Amministrative 2012,  Palagiano,  Politica

IL TORMENTONE DEGLI INDIGNATI

Con il nuovo “tormentone estate 2012” la musica è sempre la stessa.
Se qualcuno potesse aver pensato che il nostro silenzio di queste ultime ore fosse sinonimo di “resa”, siamo veramente spiacenti di deluderlo, ma ha proprio mal capito!
Arrivati a questo punto, prendiamo atto, senza rassegnarci, del profondo mutismo del neo sindaco seguito a ruota dal suo neo assessore- braccio destro…ops! (come direbbe il dott. Ressa) consigliere di opposizione dott. Cervellera, premiato per aver straperso le elezioni…e dire che durante la prima tornata elettorale vide “oltre il confine del giardino”e provò anche ad aprirci gli occhi ( basta ricordare i suoi comizi!) e poi, per una sola sedia in prima fila… ha pensato bene di chiuderli anche lui!!!

Che uomo integerrimo!!!
Ciò detto, facciamo un ultimo appello ai neo consiglieri, ai neo assessori ed ai rappresentanti dei partiti politici sperando che tra tutta questa gente, qualcuno che ci degni di attenzione ci sia; in caso contrario noi, indignati ma non stupidi, opteremo per il piano “B”e…ai posteri l’ardua sentenza…

1. Eravate concordi con il candidato sindaco riguardo l’apparentamento segreto con il dott. Cervellera durante il turno di ballottaggio? Se “no”, chi ha deciso in nome e per conto vostro?
2. Sempre riguardo lo stesso accordo, chi di voi sapeva che gli venisse garantito un posto in giunta?
3. Esiste un documento sottoscritto dal neo sindaco e da alcuni rappresentanti delle liste a lui collegate nel quale si dichiarava che sarebbe stata garantita una carica per quelle liste che avessero avuto almeno un candidato eletto? Lo stesso documento non è stato sottoscritto volutamente dal PD? Perchè?
4. E’ vero che anche nell’attribuzione delle deleghe (non ancora attribuite causa maretta),come democrazia comanda, TUTTI sono stati sentiti per le scelte, fatta eccezione della lista PALAGIANO IN CRESCITA che, come ennesimo premio per essere stata la lista più suffragata, dovrà accontentarsi degli scarti semmai ce ne saranno?
5. Come mai NESSUNO, proprio NESSUNO, ha ritenuto opportuno prendere in considerazione il documento redatto e sottoscritto dai consiglieri Lippolis e Latagliata? Quindi se un mattino il sindaco si dovesse alzare di cattivo umore e togliere qualche carica assegnata a favore di qualche altro fortunato “perdente elezioni” voi subireste passivamente l’accaduto e la cosa rimarrebbe un problema degli stretti interessati!!! Nessuno spenderebbe neanche una parola in merito!!!
COMPLIMENTI PER IL GIOCO DI SQUADRA!
Cortesemente, potreste darci risposte?

Tutto sommato voi siete coloro che, insieme al sindaco (dal quale, vista l’indifferenza nei nostri riguardi, non ci sentiamo più rappresentati), dovreste rappresentare noi cittadini e rispondere alle nostre domande, lamentele, richieste d’aiuto…o avete scelto di stare lì solo per ambizioni personali od altro ed avete intenzione di ignorare tutto e tutti per i prossimi cinque anni lasciando solo l’illusione di aver creato il “Paese del Mulino Bianco”?

Nonostante indignati, noi ci rifiutiamo di crederlo, anche perchè il 6 maggio abbiamo deciso di riporre la nostra fiducia anche in voi e vorremmo che, almeno da parte vostra, ci sia un confronto anche perchè, solo questo potrà salvarvi dal pessimo giudizio che la maggior parte della popolazione di palagiano,(grazie agli atteggiamenti ambigui del neo sindaco che nello stretto giro di un mese circa è riuscito ha stravolgere l’ottima opinione che un intero paese aveva di lui), si è fatta sulla nuova amministrazione .

Attendiamo con ansia_________gli indignati

12 commenti

  • Biagio

    Ammesso che le questioni poste richiedano risposte, credo che le stesse non debbano avere così tanta importanza… alla fine sono questioni squisitamente amministrative e che, credo, interessino merginalmente la vita dei cittadini.. Si tratta, a mio giudizio, di pura retorica che trescende nel pettegolezzo. Piuttosto credo, che ci siano altre più importanti questione da sollevare e che meritino una maggiore attenzione…

  • gli indignati

    PETTEGOLEZZO: “s.m.chiacchiera inopportuna o indiscreta o malevola”.
    Caro sig. Biagio, non si tratta, dunque, di pettegolezzo ma di dato di fatto.
    Che poi vi sia retorica, bhè! Abbia pazienza, ma forse gli altri questo l’avevano capito da un pezzo e probabilmente, è il vero motivo del silenzio degli innocenti!!!
    per quanto riguarda,poi, le sue “questioni squisitamente amministrative” ci sentiamo di contraddirla ancora in quanto i cittadini, altrochè se siano stati coinvolti quando è stato chiesto loro il voto e non solo; sono stati anche usati dicendo loro l’opposto della verità!Lei probabilmente ignora che la maggior parte dei “cittadini” che hanno votato per il dr. Tarasco, hanno voluto da lui la garanzia che non vi fossero legami con l’amministrazione uscente e, la stessa garanzia ( che logicamente aveva un tempo strettamente limitato al periodo della campagna elettorale), naturalmente è stata data dal nostro “LEAL-SINDACO”!
    Su di una sola cosa ci trova pienamente d’accordo con lei:VOGLIAMO RISPOSTE E LE AVREMO! Se almeno, come CETTO LA QUALUNQUE avesse sostituito allo slogan “ti puoi fidare” quello sicuramente più realistico “PRIMA VOTA…POI RIFLETTI” saremmo stati tutti più contenti.
    Per concludere, saranno altre le cose importanti ma… se il buon giorno si vede dal mattino…che Dio ce ne liberi!
    P.S.:noi comunque, come già detto la prima volta, abbiamo preso spunto dal quotidiano “LA REPUBBLICA” quando per svariati mesi poneva delle domande al nostro ex Presidente del Consiglio Berlusconi.
    Pensa forse che a chi leggesse il giornale, la cosa non interessasse?
    grazie_________________gli indignati

  • Biagio

    A parte l’invocazione a Dio che credo sia esagerata, ritengo altresi esagerato, o addirittura innappropiato, lo “spunto” dal’ La Repubbica e le loro domande a Berlusconi! Credo che non sia del tutto vero che i cittadini abbiano scelto il Dr. Tarasco nella speranza di nessun legame con l’amministrazione, visto che i candidati erano, tra gli altri, amministratori uscenti… D’altronde, se fosse vero la lettura che da sul risultato di Tarasco, allora perchè non hanno premiato Serra o Cervellera (al primo Turno)? Forse la sua lettura è soggettiva e pecca nell’istante in cui generalizza, non crede? Vede, La Repubblica poneva domande di questione politica, poneva una questione Politica: ecco perchè, credo, che le domande che vengono poste, abbiano una valenza tale da non giustificare, alla fine, “l’intervento Divino” (“Che Dio ce ne liberi!”). Insisto nel credere, quindi, che i cittadini siano poco inclini a questioni lontane dai veri problemi che un paese, come il nostro, abbia.

  • gli indignati

    Spett.le sig. Biagio
    abbiamo tanto l’impressione che lei cerchi di distogliere l’attenzione da quello che sia il nostro intento: AVERE RISPOSTE!
    Intanto la nostra non voleva essere un’invocazione ma soltanto “un modo di dire”che anche lei avrà già sentito svariate volte.
    Scusi se ci permettiamo ma, lei probabilmente non conosce le domande che abbiamo posto al sindaco e al dott. Cervellera per cui la invitiamo a dare un’occhiata ai nostri articoli e commenti e poi potrà dirci se siano meno politiche domande riguardanti la conoscenza o meno da parte dei gruppi politici di coalizione dell’accordo “non pubblico” del dr.Tarasco affiancato dalle sue ombre con il dott. Cervellera; la “non risposta” ad un documento politico pubblico redatto e sottoscritto da due consiglieri di maggioranza… rispetto a domande del tipo:
    domanda n°9: Veronica Lario ha detto che lei “frequenta minorenni”. Ce ne sono altre che incontra o “alleva”?
    Domanda n°10: Sua moglie dice che lei “non sta bene” e che andrebbe aiutato. Quali sono le sue condizioni di salute?
    Naturalmente le altre sono tutte sulla stessa scia, basta consultare internet.
    Probabilmente ignorava tanto le domande a Berlusconi, quanto le nostre!!!
    Poi, che la gente non volesse alcun legame con l’amministrazione uscente (ops!) con il dott. Ressa è un dato di fatto testimoniato da due avvenimenti:
    1. il dott. Ressa ha ritenuto opportuno tenersi a debita distanza dal dr. Tarasco durante l’intera campagna elettorale arrogandosi il merito, a vittoria ottenuta, di aver vinto tre (ops!) quattro volte le elezioni.
    2. Il dr. Tarasco ha continuato per giorni a ribadire sia durante i caseggiati, sia in pubblico comizio,che il dott. Ressa fosse il passato. Perchè, secondo lei?
    Per quanto riguarda la lettura sui risultati del dr. Tarasco, noi non siamo né veggenti, ne tanto meno assertori di verità, però il dubbio rimane: PERCHE’ NON DIRLO PUBBLICAMENTE lasciando liberi i cittadini di esprimere il loro giudizio essendo a conoscenza dei fatti?
    Per quanto riguarda invece la nostra “lettura soggettiva” del risultato elettorale, noi riteniamo che sia del tutto oggettiva tenuto conto che vero è che alcuni candidati erano amministratori uscenti, ma con un’attenta analisi del voto, che noi abbiamo fatto accuratamente, si può costatare che, in un certo senso, quegli stessi candidati, siano stati penalizzati dall’elettorato. Rispondendo al suo ultimo periodo, vorremmo ricordarle che intanto noi siamo un discreto gruppo e non un singolo individuo (o come qualcuno direbbe: “un organismo monocellulare”), che siamo dei cittadini INTERESSATI, per cui,se lei sapesse rispondere, potrebbe anche decidere di farlo al posto loro e noi saremmo felici di ascoltarla… però, per cortesia, lasci anche lei i cittadini liberi di giudicare cosa sia interessante sapere e cosa, invece, non lo sia…
    P.S.: come già sostenuto, noi siamo disposti a venire allo scoperto solo se e quando il sig. sindaco lo riterrà opportuno per poterci dare dei chiarimenti.
    grazie_________________gli indignati

  • Antonio Cuscito

    Caro sig. Biagio, se l’azienda per cui lavora anziche’ pagarla le portasse argomenti di macroeconomia o la mancanza di toner per stampare la busta paga per non farlo, presumo che lei non direbbe:” sono questioni squisitamente amministrative…non fa nulla…va bene così”.
    La competizione elettorale, come tutte le competizioni, si fanno per vincerle. E quando chi ha perso si ritrova vincitore, a qualcuno possono pure girare!
    A tal proposito chiedo: ho perso due elezioni, non una, per me non c’e un assessorato?!!!!

    Ciao ragazzi…

    • gli indignati

      Caro sig. Cuscito Antonio, noi dobbiamo essere onesti con lei. Alle primarie non l’abbiamo votata ( e a dirla tutta non abbiamo votato neanche per il suo avversario), ma se si potesse tornare indietro, molto probabilmente lo faremmo!
      per cui, concordiamo con la sua ultima osservazione e la vogliamo assessore subito e anche patrimonio dell’umanità!!!
      con affetto________gli indignati

  • Pio XIX

    Io vorrei fare una considerazione, se mi è permesso, sulla questione apparentamento…non tanto dal tarasco punto di vista, ma dal cervellera punto di vista…a mio parere, sono( o dovrebbero essere) gli elettori di cervellera a dover avere una buona dose di scuse,xkè presi in giro dal loro primario rappresentante che adesso si sentirà realizzato nell aver finalmente ottenuto una primaria posizione nel consiglio comunale.dopo tutti gli sproloqui contro l’ex sindaco, dopo aver attaccato l’uscente amministrazione, dopo essersi avvalso( oserei dire sfruttato) dell’aiuto di numerosi giovani, dopo aver incarnato il “nuovo che avanza” o l’ unica alternativa reale, ecco che le braghe calano in vista di un posto in prima fila.quello che mi fa specie è vedere come da un giorno all’altro si decida di prendere la propria dignità e darci due tre tirate di catenella..poi si puó addurre che è stato un ottimo giochetto elettorale, ma per me conta la dignità che è il peso con cui misuro le persone. Una domanda vorrei aggiungere a quelle degli indignati: come stanno adesso i rapporti con ressa?? Adesso lo stimate come ottimo statista?
    Cosa ne pensate del gruppo di maggioranza attuale che è composto da buona parte di ex??adesso sono tutti buoni??
    pensate davvero che ci beviamo la pugnetta della voglia di unità del centrosinistra, dopo avervi visto battagliare a più non posso con il pd?
    Non era meglio ( dignitosamente meglio) dare libertà al proprio elettorato di votare chiunque avessero preferito senza dover fare tutta quella serenata???
    non si sente di aver preso in giro i suoi candidati contrari al governo del Pd?
    Quanto ha pesato nella decisione delle braghe la smania di arrivismo a tutti i costi?
    non era meglio creare da subito un dialogo “alla luce del sole” con il Pd (intesa questa voglia di unità della sinistra)o la paura di essere messo da parte ha fatto tutto il resto?

  • Antonio Cuscito

    Cari indignati, quella dell’assessorato era una provocazione. ovvio.

    Spero tuttavia di non ricevere molti complimenti, non vorrei si pensasse che dietro il Vs nickname ci sia io stesso. Mi dispiacerebbe il sol fatto che si pensasse.

    Mi sembra di aver capito che abbiate appoggiato l’idv di Mirko. Se così fosse, vi preannuncio la mia adesione proprio all’idv, un partito che oggi sposa appieno l’idea che fu delle primarie: fuori dagli schemi precostituiti, alternativi sia alla destra che alla sinistra. Almeno per ora…il domani nessuno lo conosce.

    Se condividete, allora vi aspetto. Saluti

    • gli indignati

      Salve Antonio Cuscito.
      La correggiamo: a quelle primarie noi non abbiamo votato per niente non condividendo il fatto di come le stesse fossero state impostate dal dott. Cervellera.
      Sia chiaro, noi abbiamo sempre creduto in quell’istituto, ma solo quando, democraticamentre venga aperto a tutti coloro che condividano lo stesso programma e progetto, mentre, come è stato evidente, l’obbiettivo del dott.Cervellera, non fu certo quello di un confronto democratico bensì quello di accaparrarsi un posto in consiglio comunale e fare ciò che ormai da giorni sosteniamo ( e non temiamo confronti, anche pubblici, con il dott.Cervellera).Con il senno del poi, probabilmente a quelle primarie avremmo partecipato, anche se siamo convinti che comunque sarebbe riuscito a raggiungere il suo ormai decennale obbiettivo, fregandosene della sconfitta e creando comunque una sua coalizione.Per quanto riguarda il suo invito ad entrare nell’IDV, le comunichiamo che alcuni di noi hanno già dato la propria adesione al “movimento cinque stelle” e questo perchè convinti che a Palagiano serva gente come Grillo che pubblicamente faccia notare quanto sia stato abile il nostro sindaco ad inventare storielle ai suoi sostenitori!E’pur vero che, come in ogni gruppo, non tutti condividiamo gli stessi principi per cui, alcuni non credendo assolutamente nell’antipolitica di Grillo sicuramente troverebbero di buon grado l’appartenenza all’IDV ma, essendo i partiti fatti da persone ritengono opportuno valutare. Consideri che ci si ravvedrebbe anche in partiti come SEL o PD ma, considerando la situazione palagianese… si verrebbe rappresentati da Ressa o Cervellera che non sarebbe proprio il massimo!!!
      Per quanto riguarda l’assessorato, riteniamo più che ovvia l’ironia…era solo un modo , se questo fosse possibile, per sdrammatizzare e buttarla un pò giù sul ridere!!! speriamo non si sia offeso.
      a presto________________gli indignati

Lascia un commento