Ambiente,  Palagiano

Più di 300 partecipanti alla ormai tradizionale ECOPEDALATA a Palagiano

Più di 300 partecipanti alla ormai tradizionale  ECOPEDALATA nel territorio organizzata anche quest’anno dal circolo LEGAMBIENTE di Palagiano.  L’Ecopedalata,  giunta alla sua 24^ edizione, si è svolta il  2 giugno, significativamente in coincidenza con la Festa della Repubblica, con l’obiettivo  di lanciare un ulteriore messaggio ecologico, per la tutela del nostro ambiente e del nostro territorio, per stimolare comportamenti eco-compatibili in piccoli ed adulti. Ma anche  per sollecitare le Istituzioni Pubbliche ad una più puntuale e stringente azione, da un lato,  di vigilanza e salvaguardia dei Beni Ambientali e Paesaggistici, dall’altro di recupero della vivibilità urbana.

 

D’altra parte, con tale iniziativa che si aggiunge alle numerose altre organizzate dal Circolo Legambiente nel corso dell’anno, si vogliono promuovere comportamenti ed abitudini “virtuose” trai  Cittadini grandi e piccoli, come quella di utilizzare la bicicletta come mezzo di locomozione ogni volta che ciò sia possibile, per riscoprire il nostro territorio,  limitando l’uso dei mezzi inquinanti.

L’ECOPEDALATA partita alle ore 9,00 da piazza Vittorio Veneto (il “cuore” urbano) ha raggiunto, dopo circa 7 Km la nostra bellissima Pineta Marziotta, in località “Venti”,   dove tutti i partecipanti potuto  “rinfrescarsi” con prodotti offerti da alcuni sponsor e dalla stessa  Associazione Legambiente.

Durante la sosta in pineta, consentita grazie alla collaborazione delle Guardie Forestali dei Carabinieri,  sono stati  dati input miranti al rispetto e alla riscoperta delle nostre bellezze naturali (pineta – fiume – duna – mare che insistono in questa zona) e sorteggiati fra tutti i partecipanti numerosi premi offerti dai commercianti del luogo.

 

Il percorso di ritorno si è concluso nel la stessa piazza V. Veneto con gioia di tutti, soprattutto dei numerosi bvambini.

 

f.to     La Presidente

Amalia ANZOLIN

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento