Un campione con la faccia pulita. Questo è Leonardo Serra, giovane palagianese che, nelle recenti Olimpiadi di Singapore, è giunto quarto nella 10 km di marcia.

“La comunità di Palagiano ti ringrazia per questo piazzamento, ha detto il Sindaco Rocco Ressa nel consegnargli l’attestato di riconoscenza, soprattutto perché attraverso te possa partire un messaggio ai giovani del nostro territorio: non solo che lo sport è importante e ci educa, non solo che lo sport ci fa socializzare e raggiungere degli obiettivi, ma che non è vero che i giovani siano distanti e non abbiano valori, che siano disattenti, quanto che noi adulti siamo disattenti ed incapaci di capire bene cosa i giovani vogliono. I giovani sono invece attenti, soprattutto quando hanno intorno dei punti di riferimento validi”.

Alla consegna erano presenti, i consiglieri comunali Gaetano Quero, Vito Cervellera, Michele Amatulli, Nancy Schiavone, Giovanni Di Roma, gli assessori Elisabetta Di Sarno, Manuela Goffredo, il Vice Sindaco Franco Di Pierro, tantissimi giovani palagianesi e quelli della Don Milani, l’associazione sportiva di Serra.

Presente anche la laertina Anna Clemente, dello stesso team, che nelle Olimpiadi Giovanili di Singapore ha conquistato la medaglia d’oro nella marcia 5 km.

Di “un ragazzo di valore al quale auguriamo tante altre vittorie e meritate conferme nella sua disciplina”, ha parlato l’assessore allo Sport Michele Mastillone, mentre il padre del ragazzo, Pinuccio, si è detto fiero dei risultati che suo figlio sta raggiungendo, augurandosi che “sia di esempio ad altri giovani coetanei, perché lo sport aiuta i ragazzi a vivere ed a crescere”.

Da noi avvicinato, il giovane atleta ci ha parlato della sua associazione sportiva, presso la quale si allena da sei anni, e degli inizi della sua meravigliosa esperienza, quasi per gioco, “non pensando di arrivare a disputare gare così importanti”.

Alla nostra domanda, “A cosa pensavi durante la marcia”, ha risposto: “Per prima cosa a non essere squalificato, per seconda cosa cercavo di dare il meglio di me stesso, seguendo i consigli che mi aveva detto il mio allenatore, e a metà gara pensavo solo all’arrivo, perché ero stanchissimo”.

Un orgoglioso Tommaso Gentile, suo allenatore, ci ha poi riferito che Leonardo “ha dato il massimo delle sue prestazioni, nonostante le difficoltà ambientali di Singapore, dove c’era un tasso di umidità quasi del 100%. E’ un atleta che fra pochi anni sarà ad altissimi livelli internazionali”.

Nel suo immediato futuro, campionati italiani a metà ottobre, “per i quali mi sto allenando intensamente, per dare il meglio di me stesso”.

Giuseppe Favale

?

Intervista a Leonardo Serra.

http://www.youtube.com/watch?v=3fytWWxjgiE .

?

Consegna attestato di riconoscenza.

http://www.youtube.com/watch?v=rWgUqhDlDuY .

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento