Si è tenuto il 1° agosto l’incontro con l’Amministrazione Comunale,  richiesto per esaminare i problemi più urgenti del nostro Istituto. All’incontro ha partecipato una rappresentanza del Consiglio d’Istituto, del Collegio dei Docenti e del Comitato dei Genitori, oltre al Dirigente Scolastico,  che è stata ricevuta dal Sindaco, dall’Assessore alla P.I. e dall’Assessore ai LL.PP.

 

Prioritariamente è stata posta all’attenzione del Sindaco e degli Assessori la urgente necessità di realizzare il nuovo padiglione da destinare alla Scuola secondaria di 1° grado di questo Istituto. E’ stato ricordato che dall’a.s. 2012/2013 furono istituiti a Palagiano 2 Istituti Comprensivi, ma senza porsi il problema di garantire le strutture e gli ambienti di apprendimento idonei ad ospitare gli alunni e garantire loro una efficace e moderna didattica. E’ ben nota, parimenti, la ristrettezza e l’inidoneità degli ambienti assegnati alla nostra Scuola secondaria. Queste le ragioni per le quali, da ormai 5 anni gli Organi Collegiali della scuola e il Comitato dei Genitori portano avanti questa rivendicazione, tanto più che vi erano le condizioni ideali per risolvere il problema, tenuto conto dell’esistenza di 2 lotti liberi per 3.000 mq già di proprietà comunale adiacenti all’edificio principale di via Bachelet  insieme a una serie di possibilità di finanziamento che potevano essere sfruttati. Purtroppo, solo nel dicembre 2015, ed a seguito delle molteplici iniziative degli OO.CC. della scuola e dei genitori, la precedente Amministrazione ha avviato il procedimento amministrativo per la necessaria variante urbanistica, che il Commissario Straordinario non ha voluto completare, rinviando alla nuova Giunta. Ecco perché,  si è tornati a chiedere con forza ai nuovi Amministratori di voler completare tale procedimento e dare incarico per la progettazione dell’opera nel più breve tempo possibile, al fine di poter cogliere le prossime opportunità di finanziamento per la sua realizzazione.

Il Sindaco ci ha comunicato la determinazione di portare a compimento il procedimento amministrativo non appena sarà terminato il censimento di tutti i beni di proprietà comunale già in corso e, quindi, presumibilmente entro settembre/ottobre. Ci ha informato, peraltro, di aver bloccato l’elenco dei beni vendibili, in cui erano stati inseriti anche i 2 lotti interessati. Quanto all’affidamento dell’incarico per la redazione del progetto, bisognerà attendere il nuovo bilancio comunale per il 2018, in quanto in quello ereditato per il 2017 non ci sono risorse.

 

La delegazione ha preso atto favorevolmente dell’impegno espresso dal Sindaco, apprezzando il mantener fede all’impegno assunto nell’incontro organizzato dalla scuola con tutti i  candidati-sindaco. Ovviamente non abbasseremo la guardia e saremo vigili sul rispetto degli impegni.

 

Successivamente sono stati richiamate le esigenze di manutenzione ordinaria e straordinaria necessari nei vari plessi scolastici, nonché di fornitura di suppellettile, così come puntualmente indicato nella relazione del Dirigente ed in quella della R.S.P.P. già inviate al Sindaco ed agli Assessori competenti.

Al riguardo, l’Assessore ai LL.PP. dichiara che la situazione finanziaria ereditata è molto grave e che al momento,  vi sono risorse limitatissime, per cui non sarà possibile soddisfare le richieste. Afferma, però, che nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche sono stati inseriti praticamente solo interventi per le scuole e che, con l’approvazione del nuovo bilancio le cose cambieranno.

Il Dirigente, nel prendere atto di quanto dichiarato, insiste, però, perché almeno vengano realizzati con urgenza gli interventi attinenti alla sicurezza e quelli realizzabili in economia.

Sono stati, infine, richiamati i problemi causati negli ultimi anni dalle  scelte effettuate,  improvvise e senza alcuna consultazione , relative alle tariffe  per il servizio mensa scolastica, evidenziando come quest’ultimo sia un servizio molto speciale, anche per le sue finalità didattiche ed educative. Queste scelte hanno scoraggiato negli ultimi anni le iscrizioni al tempo pieno, compromettendo, almeno in parte, l’importante traguardo raggiunto negli anni, di avere il 50% delle famiglie che scelgono l’offerta formativa del Tempo Pieno per i loro figli.  

Il Sindaco ha fatto presente che c’è un appalto in corso (che, comunque, si farà rispettare puntualmente) e che entro la relativa scadenza si studierà un nuovo tipo di appalto e di gestione.

 

L’incontro si è concluso con l’impegno da parte del Sindaco ad una stretta consultazione e collaborazione per affrontare al meglio le esigenze della scuola e l’assicurazione da parte della delegazione della scuola, che non si smobiliterà e si continuerà nell’impegno per garantire le migliori opportunità formative ai nostri ragazzi.

 

                                                                                                                        

                                                                                                                       Il Dirigente Scolastico

 

                                                                                                        Prof. Preneste ANZOLIN

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento