Ai Candidati Sindaci del Comune di Palagiano

 

L’Associazione Echèo ONLUS di Palagiano, Vi invita a leggere e a condividere il seguente appello:

La gente, sappiamo, non si fida più della politica, si sente abbandonata e depressa.

Spesso per chi ha un malato in casa, inizia un vero e proprio calvario fatto di interminabili attese per appuntamenti e visite specialistiche che, soprattutto quando si ha a che fare con il servizio pubblico, molto spesso hanno la consistenza di mesi se non anni, nell’indifferenza generale delle Istituzioni.

Noi come associazione di volontariato, spesso siamo chiamati ad intervenire li dove lo Stato non c’è o se c’è, non garantisce la migliore tutela alla salute della persona. Sentiamo forte il peso di una grande responsabilità, quella cioè di tenere alta la fiducia dei cittadini verso un sistema, quello sanitario, che tra le tante assurdità può comunque contare sulla

professionalità di tanti bravi medici ed infermieri sempre più impegnati a prestare la loro opera come veri “missionari”.

In questo periodo, durante il quale sei chiamato a predisporre e coordinare i programmi elettorali, sentiamo forte il dovere di segnalarti la nostra proposta che riteniamo sia finalizzata ad avvicinare sempre più il cittadino e le associazioni che lo rappresentano, alla classe politica e alle istituzioni.

Secondo l’art. 32 della Costituzione Italiana:

 

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge.

 

La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana

Quindi la nostra Carta Costituzionale individua il termine salutee non quello propriamente burocratico disanità

per ricordare che l’impegno dello Stato prima di tutto deve essere sempre rivolto alla tutela della salute della persona intesa come bene primario ed essenziale nel sostenere i valori dell’equità e della cittadinanza.

 

A livello di autonomie locali la normativa nazionale ha assegnato un ruolo importante alla Conferenza dei sindaci 

che ha il compito di garantire il diritto alla salute di ogni cittadino in quanto persona a tutela della qualità della vita.

 

In particolare la Conferenza dei Sindaci, ai sensi del D. Lgs 502/92 , del D. Lgs 517/93 e D.

 

Lgs 229/99, svolge le seguenti funzioni:

 

·formula le osservazioni sulla proposta di Piano sociosanitario regionale;

·provvede alla definizione, nell’ambito della programmazione socio-sanitaria regionale, delle linee di indirizzo per l’impostazione programmatica delle attività dell’ASL;

 

 ·provvede alla elaborazione dei Piani di Zona dei Servizi Sociali;

 

·esamina il bilancio di previsione e il bilancio di esercizio dell’ASL;

 

·verifica l’andamento generale dell’attività dell’ASL e trasmette proprie valutazioni e proposte all’ASL e alla Regione;

 

 

·esprime parere obbligatorio entro 30 gg dalla sua trasmissione sul Piano attuativo locale disposto dal Direttore Generale;

 

 

·esprime per l’ASL il parere previsto dall’art. 3 del D. Lgs. 502/92 e successive modifiche in ordine ai risultati conseguiti e al raggiungimento degli obiettivi di salute e al funzionamento dei servizi da parte del Direttore Generale;

 

 ·limitatamente ai casi previsti all’art. 3 del D.Lgs 502/1992 chiede per l’ASL alla regione di revocare il direttore generale o di non disporre la conferma;

 ·delibera l’adozione di provvedimenti in base ai quali l’ASL e le Aziende Ospedaliere assicurano le prestazioni e i servizi contemplati dai livelli aggiuntivi di assistenza finanziati dai comuni ai sensi dell’art . 2 della legge 419/1998;

 ·determina le modalità gestionali dei servizi sociosanitari in forma associata tra comuni ovvero attraverso accordi di programma, deleghe e convenzioni con l’ASL.

 Il Sindaco , quindi, in quanto componente della Conferenza dei Sindaci che opera nel territorio gestito dall’ASL, assume un ruolo importante nella corretta gestione dei servizi offerti al cittadino/persona e alla Collettività. E’ fondamentale che egli per queste importanti funzioni, abbia un collegamento diretto con le realtà istituzionali, sociali e di volontariato che operano quotidianamente nel settore della sanità in quanto solo da queste potrà trovare utili indicazioni sulle situazione reale e sulle esigenze del territorio e dei cittadini.

 Proponiamo, pertanto, che il Comune di Palagiano istituisca una “CONSULTA DI TUTTE LE ASSOCIAZIONI CHE OPERANO NELL’AMBITO DELLA TUTELA DELLA SALUTE DEI CITTADINI” .

A nostro avviso, tale organismo dovrebbe essere composto da uno o più membri nominati dalle associazioni operanti nel Comune di Palagiano nel campo della tutela della salute dei cittadini, e convocato obbligatoriamente dal Sindaco ogni volta che questo sarà chiamato a intervenire nella Conferenza dei Sindaci per temi che riguardano la salute e la sanità più in generale, per raccogliere pareri e suggerimenti su tematiche relative alla salute pubblica.

Affinché la nomina della Consulta abbia valore non solo simbolico ma anche istituzionale, proponiamo che tale adempimento sia previsto anche nello Statuto Comunale a seguito delle necessarie modifiche a quello attualmente in vigore.

Riteniamo che il parere della Consulta, chiaramente, non possa avere valore vincolante per le scelte autonome del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale, ma siamo altrettanto convinti che il contributo di un tale organismo sia indispensabile corredo per le decisioni dell’Amministrazione comunale nell’ambito del “sistema salute”, per un’analisi più completa sui bisogni e la riqualificazione delle risorse, per un orientamento dell’offerta dei servizi, per portare ad un equilibrio dei costi, evitando il pericolo di un tecnicismo manageriale esasperato, concentrato esclusivamente in una logica di valutazione economica e utilitaristica dell’Azienda Sanitaria Locale.

Nel ringraziarVi per la Vostra attenzione, Vi formuliamo i nostri migliori auguri per una buona campagna elettorale.

Palagiano, 3 aprile 2012

LA PRESIDENTE

Prof.ssa Antonia G. Borrello

 

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Un pensiero su “Ass. ECHEO: “Lettera aperta ai candidati sindaci””
  1. Alla Presidente dell’Ass. Echeo.

    In periodi di campagna elettorale credo che un pò tutti i politici siano in vena di promesse e di piena disponibilità ad accettare richieste e suggerimenti, che il più delle volte rimarranno inascoltati.
    Ma per quanto da lei sollevato, non potevamo non cogliere l’occasione e iniziare a raccontare le idee e i progetti che la coalizione “Insieme per Palagiano” intende realizzare.
    Punto del nostro programma che riteniamo qualificante, al pari degli altri ovviamente, è proprio quello che riguarda più in generale la cultura e l’istituzione della “Consulta delle Associazioni” (…quale basilare manifestazione di autonomia, solidarietà, partecipazione, pluralismo, progresso civile ed economico.
    Il mio invito quindi, rivolto a tutti gli utilizzatori di questo portale, è di visitare il sito http://www.ilventostacambiando.it per conoscere più nel dettaglio le nostre proposte e migliorarle (proprio nello spirito di collaborazione) Insieme.

    Cordialità
    Il Coordinamento Arca – con Cervellera Sindaco
    Pierluca Agrusti

Lascia un commento