Amministrative 2012,  Palagiano,  Politica,  UDC

Altri punti inseriti nel nuovo Programma unione di centro di Palagiano per le amministrative 2012

Programma unione di centro di Palagiano per le amministrative 2012

1) Parco giochi per bambini;

2) il mercato del contadino;

3) apposizione della toponomastica nelle contrade di Palagiano;

4) sport, per lo sport prevediamo di incentivare tutte le attività che comportano il coinvolgimento attivo dei giovani come il calcio, la pallacanestro, la pallavolo, il tennis e l’atletica dotando il ns. comune di idonee strutture che possono in ogni modo incentivare e praticare al meglio le attività svolte;

5) informatizzazione degli uffici comunali:

la ns. proposta è la seguente:

possibilità di prenotare un appuntamento via internet presso qualsiasi ufficio comunale (Es. Urbanistica, Ufficio tributi, ecc.)

possibilità di consultare on-line la propria posizione relativamente a pratiche presentate o ai propri tributi (tariffa di igiene ambientale, mensa scolastica, IMU, ecc.)

certificazione on-line;

dotare tutti gli uffici comunali di POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

questo è importante in termini di risparmio di tempo per i cittadini, ma anche per i professionisti (geometri, ingegneri, commercialisti, ecc.) se potessero prenotare on-line il proprio appuntamento, riducendo al minimo i tempi di attesa. E’ una soluzione semplicissima, a costo zero.

 

Palagiano lì 29/03/2012

Michele Amatulli

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

3 commenti

    • michele amatulli

      la coalizione è formata da sei liste, ogni lista ha presentato alcuni punti programmatici, che insieme formeranno il programma della coalizione con candidato sindaco Antonio Tarasco.

      Michele Amatulli

  • antonio

    Penso che i programmi servano solo a fare propaganda politica,si riempiono pagine di illusione ,che puntualmente durante la legislatura non vengono prese in considerazione.Il Direttivo dela Coldiretti,invece,è preoccupato della crisi che persiste sulle aziende e quindi sulle famiglie e pone alcune domande ai candidati sindaci delle varie coalizioni:la nuova tassa IMU, quale sarà l’aliquota che il comune adotterà? La spazzatura, a fronte degli aumenti sulla nuova gara di appalto,una famiglia media con un appartamento di 100mq con due figli quanto pagherà? L’addizionale comunale di quanto sarà il prelievo alla fonte? Ecco, prima del programma credo che i cittadini questo chiedono.Il programma invece lo farei solo su tre punti:taglio e ottimizzazione della spesa pubblica,miglioramento dei servizi e riduzione della pressione fiscale.

Lascia un commento