Cultura,  Manifestazioni Sportive,  Palagiano,  Penso percio' racconto...

“Rugby? Si,grazie!”

di Patrizia D’Auriarugby 1

Qualche mese fa ai genitori dell’istituto comprensivo Giovanni XXIII è arrivato un foglietto di carta che parlava di un progetto scolastico: Progetto rugby.

Alcuni bambini di eta compresa tra gli 8 e i 13 anni,tra cui due coraggiose “ragazze” di 5′ elementare, col consenso dei genitori hanno aderito al progetto.
Si trattava di formare tre squadre, Under 10,Under 12 e Under 14.
Dapprima i ragazzi si sono approcciati a questo nuovo sport per loro,ma anche per i genitori, con curiosità.
Piano piano la curiosità è diventata entusiasmo, Grazie anche al loro allenatore Berardino Surico,con l’aiuto di alcuni collaboratori.
In lui i ragazzi hanno da subito individuato, un fratello maggiore.
Con la pazienza di un vero fratello maggiore “Berry” ha cominciato ad avviare i ragazzi agli allenamenti.
Poi sono arrivate anche le prime partite e i bambini hanno cominciato a tornare a casa con ginocchia e gomiti sbucciati,i loro veri TROFEI di ogni partita!

rugby 4 Gli under 12

L’entusiasmo per questo “nuovo” sport è cresciuto anche da parte dei genitori dei ragazzi che piano piano, hanno cominciato a sostenere Berry e suoi ragazzi, i nostri figli, accompagnadoli alle partite,mettendo a disposizione posti auto e tempo libero.
Partecipando alle varie competizioni e mandando i ragazzi fino ad Ancora per partecipare ad un importante evento sportivo.
Niente di eccezionale,si potrà pensare, ma per uno sport che nessuno conosce da queste parti,si è raggiunto un obiettivo importantissimo.

Vedere una partita di rugby la prima volta per una mamma è quasi scioccante.
Soprattutto quando si fanno male,per chi li guarda da genitore,sono “indifesi”,loro invece si controllano un secondo e iniziano a correre di nuovo,non curanti delle vere e proprie ferite,che alle volte si procurano nelle cadute,perché già pensano a quando torneranno a casa mostrando i “trofei” conquistati.
Questi bambini ci hanno insegnato una grande lezione, il “fair play” durante il gioco!

rugby 3Gli Under 10

L’umiltà è dote di pochi e io son convinta che questo sport sia veramente un’iniezione di umiltà ad ogni, rincorsa, placcata,mischia,meta.

Domenica 19 giugno gli Under 10 e gli Under 12 hanno partecipato alla GIORNATA dello SPORT organizzata a Villacastelli (Br) ricevendo una targa commemorativa dell’evento ed una medaglia per atleta.

rugby 2L’allenatore Berardino Surico,che riceve il riconoscimento.

Ora il progetto “sarebbe” concluso, ma l’allenatore/fratello maggiore, ha invitato comunque i bambini a continuare gli allenamenti.
Saranno ospitati nel campetto della Pavone,grazie anche alla generosità di don Salvatore, che ha messo a disposizione il campo.

Finisco,come finiscono i ragazzi ogni partita:
“PER IL RUGBY: HIP HIP HURRAA’!!!”

Patrizia D’Auria, una mamma.

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento