azione civile“Caro Nino Di Matteo, devi sapere che non sei solo, che tutti voi a Palermo, e in ogni angolo d’Italia, non sarete mai più soli. Dalla stagione delle stragi è cresciuta nel nostro paese la consapevolezza che la questione delle mafie non è solo di natura criminale. È un problema più profondo, anche culturale e sociale. Una questione che non sarebbe ancora così grave se a contrastare le mafie ci fossero stati, oltre alla magistratura e alle forze di
polizia, la coscienza pulita e l’impegno della maggior parte degli italiani. Questa coscienza e questo impegno, lentamente e faticosamente si sono negli anni moltiplicati. Devi dunque sapere caro Nino, anche se qualcuno — mafiosi o complici dei mafiosi — continua a minacciare e lanciare messaggi inquietanti, che oggi tu e tutti gli altri magistrati siete meno soli.”

Queste le parole di Don Luigi Ciotti che aprono una lettera di solidarietà al magistrato Di Matteo per le minacce ricevute per bocca di Totò Riina nel carcere di Opera e queste le parole che Azione Civile Palagiano ha voluto utilizzare per manifestare la sua totale solidarietà e completa vicinanza al pool antimafia.
Non si può restare indifferenti difronte ad una così inquietante notizia. Non si può far finta di nulla e voltarsi dall’altro lato quando un capo di Cosa Nostra lancia una minaccia tanto grave dalla cella di un carcere. La notizia dalle TV è appena passata e subito dimenticata per lasciar spazio a futili notizie e ridicole beghe tra partiti politici, come se non avessimo già avuto modo in molteplici occasioni di capire quanto siano catastrofici gli effetti derivanti da una semplice frase pronunciata da un uomo tanto ignobile!
È un DOVERE di tutti noi cittadini quello di scendere in piazza a manifestare la solidarietà verso chi giornalmente è costretto a vivere con una spada di Damocle sulla testa! È un DOVERE CIVICO che tutti noi abbiamo, quello di non lasciare soli degli uomini che in nome della verità mettono a rischio le proprie vite.
Giovanni Falcone prima di essere ucciso disse: “SI MUORE QUANDO SI VIENE LASCIATI SOLI.” E’ per questo che non bisogna restare indifferenti.

Azione Civile Palagiano (TA)

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento