Giorno 10 Gennaio 2010, nelle classi della Scuola Primaria “Giovanni XXIII”, è partito il Programma “Frutta nelle scuole”.

Tale Programma è attuato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, con il contributo finanziario dell’Unione Europea e del Ministero dell’Economia e delle Finanze ed è realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero della salute, le Regioni italiane e Provincie Autonome.

Nella società odierna circa un adulto su tre ha problemi di sovrappeso e quasi un italiano su dieci è decisamente obeso.

Da qui la necessità di attuare iniziative che supportino abitudini alimentari più corrette e una alimentazione sana ed equilibrata, soprattutto nei futuri alunni.

L’obiettivo primario del Programma “Frutta nelle scuole” è promuovere il consumo della frutta e della verdura tra gli alunni delle scuole Primarie e favorire, attraverso l’indispensabile aiuto delle insegnanti, la conoscenza dei prodotti ortofrutticoli: varietà stagionali, caratteristiche nutrizionali e soprattutto, la loro importanza per la promozione di uno stile di vita più salutare.

E’ prevista la distribuzione gratuita di frutta e verdura fresche a oltre 1.300.000 alunni di scuole primarie, consumo di prodotti ortofrutticoli per almeno ventotto volte (circa un paio di volte a settimana) e la somministrazione di otto specie frutticole e due orticole differenti.

Il Referente scolastico Annalisa D’Aprile, per la Scuola “Giovanni XXIII”, è stata chiamata a concordare con la Ditta OROGEL FRESCO APOT, le modalità di realizzazione e distribuzione gratuita agli alunni.

La distribuzione dei prodotti ortofrutticoli, a partire da oggi, sarà prevista entro le 10.30, ora della merenda e per individuare uno specifico momento di consumo collettivo che riesca a coinvolgere tutti i bambini sostituendo le merendine con la frutta.

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento