ascoli
Se sei donna e puoi votare, ringrazia una femminista.
Se ricevi un salario uguale a quello di un uomo che fa lo stesso tuo lavoro, ringrazia una femminista.
Se sei potuta andare all’Università invece di lasciare gli studi dopo la maturità, perché i tuoi fratelli potessero studiare mentre ” tu devi solo pensare a sposarti”, ringrazia una femminista.
Se puoi fare qualsiasi lavoro e non solamente un “lavoro per donne”, ringrazia una femminista.
Se puoi ricevere e dare informazioni sul controllo della fertilità senza andare in galera per questo, ringrazia una femminista.
Se sei una medica, avvocata, giudice, ministra, legislatrice, ringrazia una femminista.

Se puoi giocare professionalmente in uno sport, ringrazia una femminista.
Se puoi indossare i pantaloni senza essere scomunicata dalla tua chiesa o messa al bando dalla società, ringrazia una femminista.
Se al tuo datore di lavoro è proibito molestarti affinché tu vada a letto con lui, ringrazia una femminista.
Se sei stata violentata, e la sentenza non si basa sulla lunghezza del tuo vestito o sul tuo fidanzato precedente, ringrazia una femminista.
Se inizi un’attività commerciale e puoi ottenere prestiti spendendo il tuo nome, ringrazia una femminista.
Se sei sotto processo e ti è permesso di testimoniare in tua difesa, ringrazia una femminista.
Se possiedi una proprietà che è solamente tua, ringrazia una femminista.
Se hai diritto al tuo salario anche se sei sposata o convivi con un uomo, ringrazia una femminista.
Se ottieni la custodia delle/dei tue/tuoi figlie/i dopo un divorzio o una separazione, ringrazia una femminista.

Se hai voce su come educare e curare le figlie e i figli piuttosto che subire il controllo completo di tuo marito o di tuo padre, ringrazia una femminista.
Se tuo marito ti picchia – poiché questo è un reato – e viene arrestato invece che subire una predica su come deve essere una buona sposa, ringrazia una femminista.
Se ottieni un master dopo l’Università, ringrazia una femminista.
Se puoi allattare la tua bimba o il tuo bimbo discretamente in un luogo pubblico e non essere arrestata, ringrazia una femminista.
Se ti sposi e i tuoi diritti umani non scompaiono dentro i diritti di tuo marito, ringrazia una femminista.
Se hai il diritto di rifiutare di avere rapporti sessuali con tuo marito, ringrazia una femminista.
Se hai il diritto a che le tue registrazioni mediche confidenziali non siano divulgate agli uomini della tua famiglia, ringrazia una femminista.
Se hai il diritto di leggere i libri che desideri, ringrazia una femminista.
Se puoi testimoniare in tribunale sui crimini o danneggiamenti commessi da tuo marito, ringrazia una femminista.
Se decidi di essere madre o no, senza dover seguire i dettami di un marito o di uno stupratore, ringrazia una femminista.
Se puoi sperare di vivere fino ad ottanta anni (o più) invece di morire a 20 o 30 a causa delle innumerevoli gravidanze, ringrazia una femminista.
Se puoi vederti come un essere umano completo e non come una eterna minore che ha bisogno di essere controllata da un uomo, ringrazia una femminista.

Fonte: https://www.facebook.com/pages/Femminismo/314219128670747?fref=ts