco di asfalto che ne è rimasto.

Come dicevo nei giorni scorsi ci sono state piogge insistenti e vi riporto di seguito alcune immagini della strada scattate personalmente dopo alcuni minuti di pioggia:

?

 

 

 

?

?

Giudicate voi!!!!

Qui di seguito vi riporto le immagini dell’area antistante alla Stazione e dei rifiuti speciali pericolosi presenti:

?

Giudicate sempre voi!!!

?

Questa mia “denuncia” ha l’obiettivo di risolvere i problemi del Paese e non quello di creare scontri politici, che a me non interessano, anzi io personalmente ringrazio il Consigliere Catucci per la disponibilità che ha dimostrato nei miei confronti e per il problema.

Io spero solamente che qualcosa sia fatta.

Spero che quella strada sia definitivamente ripristinata a regola d’arte e che quei rifiuti siano regolarmente rimossi e se un giorno casa mia avrà un indirizzo preciso, dormirò molto più tranquillo.

?

?

Saluti.

Nico Lincesso