Amministrative 2012,  Cultura,  Palagiano,  Penso percio' racconto...,  Politica

“NO CURRICULUM NO COMUNE”: Raccolta Firme a Palagiano.

Durante la campagna elettorale avevamo lanciato la proposta ai candidati sindaci affinché presentassero la compagine assesorile con cui avrebbero amministrato se eletti, e aprissero la possibilità di farne parte a tutti i cittadini.
Non avendo da allora ricevuto mai nessu…na risposta, eletto il Sindaco, abbiamo rilanciato la proposta, chiedendo che questi possa scegliere tra il piu ampio parco di candidati possibili. Una sorta di open call per gli assessori quindi, con autocandidatura attraverso invio online da parte di tutti gli interessati, eletti e non, di presentazione, curriculum, idee, progetti, visione o obiettivi politici e amministrativi; e successiva selezione qualificata e trasparente. Ovviamente tutto ciò non intaccando minimamente il potere assoluto ed esclusivo del Sindaco nella scelte dei nominati, ma aumentandogli la libertà di poter scegliere tra una rosa piu amplia di possibilità e non solo tra i soliti “amici di” o risultato di baratti elettorali o partitocratrici. Un ragazzo ha pensato di creare una petizione online e, Senza truppe cammellate nè pacchetti di partiti o associazioni, in maniera assolutamente spontanea, in un solo pomeriggio hanno aderito piu di 50 cittadini.
Nessuna risposta però ancora da parte del Sindaco, dei consiglieri comunali o dei partiti.Per questo motivo abbiamo deciso che domenica 3 giugno saremo in piazza vittorio veneto dalle 11 e dalle 19 per manifestare la nostra proposta e raccogliere altre adesioni di cittadini che come noi vogliono continuare ad essere partecipi alle scelte amministrative anche dopo le elezioni.
Invitiamo dunque tutti i cittadini di palagiano, le associazioni, i partiti, a raggiungerci in piazza ed aiutarci, se favorevoli, a raccogliere le adesioni, se no a parlarne e discutere apertamente in questa che sarà un’assemblea pubblica in pubblica piazza, lontano dalle chiuse stanze degli accordi e dei bottoni.

qui la petizione . firmate! http://www.petizioni24.com/comune_di_palagiano_nomina_delle_cariche_assessorili

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

37 commenti

  • mimmoforleo

    Nel caso in cui, nonostante il prodigioso sforzo, il sindaco dovesse continuare ad ignorarvi, ci avete pensato a uno sciopero della fame? Da far partire magari dopo il panzerotto. 🙂

    Mimmo Forleo

    • mimmoforleo

      Sì. Come se non bastasse quella con cui ci ingozza Mario quando andiamo a trovarlo.

      Con la scusa di avere “i trigliceridi alti”, ci tiene a dieta non ricordo più da quanti anni. 😀

      Mimmo Forleo

  • delu

    sinceramente,sto capendo poco della vostra iniziativa!!!e gia’ credo che non mi piacera’!!cmq. in sostanza,se gli assessori o quant’altro,dovessero essere scelti per curriculum quali sono i i criteri che faranno si possa avere un punteggio e quindi una graduatoria o quanto meno una opportunuta’?e ancora,ste benedette elezioni,questa presentazione e auto publicita’ che ogni candidato ha fatto per far si fosse eletto a cosa gli e’ servito?abbiamo remato contro i partiti opposti,e magari un ex canditato del centro destra magari a tot voti,(ma pochi)e non eletto quindi…ha un buon “curriculum”!che si fa?gli diamo l’assessorato o cosa…..!!!!quindi se ho ben capito (ma spero di sbagliarmi),qui si va nel surreale…!!a sto punto si evitavano le amministrative,e si creava un CENTRO D’IMPIEGO…. forse si risparmiava denaro pubblico e si aveva un margine di credibbilità maggiore!!

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Ti ringrazio per il tuo commento che mi da modo di puntualizzare ancora una volta questa “faccenda”!
    C’e’ ancora molta confusione su questo argomento e credo che si debba chiarire ( non toccherebbe a noi, bensi’ agli eletti) forse una volta per tutte.

    La legge e’ cambiata.

    Chi si propone per essere eletto lo fa per diventare consigliere.

    La legge non prevede un consigliere assessore.

    Gli assessori devono essere PER FORZA esterni ed eletti dal Sindaco.

    Quindi, chi si e’ “messo” in lista lo ha fatto per essere eletto CONSIGLIERE e questo nessuno lo vuol cambiare.

    Quindi l’iniziativa non e’ un’ invenzione di nessuno.

    Il Sindaco dovra’ scegliere gli assessori fra la popolazione e noi chiediamo SOLTANTO che lo possa fare attraverso i curriculum che CHIUNQUE potra’ presentare.
    In questo modo c’e’ trasparenza e meritocrazia.

    Chi e’ contrario, per piacere, puo’ dirci il perche’?

    Life

  • annaritadigiorgio

    in realtà non devono essere per forza esterni. puo ricoprire carica assesorile anche un consigliere, purche si dimetta dal ruolo per cui è stato eletto. e sicuramente qualunque candidato. praticamente chiunque, anche forestieri.
    nessuno chiede venga scelto chi ha piu lauree, chi ha piu attestati, o simili.
    i criteri per la scelta ovviamente stanno al sindaco e solo e soltanto a lui (non ai consiglieri).
    lui, se si procede secondo nostra proposta, poi dovra scegliere tra tutte le presentazioni pervenute, i piu meritevoli, i piu preparati, i piu comeptenti, ma puo anche scegliere, chesso, i piu vicini, i piu politici, i primi dei non eletti, i consiglieri, gli amici suoi, i segretari di partiti, quello che gli pare.
    non vogliamo limitare la libertà del sindaco, o imporgli i criteri della scelta.
    vogliamo aumentargliela quella libertà.
    offrendogli la possibilita di scegliere anziche tra 10 amici degli amici, tra chiunque voglia.
    e vogliamo che chi si candida lo faccia in modo trasparente, e non nel chiuso di una stanza.
    e vogliamo conoscere chi sarà eletto, ma anche chi sarà scartato.

    non è una gara tra tecnici e politici.
    NON è una gara tra eletti e non.
    non è una gara tra partiti e associazioni.
    non è una gara tra candidati e non candidati.

    è una richiesta a che si aprano le stanze dei bottoni a tutti i cittadini. è un ricordare che l’usanza che vuole il sindaco scacco dei consiglieri nelle nomini assessorili, è appunto, una consuetudine clientelare e vetusta che nulla ha a che fare con la democrazia e le leggi di questo Paese. che la legge appunto distingue ruoli, funzioni e formazione della giunta rispetto al consiglio ( e non a caso esiste la possibilità di voto disgiunto: puo nascere un consiglio di una coalziione e sindaco e amministraizone di altra).
    vogliamo libertà, contro i ricatti e le raccomandazioni. vogliamo ricordare che il sindaco è libero di scegliere gli amministratori tra chi gli pare e secondo i motivi che gli pare. e che di cittadini che vorrebbero dargli una mano e partecipare all amministrazione di questo paese ce ne sono anche se lontani dalle sedi di partito-circoli tressette. e che a lui e solo a lui sta la scelta. e non ha vincoli in questo. vogliamo dirgli che puo scegliere tra tanti. non tutti in questo paese passano la loro vita seduti al bar, e c’è tanta gente valida che magari è fuori palagiano, o non è conosciuta.
    e questo, dell’invio di una presentazione (non per forza un cv, puoi mandare pure un video, delle foto, un progetto, quello che ti pare!!!!) ci è sembrato solo lo strumento piu opportuno.

    io sono felicissima di questa discussione.
    e ringrazio tutti coloro che la stanno alimentando.
    però ci tengo a dire che molte cose che ci stiano dicendo, bellissime e preziosissime, c entrano poco con la proposta.

    che male c’è ad allargare la rosa dei cittadini che amministreranno questo comune a tutti quelli che vogliono farlo?

  • luigiputignano

    Ok, tutto bello, ma perchè questa proposta non è stata fatta già qualche anno fa al sindaco uscente, il quale sembrava un’impastatrice per quanti rimpasti a fatto. Interni ed esterni No?

  • luigiputignano

    Non parlo di 5 anni fa ma degli ultimi 5 anni. Anche solo l’ultimo di anno. Comunque in bocca al lupo, ho firmato la petizione e che davvero nasca qualcosa di buono e costruttivo (sempre che si dia il là ufficiale a questa proposta). Scusate per gli errori ma scrivo da una postazione “disagiata”…

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Luigi, ok tutto bello.
    Partiamo da qui.

    Non e’ stato fatto in passato, e’ un dato e lasciamolo cosi com’e’.

    Da oggi si vuol cambiare.
    I ragazzi, i giovani, vogliono cambiare.

    Come in tutte le cose nuove forse non ci sara’ la perfezione, ma concentriamoci sul fatto che loro vogliono cambiare.

    Anno zero. Vediamo cosa succede.

    Noi, se vogliamo, possiamo solo incoraggiarli.
    Se lo vogliono, possiamo dare qualche consiglio, ma devono loro fare un percorso nuovo nel tentativo di costruire qualcosa di diverso.

    Se il sindaco ha gia’ scelto tizio, stai sicuro che tizio sara’ un assessore.
    Sai meglio di me che “la partita” si gioca prima delle elezioni.

    Ma non e’ importante questo !

    L’importante e’ che i giovani propongono da OGGI un sistema diverso e quando arrivera’ il loro turno potranno mettere in atto cio’ che gia’ da ORA propongono.

    E’ questa la strada per il cambiamento.

    Diamo tempo al tempo e qualcosa succedera’.
    E vedrai che nulla sara’ piu’ come prima.

    Life.

  • delu

    scusate….. allora in parte ci potremmo stare…!!!spiegatemi che senso ha avuto firmare per i partiti della coalizione del dott. tarasco (credo tutti) x lo meno il mio e’ sicuro,un “regolamento” dove si accettava,e quindi si sottoscriveva che quest’anno gli assessori non si sarebbero scelti dall’esterno.!
    come mai chi ha avuto tale idea,e che valenza ha tale foglio o documento…???!!qui mi sembra piu’ degli altri anni che si sta cercando di volere qualcosa che nn si potrebbe….visto che anche qualche vocina circola sul P.D……!!!

    • annaritadigiorgio

      fantastico delu. abbiamo capito tutto. un “regolamento in cui si accettava che gli assessori non si sarebbero scelti dall’esterno”. abbiamo capito tutto!!!!!
      e firmato da chi? dal sindaco????

    • alis

      …ed ecco che vengono fuori gli accordi…
      Perché noi ci possiamo fidare!
      Grazie Delu per aver aperto gli occhi a tutti noi!

  • aramis

    Mia domanda: con che criterio il sindaco Tarasco farà la squadra di governo?

    Risposta di un candidato: una rappresentanza per ogni lista eletta

    Iniziativa lodevole “NO CURRICULUM NO COMUNE”, certamente non sarà presa in considerazione.

  • Elena

    Sarò anche noioso, ma perché non postate una bella idea di come vorreste questo paese?
    Ma credete veramente che un curriculum possa essere la novità per bene amministrare?
    Aiutiamo gli amministratori, sentiamoci tutti amministratori e proponiamo qualcosa di buono e utile per la collettività…
    Qualcuno si ostina a presentare questa iniziativa come l’idea del secolo, l’idea che risolverà gli annosi problemi della nostra comunità.
    Ma come la vorreste voi Palagiano?
    Luce & Sale su facebook ha iniziato a proporre qualcosa: una semplice foto per denunciare e proporre. Questa è una bella iniziativa!
    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=3966440326729&set=o.217784258234256&type=1&theater

  • delu

    tengo a pecisare,sottoscritto o firmato dal sindaco,o eventuale tale no… ma accettato dai candidati al consiglio comunale.
    credo quindi che i rappresentanti di partito o segretari o presunti tali,abbiano come dire,trovato un’accordo e abbiano scelto credo quindi anche col benestare del candidato sindaco la non volonta’ ad assegnare assessorati esterni.!nn so se ho spiegato meglio la cosa!!!
    nn so se ho espresso bene il mio concetto,ma se si dovrebbe arrivare ai curriculum tanto sarebbe valso proporre persone di indubbia fiducia da perte del candidato sindaco,e fatte schierare cosi’ che anche il popolo poteva esprimere il proprio giudizio in merito.
    ora…. premesso che nulla toglie la fiducia che io nutra per tarasco,e credo anzi son sicuro che sia una persona equa e giusta, personalmente non sarei affatto propense a ricoprire di una tale carica assessori uscenti,o meglio coloro che gia in consiglio an dato poco e nulla,e in piu’ ricandidandosi,non hanno riavuto la stima e il voto da parte del popolo quindi non rieletti!!
    io direi solo diamo spazio ai giovani che a queste amministrative hanno messo la faccia e le loro idee,e che hanno riscontrato fiducia e sostegno da parte del popolo… vediamo che succede.
    spero che sia riuscito a dare un senso a cio’ che scritto,e’ stato fatto in fretta la cena mi aspetta…!!!
    P.S. un’iniziativa del genere poteva sole venire in mente a te ANNARI’…..!!
    a presto

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Cara Elena, saro’ anche noioso, ma credo che l’idea che cerchi ce l’hai in questi post o commenti.
    Un buon progetto nasce da una base solida e trasparente.
    Le cariche, appunto.
    Poi il tentativo di porre ” i buoni” da una parte (L&S) e i “cattivi” dall’altra ( i firmatari) non ti fa onore. Non penso che gli amici di Luce & Sale siano contenti di questo accostamento.
    Caro “delu” se cio’ che dici e’ vero ( l’accordo firmato fra i partiti) ti ringrazio ancora. E tanto.

    Life

  • delu

    life,ora dilla tu a me una cosa:cosa fa tanto clamore,quello che ho detto risponde a verita’,e che l’ultima decisione spetta al sindaco e piu’ che fondata.
    ora nn ricordo di preciso la dicitura ma credo che il senso sarebbe stato quello di non voler sopraffare il volere del 1°cittadino quello e’ certo.
    lo dovrei rileggere,ma adesso non ho la copia sotto mano,ma mi vien da ricordare che dovrebbe far riferimento al fatto che qualora la carica da assessorato fosse stato dato ad un candidato del partito in particolar modo al 1° eletto (come il piu’ delle volte),costui non avrebbe potuto rifiutarsi(e scegliere di fare il consigliere),e cedere la sua carica ad un’esterno,bensi’ darla al 1° nn eletto e cosi via se cio’ venisse rifiutata!
    nn garantisco cio’ ma sapro’ dirti meglio ora che avro’ modo di rileggerla!!
    tale sottoscrizione,e’ stata accettata da noi candidati consiglieri di una certa lista,e per sentito dire anche altri hanno fatto cio’ ma per loro nn garantisco!!
    ora sinceramente nn so di sbagliato cosa ci sia nel nostro accordo privato(di lista),l’assessorato l’avrebbe sempre deciso il 1° cittadino o no se darcelo!
    apparte tutto,credo,e sto avendo risposte,che gli assessorati stanno andando 1 per ogni lista (tranne udeur),se cio’ era pianificato sin da prima del voto magari tale sottoscrizione per regolamentare le teste dei partiti ci stava pure…!!!
    ero tuttavia rammaricato da alcuni giochetti che qualche segretario di partito molto in vista,stava tramando per far si che determinate persone nn scattassero.
    bene a questi dico:se tale persona da te nn voluta,e’ stata votata a differenza di altri che interessi hai tu per non volerla vedere in consiglio,o come assessore?
    se tale persona nn meritava la tua stima o nn la ritenevi capace perche’ si e’ accettata la sua candidatura?
    ecco…. sono questi i punti su cui riflettere…!!
    io in palagiano ci credo,in tarasco ci credo e credo che tanti candidati abbiano messo in gioco le proprie capacita le loro emozioni e la loro caparbieta’ perche nel cambiamento di palagiano ci credono!
    ora spetta darli una possibilita’!!
    P.S. ma questa petizione,che senso materiale avrebbe se per quello che ho sentito entro martedi’ dovrebbero presentare la giunta?
    per di piu’ stasera sono tutti in confabulazione al comune,tant’e’ che in via ufficiosa si sa gia il vice sindaco e nn solo!!!
    a presto!

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Cosa fa tanto clamore?
    Il fatto che non dovrebbe farlo!

    Da un assessore il paese si aspetta capacita’ che vanno oltre ” il primo non eletto”. Che puo’ averle come non puo’ averle.
    La Legge, purtroppo,non prevede questa soluzione e sottoscriverla privatamente, quindi imporla a tutti i cittadini a loro insaputa, significa andare oltre la Legge! Cio’ che dici e’ grave, e pensare che non lo sia lo e’ ancora di piu’!
    Significa avere un Sindaco “incatenato” a decisioni partitiche sottobanco.
    Ovvero un Sindaco che non sara’ mai libero.

    Insomma, quello che i cittadini NON volevano.

    O… si?

    Life.

  • Mariano Goffredo

    Io ho il sentore che questo delu si sia fatto avanti semplicemente per destabilizzare l’ambiente…Io sono strafavorevole all’iniziativa… e sono orgogliosamente tra i primi firmatari dell’iniziativa tuttavia credo che questi commenti servano solo ad accendere gli animi e a far rispondere muro al sindaco e ai suoi nuovi consiglieri… ho sudato le famose sette camice per convincere persone vicine alla coalizione di Tarasco che il nostro non era un movimento per destabilizzare l’ambiente ma semplicemente renderlo TRASPARENTE… E credo di non esserci riuscito anche perchè non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire…

  • Elena

    Caro life, non mettermi in bocca (in carta) parole che non ho detto, non ho scritto e non penso! Sono incaz..ta di brutto per quello che hai scritto!!!
    La vostra idea non mi piace!
    L’idea di Luce & Sale mi piace!
    Non faccio distinzioni tra buoni e cattivi punto
    Chiunque ha delle idee le metta in campo punto
    La vostra a me non piace!
    Se provi un’altra volta (anche se tra virgolette)a mettermi in bocca parole che non scrivo, non dico e non penso mi vedrò costretta ad abbandonare il portale.
    Credo che non si moderi in questo modo!
    Ti apprezzo per quello che fai, né buono, né cattivo… quando qualcuno “FA” ha tutto il mio apprezzamento e la comunità dovrebbe esserne grata

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    Ma nooo, non arrabbiarti.
    Probabilmente il virgolettato non e’ bastato.
    E’ un periodo che il fraintendere e’ all’ordine del giorno.
    Volevo solo dirti ( spero di trovare le parole giuste….) che non e’ bello parlare di una iniziativa, a prescindere se si e’ d’accordo o meno, facendo poi riferimento ad un’altra che nulla ha a che fare con la prima.

    Solo questo.

    Puo’ capitare che qualcuno possa sbagliare i termini , ma non stiamo li’ ad incazzarci o addirittura “minacciare” di abbandonare il portale come se fosse solo mio o se fosse,per me, una fonte di reddito.
    Questo spazio e’ di chi vuole “usarlo” liberamente, quando arrivera’ il momento che non lo fara’ piu’ nessuno potrei pensare di farne un altro per parlare della pensione di Del Piero o dell’emigrazioni delle farfalle in centro america.

    Tutto qui.

    Un abbraccio… e su’ con la vita.

    Life.

  • Elena

    Va bene, non mi arrabbio…
    Il mio discorso, in quel post, ha la sua logica perchè ho sempre asserito (vedasi post precedenti) che è meglio proporre cosa fare per cambiare Palagiano (parcheggi in doppia fila, villa comunale, ecc…) piuttosto che indicare chi poi proporrà il da farsi…
    Se questi ci sono, dicano le loro idee e non mandassero i loro curriculum: magari si nominerà il miglior urbanista del mondo ma questi mi costruisce un palazzo al posto del Palazzo Baronale… capisci a me!!!
    Il curriculum è fine a se stesso!
    I cittadini vogliono sapere cosa fare del Palazzo Baronale non chi provvederà a fare cosa(?) del Palazzo Baronale…
    Le scelte sono della Politica… nella democrazia italiana e palagianese.
    Un abbraccio anche a te e su con la vita!

  • Foto del profilo di Facebook

    Life

    No Elena, io la penso diversamente da te e ho gia’ spiegato i miei motivi.
    Ovviamente accetto la tua opinione e come sempre faro’ in modo di pubblicarla su questo sito cascasse il mondo intero!

    Life.

  • luigiputignano

    c’era una volta la prima Repubblica, nata dalle ceneri di una dittatura da un omino panzuto che soffriva di manie di grandezza e che aveva portato la giovane monarchia sull’orlo di un abisso, con il beneplacet dei regnicoli che solo qualche anno prima lo acclamavano come un semidio nelle piazze festanti. Per anni questa prima Repubblica crebbe e si sviluppo portando il Paese a traguardi prima di allora inimmaginabili ( e sotto l’ombrosa guida del Paese con la bandiera a stelle e strisce). Purtroppo quel Paese che del lavoro aveva fatto la sua ragione di essere (come recita il primo articolo della sua Costituzione) si trasformò nella Repubblica dei nani e delle ballerine, governata da un tale di nome Craxi, anche lui panzuto, ma più alto. Era diventata la settima potenza mondiale. Ma c’era la scala mobile, l’inflazione, la corruzione, le tangenti e arricchimenti indebiti. Gli abitanti di questa Repubblica osannavano il loro leader, ma anche questo non durò molto. E, come moto di protesta, nacque la seconda repubblica. Con a capo un tale di nome Silvio, panzuto ma più basso sia del primo che del secondo, di cui era fornitore ufficiale di nani e ballerine. Ma gli abitanti di cotanta democrazia lo adoravano. Lui si era fatto da solo. ma anche questo idillio non durò. Dalle ovazioni si arrivò alla sconfitta. E fu la fine della seconda Repubblica. Oggi che stiamo per entrare nella terza di Repubblica, c’è un uomo panzuto, di taglia magari media, disponibile a governare questo Paese? Attendiamo fiduciosi curriculum.

    Buona giornata

    • mimmoforleo

      Non mi pare che Mussolini avesse la pancia, semmai dobbiamo temere i calvi.

      Tra i nomi che circolano con maggiore insistenza, come candidati premier, vi sono quelli di Grillo e di Montezemolo e possiamo dunque guardare con moderato ottimismo il futuro; nessuno dei due sembra usi la parrucca.

      Ai loro potrebbe presto aggiungersi il nome di Saviano, se dovessero rivelarsi fondate le voci riguardanti il “piano” messo a punto da Scalfari. Saviano è calvo oppure si rade in onore alla moda del momento?

      Mimmo Forleo

Lascia un commento