Secondo (mio) appuntamento con i “grandi” comizi palagianesi per questa tornata di amministrative 2012.

Diciamo subito che stasera ho scelto il candidato Tarasco all’appuntamento champions del “Barca” e ho decisamente sbagliato.

Ma andiamo con ordine.

Anche stasera  un volto non palagianese riesce a “rubare” 15 minuti preziosi ad un nostro politico nostrano. Non riesco davvero a capire cosa puo’ “incidere” in termini di voti un forestiero che tutto potra’ sapere tranne che i problemi di Palagiano. Mha’!

Bisognera’ che qualcuno gli dica che la folla era davvero inferiore rispetto alla marea di gente che sta accompagnando i comizi di Serra visto che ripetutamente esaltava la piazza, a suo dire, davvero piena!

Ovviamente non credo che il numero di persone puo’ gia’ indicare il vincente ma senza ombra di dubbio il segnale e’ davvero forte.

Vabbe’!

Cerco di allungare il “brodo” perche’ il comizio del candidato Tarasco e’ stato davvero “spento”.

A tratti noioso.

Vi ricordate i comizi di Ressa 5 anni fa?

Immaginate direttamente il contrario e il gioco e’ fatto.

Per carita’, sono anche convinto che ad oggi, Grillo escluso, nessuno riuscirebbe a spostare un solo voto attraverso un comizio, quindi chi e’ favorevole all’elezione a sindaco del dottore, non ha nulla da preoccuparsi.

Almeno da questo punto di vista.

Stasera ha letto, fra uno sbadiglio e l’altro, un po’ di punti programmatici. Cosi come avrei potuto fare io o chiunque di voi.

Chi si e’ perso il comizio,puo’ andare a leggere il programma del centro-sinistra ed e’ tutto recuperato.

Se a Serra avevo scritto ” niente di nuovo”, stasera dovrei dire solamente….nulla!

Nulla che non abbiamo gia’ sentito o letto.

Nessuna proposta affascinante e innovativa.

Niente di niente anche stasera.

C’e’ da dire che il candidato in questione e’ una brava persona anche nel linguaggio.

Sempre tranquilla,mai offensiva, rispettosa.

Insomma, cio’ che “si dice” di lui e’ ben rispecchiato nei suoi comizi.

Mi chiedo:puo’ bastare?

Certo,saranno i palagianesi a deciderlo il 6 e 7 Maggio…di ” miracoli” in politica ne abbiamo visti molti in questi decenni!

 

A proposito, c’e’ stato un “qualcosa” che non avevo mai sentito in un comizio:

“un saluto particolare ai bambini qui sotto il palco che spero riescano a vivere per altri 150 anni”

Un po’ come risentire la frase rivisitata e moderna : ” quando ritornate a casa date una carezza ai vostri bambini”…

Un Santo, appunto!

 

Life