10893451_10202412693273374_28037890_n

Per i palagianesi l’anno 2015 inizia come si concludeva il 2014: nel segno dell’incuria!

Nella giornata dell’Epifania, dopo alcune segnalazioni da parte di cittadini ormai stanchi di subire i pericoli derivanti dal menefreghismo amministrativo, ho provveduto a richiedere un tempestivo sopralluogo della polizia locale al fine di relazionare e fotografare i l manto stradale ed i terreni antistanti quella che avrebbe dovuto essere l’isola “ecologica” ed invece si scopre una mini discarica a cielo aperto.

Incredibile lo stato dei luoghi, tanto da non poterci credere, da lasciare a bocca aperta anche gli agenti da noi contattati; per di pìù trattandosi di una zona che oltre ad essere quotidianamente frequentata dagli operatori del settore e (si spera) dagli amministratori che si occupano di ecologia e rifiuti, dovrebbe accogliere anche i cittadini che si recano che volessero trasportare rifiuti particolarmente ingombranti.

Accatastati accanto alla recinzione dell’isola rifiuti di ogni genere e specie: eternit, montagnette di pattume marcio ed usurato, buste mangiate dai randagi, vetri sparsi per terra, frigoriferi ed altri elettrodomestici riversi nell’erba e sul ciglio della strada.

A sostegno della teoria secondo la quale tanto schifo non può essere solo frutto di scarichi abusivi di due o tre giorni, anche i cittadini dei poderi confinanti, ormai delusi e sconfortati, hanno lamentato la consuetudine di lasciare parte delle immondizie accatastata alla bene e meglio fuori dalla recinzione.

Incredibile il fatto che chi dovrebbe vigilare dorme. Da quanto tempo chi amministra ed ha quelle deleghe non si reca all’isola ecologica? Il sindaco, tutore della pubblica incolumità dei cittadini che amministra, è al corrente del fatto che rifiuti pericolosissimi vengono lasciati abbandonati agli agenti atmosferici proprio sotto gli occhi di tutti?

10904716_10202412696313450_365599591_n

Situazioni vergognose e paradossali, che caratterizzano Palagiano, spiace dirlo, ormai da tempo.

Dinanzi a tale squallido scenario, non lesineremo di esporre i fatti alle autorità preposte, al fine di far rilevare la sussistenza o meno di omissioni o reati ai danni della nostra comunità, vessata da una mole impressionate di tasse (proprio la TARI è una di queste) alle quali non seguono però i benefici in termini di igiene, pulizia e garanzia di un corretto servizio di raccolta.

Adesso attenderemo la relazione della Polizia Locale e, soprattutto, un celere intervento al fine di risanare lo stato dei luoghi.

10922003_10202412686633208_528398370_n

Palagiano è stanca di vivere nell’incuria e nella continua emergenza. E chi ci amministra si metta bene in testa che ne ha la massima responsabilità.

 

Gruppo PDL Per il bene di Palagiano. Serra, Carucci, Mancini, Marangione.

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un pensiero su “Un’isola ecologica o una discarica?”
  1. Importante reinserire educazione civica nelle scuole e non solo ma, organizzazione nella raccolta dei rifiuti:esempio nelle zone pubbliche mettere dei bidoni di spazzatura di ogni genere con telecamera, migliorerebbe molto il servizio.

Lascia un commento