Palagiano,  Scuola

Palagiano, comunicato stampa.

Come programmato, si è svolto mercoledì 11 aprile l’incontro pubblico organizzato per discutere e approfondire le tematiche relative alla realizzazione del Nuovo Padiglione per la Scuola Secondaria di 1° dell’Istituto Comprensivo “G. Rodari”.  Avevamo ritenuto, infatti, che “l`importanza dell`opera,  nell`esclusivo interesse dei nostri ragazzi,  meriti che l`attenzione ed il confronto democratico continuino  con serietà e spirito costruttivo”. Si tratta – occorre ricordarlo – di una battaglia  civile che viene avanti da ormai 5 anni per garantire anche alle alunne ed agli alunni di quella scuola ambienti di apprendimento degni di questo nome, oltre che sicuri e salubri.

L’incontro voleva anche essere l’occasione per verificare le determinazioni dell’Amministrazione Comunale e confrontare punti di forza e criticità delle diverse ipotesi in campo, attesa l’urgenza di approntare il progetto almeno definitivo dell’opera, per poter accedere ai finanziamenti del Piano Triennale dell’edilizia scolastica. Opportunità – occorre ricordare anche questo – già persa con il precedente Piano Triennale 2015/2017.

 

Per queste ragioni avevamo invitato all’incontro pubblico anche Sindaco,  Giunta e tutti i Capigruppo consiliari. Abbiamo, purtroppo, dovuto constatare la ingiustificabile assenza di tutti, con la sola eccezione dei Consiglieri Mancini e Gisonna (Gruppi di Minoranza), a cui vanno riconosciute  sensibilità e correttezza. Evidentemente le roboanti professioni di Democrazia, Partecipazione, Impegno Civile non vanno bene per tutte le stagioni!

 

Certamente noi non demorderemo e continueremo a ricercare occasioni di confronto, ma anche ad incalzare l’Amministrazione Comunale perché l’opera venga realizzata nel più breve tempo possibile.

Nel corso dell’incontro si è, purtroppo, avuta conferma che non vi è ancora un formale incarico tecnico per la redazione del progetto e l’opera non è stata neanche inclusa nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2018/2020 proposto dalla Giunta e approvato dal Consiglio Comunale.

Segnali non incoraggianti, soprattutto se si tiene conto che sono ormai passati 10 mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione e che quello del Nuovo Padiglione è stato uno dei primi problemi sottoposti all’attenzione di Sindaco ed Assessori competenti.

Fino a dimostrazione contraria, continuiamo a ritenere che la soluzione più rapida, economica  e funzionale sia quella di costruire il nuovo edificio sull’area adiacente al plesso Rodari (procedura già avviata dalla passata Amministrazione): area completamente libera e già di proprietà comunale, collegata con tutti i servizi. Per questo occorre procedere all’urgente redazione del progetto e poter così accedere ai finanziamenti regionali e/o nazionali.

Il Gruppo di impegno per il Nuovo Padiglione

 

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento