Agricoltura,  Palagiano

CONSORZIO BONIFICA TARANTO, LA REGIONE SOSPENDA I NUOVI TRIBUTI.


Ancora balzelli sulle spalle degli agricoltori di Taranto, decisi dal commissario straordinario senza alcuna condivisione con gli operatori del settore.
Il commissario ha adottato il Piano di contribuzione del 2014 che prevede un’ennesima tassa, il tributo 630, destinata ai titolari di terreni e immobili ricadenti nel comprensorio di questo Consorzio. Una tassa senza ragion d’essere, giacché non ha determinato alcun beneficio tra quelli previsti e annunciati come la difesa idraulica, la manutenzione dei canali, le opere di ripristino e di bonifica. Tutti lavori che, ad oggi, non sono mai stati eseguiti. Eppure, la Regione Puglia ha erogato svariati milioni di euro, negli anni passati, al Consorzio di Stornara e Tara.
Dai riscontri che abbiamo fatto, è emerso anche che sono stati inviati avvisi di pagamento del tributo palesemente gonfiati rispetto agli accordi tra gli operatori e Regione.
Riteniamo, quindi, che gli agricoltori tarantini non possano sostenere altri aumenti di costi e di pressione fiscale, essendo già stati messi alla prova dalle calamità naturali che hanno provocato danni ingenti che avvicinano l’ombra del fallimento.
Per questo chiediamo al presidente della Giunta regionale e all’assessore alle Risorse Agroalimentari di sospendere il pagamento di questo tributo per l’anno corrente!
Image
Il consigliere regionale Pietro Lospinuso (F.I.)
Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento