Cultura,  Teatro,  The Factory Urban Lab

“Il Colore che Abito” – Spettacolo teatrale

Va in scena la prima! e… si parla già di replica


In maniera del tutto semplice, il pubblico riunitosi ieri sera, 25 marzo 2012, presso il Teatro Comunale Wojtyla di Palagiano (Ta), ha assistito e riscoperto, quasi guardando per la prima volta in uno scrigno colmo di segreti, una umanità troppo spesso celata dietro stereotipati preconcetti. L’uomo dei palloncini che sulla scena apre lo spettacolo, invita alla riflessione su una grande verità svelata. Il bambino di colore che con stupore e timidezza gli chiede cosa succederebbe se lasciasse volare in alto un palloncino nero, esprime tutta l’amarezza di chi vive l’indifferenza del prossimo. L’uomo dei palloncini sorride e con gesto amorevole, di chi ha compreso le paure e l’amarezza, svela in maniera semplice e trasparente che: “non importa quale colore abbia il palloncino, è l’aria che c’è dentro che lo fa volare!”. Lo scrigno segreto è aperto e mostra in tutta la sua pienezza, emozioni semplici e allo stesso tempo “terribilmente” profondi. Tra uno sketch e l’altro, si susseguono inaspettatamente risate e lacrime di commozione, in un altalena di emozioni tra stereotipi e luoghi comuni presi a pretesto e rivisitati ora in chiave umoristica, ora in tutta la loro profonda amarezza, per offrire allo spettatore verità universali, perle di saggezza, l’allegria e l’angoscia di un popolo in cerca di possibili strade da percorrere, in rispetto della dignità umana. Gli applausi scorrono copiosi, a volte impedendo il proseguimento della scena, ed è evidente la sintonia che si viene a formare tra il pubblico, ignaro di ciò che avverrà in scena e i ragazzi, emozionatissimi e tesi per la inedita avventura nella quale si sono lanciati mesi fa, senza pensare minimamente all’eventuale esibizione pubblica. Nei camerini, prima di andare in scena, la tensione si tocca con mano ma, grande è l’umanità che li sostiene, uniti nello stretto camerino per darsi coraggio a vicenda e grande è la forza che ricevono, dalle bravissime conduttrici del laboratorio di teatro che li hanno condotti sino a qui. Una sintonia profonda carica di affetto e stima reciproca, un mix di suggestioni e speranza che un mondo possibile può esistere, per tutti. Lo spettacolo prosegue senza intoppi, sino alla inaspettata “Bella Ciao” interpretata da Pino Mucavero voce solista dei Folk a Sud, accompagnato da Paolo Gesualdo, al Kaon e Rino Antonacci, fisarmonica, ai quali fa da cornice il coro dei protagonisti della serata. Un quadretto suggestivo che sintetizza splendidamente il percorso interculturale affrontato in questi mesi. Al termine dello spettacolo i ragazzi sono presi d’assalto tra applausi, ringraziamenti per le forte emozioni regalate, abbracci e pacche sulla spalla. Un grazie di cuore a quei ragazzi che con ingenuità, semplicità e umorismo hanno saputo accogliere le imperfezioni di un popolo civile per restituirgli uno scrigno magico di autentiche emozioni. Un grazie alle ragazze che con bravura e semplicità li hanno guidati, supportati e spronati. Un grazie all’intera comunità di Palagiano che ha saputo mostrare accoglienza, sensibilità e disponibilità verso tutti questi ragazzi che ormai da mesi vivono in attesa di quel futuro per il quale sono fuggiti dai paesi natii. Il tripudio delle richieste di replica fanno pensare alla possibilità di rivederli sulla scena molto presto. Non ci resta che attendere e sperare di trovare un posto in sala.

 

 

 

dottssa Margherita Capodiferro

 

 

“Il Colore che Abito” – Spettacolo teatrale

 

Scritto e diretto da Tiziana Tinella e Roberta Attolino, con la collaborazione e il grande umorismo dei ragazzi ospiti dell’Hotel Le Rose: Amadou Camara, Amar Abousarra, Banse Yara, Boubacar Bokoum, Isaac Philip, Ylias Sanogo. Grazie alla collaborazione dei Folk a Sud per gli splendidi interventi musicali e per aver prestato le loro musiche allo spettacolo. Grazie al Laboratorio The Factory di Palagiano per aver concesso gli spazi per il laboratorio teatrale e grazie all’ass. Luce&Sale e all’Amministrazione Comunale di Palagiano per la concessione del Teatro Comunale Wojtyla.

In scena domenica 25 marzo 2012 – ore 20:30

Foto del profilo di Facebook

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento