L’ANNO NUOVO

Indovinami, indovino,

tu che leggi nel destino:

l’anno nuovo come sarà?

Bello, brutto o metà e metà?

<< Trovo stampato nei miei libroni

che avrà di certo quattro stagioni,

dodici mesi, ciascuno al suo posto,

un carnevale e un ferragosto,

e il giorno dopo del lunedì

sarà sempre un martedì.

Di più per ora scritto non trovo

nel destino dell’anno nuovo:

per il resto anche quest’anno

sarà come gli uomini lo faranno >>.

Gianni Rodari

 

PRIMO GIORNO DELL’ANNO

Lo distinguiamo dagli altri

come se fosse un cavallino

diverso da tutti i cavalli.

Gli adorniamo la fronte con un nastro,

gli posiamo sul collo sonagli luccicanti

e a mezzanotte lo andiamo a ricevere

come se fosse un esploratore

che scende da una magica stella.

Eppure, nuovo giorno dell’anno,

sebbene tu sia uguale agli altri,

come i pani a ogni altro pane,

ci prepariamo a viverti in altro modo,

ci prepariamo a sperare.

Pablo Neruda

 



Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento