massimo-bonetti-in-una-scena-del-film-il-lupo-38958

Venerdì scorso 13 settembre il regista Massimo Bonetti ed il suo staff hanno girato alcune scene del film che stanno realizzando dal titolo “La quinta stagione” a Palagiano in piazza Vittorio Veneto, dove hanno simulato lo svolgimento di una festa paesana con complesso musicale e cantanti tra cui una ragazza molto brava ed il nostro bravissimo Michele Perniola .

Regista e staff hanno dimostrato che è possibile fare spettacoli musicali in piazza con grande partecipazione di pubblico suonando a basso volume e che i prodotti culturali di alta qualità non hanno bisogno di forzature sonore assordanti al di fuori di ogni regola di civile convivenza e delle leggi vigenti in materia dannose per la salute e inutili per la qualità artistica.

A nome del Comitato per la Qualità della Vita – Palagiano, ringraziamo di cuore il regista Massimo Bonetti ed il suo staff per la loro squisita sensibilità e per l’esempio di civiltà che ci hanno dato.

Palagiano, 15 settembre 2013

 

Prof. Giovanni Carucci

Dott.ssa Annamaria Moschetti

Sig. Alessandro Caputo

Sig. Arcangelo Latorrata

Sig. Salvatore Pagliara

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

4 pensiero su “Il Comitato per la Qualità della Vita ringraziano il regista Bonetti”
  1. La dimostrazione dello scrivere un comunicato senza rendersi conto di rischiare di apparire ridicoli.

    “….hanno simulato lo svolgimento di una festa paesana con complesso musicale e cantanti….”

    Ecco, appunto di simulazione si trattava e non di spettacolo destinato al pubblico!
    Ed il pubblico numeroso era intervenuto perché lo spettacolo era rappresentato dalle riprese del film e non dalle esibizioni musicali.
    E perché, dulcis in fundo, le eventuali registrazioni sonore da riprodurre nel film erano fatte in presa diretta e non hanno bisogno di volumi particolarmente elevati.

    In sostanza, e per finire, avete elogiato una virtuale e simulata “…sensibilità e per l’esempio di civiltà che ci hanno dato”.

    1. mi e’ arrivata via mail la risposta al commento che pubblico qui di seguito:

      “”Hai perfettamente ragione, ma il titolo non è nostro”.
      Se ritieni opportuno chiarisci tu la svista. Grazie.
      Giovanni Carucci”

Lascia un commento