Foto5    

 

In questo anno scolastico,  il nostro Istituto ha partecipato al Progetto “ICARO”, la cui finalità principaleè la diffusione e il potenziamento della cultura della sicurezza stradale tra i giovanissimi.

Foto1

Sono ormai undici anni che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca promuove il Progetto ICARO in collaborazione con la Polizia di Stato,ill Ministero delle Infrastrutture e dei Trasposti, il Dipartimento di Psicologia della Sapienza, Università di Roma,  e altri partners.

Foto2

Vi hanno preso parte gli alunni,delle classi terze  e il percorso progettuale si è sviluppato lungo quattro incontri, di cui trein orario curriculare, e uno  conclusivo, in orario pomeridiano aperto alla partecipazione anche dei genitori.

Foto3

Durante gli incontri gli alunnihanno visionato filmati e immagini sul tema, risposto a quesiti e posto domande.  Quest’anno, inoltre, per la prima volta,  sono stati coinvolti anche i genitori, con attività dedicate e la compilazione di un questionario relativo alla sicurezza stradale.

Foto

Gli incontri sono stati interessanti  e coinvolgenti grazie alla bravura, alla preparazione e all’interazione creata dai due relatori, il  Dott. Luigi Colangiuli e il Dott. VitoMaldarizzi,entrambi funzionari  del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i quali hanno saputo creare un clima di ascolto sereno e interessante  in cui i ragazzi,  da semplici ascoltatori,sono diventatiprotagonisti della lezione.  Ai discenti  sono stati distribuiti gadget, quaderni, gilet fluorescenti e (particolarmente significative) penne ottenute dal riciclaggio di catarifrangenti rotti in conseguenza di incidenti stradali.

Nell’ultimo incontro, che ha visto la partecipazione diretta dei genitori,  a tutti i presenti, è stato fatto dono  di un caschetto di protezione,da indossare sulla bici,eil Kit per il test alcolemico.

Al progetto è, altresì,  collegato un concorso che propone la progettazione e la realizzazione di un elaborato  dal titolo “ 2 ruote in sicurezza” a cui i ragazzi hanno aderito con entusiasmo.

 

La Referente del Progetto

Prof.ssa  Isabella Addabbo

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento