Comunicati dal Comune,  Palagiano

Provvedimento di revoca. Inviato da Mauro Tagariello.

COMUNE DI PALAGIANO

Provincia di Taranto

Prot. n. 14291             lì 04/09/2012

OGGETTO: Art. 44 Statuto comunale – Consiglieri del sindaco. Revoca incarichi a consiglieri comunali per la cura di compiti specifici di interesse della comunità locale.

IL SINDACO

Considerato il momento che segna l’avvio della nuova fase programmatica che deve dare impulso e sostanza alla volontà amministrativa del Comune;

Verificate situazioni ed atteggiamenti ostruzionistici manifestati da alcuni consiglieri Comunali facenti parte della maggioranza e che di fatto pongono gli stessi al di fuori della medesima maggioranza, che rischiano di comportare un ritardo nelle scelte e nella programmazione amministrativa;

Atteso che tale situazione incrina in maniera determinante la serenità dell’intera maggioranza, fa venir meno il rapporto di collaborazione istituzionale che deve sussistere tra il Capo dell’Amministrazione ed i Consiglieri Comunali e confligge in maniera con la esigenza di operatività che questa Amministrazione si è prefissa allo scopo di realizzare il programma di governo;

Considerato che per quanto sopra si rende opportuno ricostruire un circolo virtuoso e senza condizionamenti, tale da comportare un rinnovato rapporto di fiducia tra Sindaco, Giunta e Consiglieri Comunali e che consenta di dare una spinta significativa in direzione della piena e concreta attuazione del programma politico amministrativo;

Richiamato l’art. 44 del Vigente Statuto Comunale al oggetto “Consiglieri del Sindaco” che stabilisce che il Sindaco può affidare con proprio atto, ad uno o più consiglieri comunali, compiti specifici definendo le modalità di svolgimento e i termini di esercizio delle particolari attività;

Atteso che la richiamata disposizione statutaria stabilisce altresì:

che i compiti affidati ai Consiglieri comunali non possono comportare l’esercizio di poteri di rappresentanza istituzionale dell’Ente o di sostituzione del Sindaco in funzione vicaria;

che l’attività svolta dai Consiglieri del Sindaco non comporta la corresponsione di alcuna indennità o gettone di presenza;

Richiamato la propria disposizione protocollo n. 10764 del 27/06/2012 con la quale sono stati conferiti incarichi ai consiglieri comunali per collaborare con lo scrivente per la cura di compiti specifici inerenti materie di interesse della comunità locale;

Ritenuto, per quanto sopra, opportuno revocare ai sottoelencati consiglieri le problematiche inerenti le materie accanto a ciascuno indicate;

Visto l’art. 44 dello Statuto Comunale

Visto il T.U. n. 267/2000

DISPONE

1)      Con decorrenza immediata e per le motivazioni in premessa indicate e che qui si intendono integralmente richiamate, viene revocato l’incarico conferito ai sottoelencati consiglieri comunali per collaborare con lo scrivente per la cura dei seguenti compiti specifici inerenti materie di interesse della comunità locale:

Consigliere Lippolis Simone: Polizia Municipale con riferimento allo studio e redazione del Piano Comunale per la Mobilità sostenibile. Tutela del cittadino.

Consigliere Latagliata Domenico: Politiche sociali con riferimento ai minori, agli anziani e ai diversamente abili.

Consigliere Tagariello Mauro: Indirizzi in materia di programmazione delle attività commerciali. Indirizzi in materia di diffusione della cultura ecologica finalizzata allo sviluppo sostenibile.

dando atto che a seguito della revoca il sottoscritto riserva a se stesso la trattazione e la gestione dei compiti sopra richiamati.

2)      L’immediata notifica del presente provvedimento ai Consiglieri sopra menzionati e la sua affissione all’Albo Pretorio on line per 15 giorni consecutivi.

Che il presente provvedimento di revoca sia comunicato al Consiglio Comunale nella prima prossima seduta.

Il Sindaco

Dott. Antonio TARASCO

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

6 commenti

  • carmelo

    noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    tagliataaaaaaaaaa nooooooooooooooooooooooooo tarasco che ai fato …… perche ai toto l’asessore a tagliata tutoo cuesto perche non a scielto la femmina tagliata nola scielto perche e ricc one ….. noooooooo anzi ….. a detto che rifiuto e vado avanti che cuello ce la la familia gia sindaco no puoi dire che i popolo no conta piu niente noi siamo stati 190 a dare la votazione a tagliata che lo voliamo come asessore sensa femmine domani cuando mi alzo cuando sono le 10 o le 11 ti devo trovare sindaco che cuello che ai fattto noone giusto che cuello mi aveva deto che mi trovava u lavoro a me e mo ? come mi devo fare a sposare lano prossimo come dimelo tu adesoo tu sei comodo che sei ddotorre che sei sindaco e io come ….. fratelo ntagliata no ti procupare che ala prosima lezione ti facioo avere 400 votazioni che o la familia grande che laltra volta o spezzato che o dovuto dare le votazioni a unoaltro che ci a portata la busta da manciare e mo sei come disocupato come me tagliata ma lo sa i sindaco di cuesto ? domani vengo e vado al sindaco li canto cuatrto cose ala facccia che no e giusto cuelo che a fato noi siamo 190 che siamo stati ale votazioni di tagliata e mo che sono andato a votare a fare se mo tagliata noe piu asessore ? chi me la sbrolia la mattassa chi …..

  • carmelo

    che ai deto lagliata no o capito che vuoi dire co aministratore ai capito chi sonom io …. o no ….. mi ai preso per altro persona ti ricordi che ale votazioni ci siamo conoscuti .. e ti o presentao la mia ragaza ? …. ma dove e il bar ueb io li so tuti ma cuesto nolo conosco …… ma cuale bar dici … uebaviu ? …. ma io no vado mai li perche ci anno un po la puza soto il naso….. comuncue tagliata sono arabbiato e triste per te e pure io anche se no fa niente chew no ti ricordi di me ….. no fa niente.. cuando ti vedo ti dico chi sono ci abbiamo visti ala piaza che ti o deto di trovare un posto ame no ti ricordi …..vabe …. ogi o andato al sindaco ma ano detto a me che no cera ma io non cio creduto mi o arabbiato con una femmina che stava li e dopo 10 miniuti mi so stancato e o deto mo mi vado afare na bira rafio a cleb di mimino … . che la costa di meno e e bela freesca ti o aspetato cchje volio parlare con te ma tu no sei passsatto che se pasavi ti ofrivo la birra e ti dicevo le cose e ti ricordavi come sono vieni domani da mimino che ti ofro la bira e ti ricordo di me ma vieni almeno ale 11 che io mi also tardi la matina o tio aspeto domani ee .. no mi fare i bidone

Lascia un commento