Massafra,  Provincia,  Teatro

A Massafra “Mozart MC High Energy”

Sarà lo spettacolo “Mozart MC High Energy” della compagnia Settimo Cielo di Arsoli (Lazio), domenica 22 Ottobre, ad inaugurare il primo movimento della rassegna domenicale per famiglie “L’albero delle storie” 2017/2018, a cura del Teatro delle Forche.

Sipario ore 18.00, Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi).

Info e prenotazioni: www.teatrodelleforche.com; 0998801932/3497291060. Posto unico 5 euro. Si consiglia di prenotare, dato il numero limitato di posti.

«Prendendo spunto dalle Battle dell’Hip Hop, due mondi musicali si sfidano e si fronteggiano: quello del Chipolla, un rapper di periferia, intento a distillare, nella sua cantina, rime dall’esito incerto, e quello di Wolfang Amadeus, non presente in carne ed ossa ma perennemente evocato come vero mago del ritmo e delle armonie, icona geniale e trasgressiva di un tempo lontano ma non per questo diversa per piglio e lucentezza da una star contemporanea.

A questa constatazione giungeranno gradualmente il giovane pubblico e il Chipolla medesimo che, come molti dei suoi coetanei, ignorerebbe l’esistenza di Mozart e la totalità delle leggi musicali se non fosse tallonato da una mamma fuori dagli schemi detta “Mamacita” e un giovane nerd di nome “Già Karta DJ” (carta perché, come rimarca il Chipolla, è uno che sta sempre in mezzo alla carta degli spartiti e dei libri) studioso e osservante delle regole, al quale è toccato in sorte, per puri  motivi di ordine economico, di accompagnare il rapper nei suoi sforzi creativi.

Il finale, che giungerà dopo scherzi, gags, un pizzico di riflessioni semi-serie, qualche informazione per orientarsi tra note, intervalli e scale, e una manciata di notizie fondamentali su chi fosse Mozart,  vedrà il Chipolla un po’ più padrone del lessico musicale, trionfare sulla scena del suo piccolo mondo nei panni del suo nuovo eroe, dal quale mutuerà una più fresca identità e un più consono nome d’arte: Mozart MC High Energy.

L’intento dello spettacolo è di divertire il giovane pubblico istruendolo su due fatti fondamentali: il mondo musicale ha le sue regole, non è difficile impararle, imparandole si diviene padroni del mezzo e ci si può esprimere meglio. La musica classica è fondamentale alla nostra conoscenza, non è affatto roba vecchia e la contaminazione tra essa e la nostra fantasia può essere una miscela esplosiva».

Il primo movimento della rassegna domenicale “L’albero delle storie” proseguirà con gli spettacoli “Peter Pan” della compagnia Molino D’Arte di Altamura, il 5 novembre, e “La ballata degli orsi” di Astragali Teatro il 17 dicembre.

Un’ora prima degli spettacoli, alle ore 17.00, su prenotazione, “Favole e merenda”, laboratorio gratuito di lettura creativa per famiglie, nella Biblioteca comunale dei piccoli “Favolandia”.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento