Entro subito nel merito degli argomenti all’odg, prima però vorrei fare una breve valutazione politica sul riequilibrio di bilancio da una parte e poi passerò a discutere del perché si è arrivati al 13 di ottobre per la sua approvazione.

Sindaco,Presidente del Consiglio e colleghi cons. sull’aspetto tecnico del riequilibrio vi è poco da dire se non prendere atto della grave crisi finanziaria mondiale e della recensione economica che ha allargato la forbice tra ricchi e poveri e di un Governo nazionale impegnato a risanare l’alta finanza e a tagliare fondi alla cultura e al welfare,di fronte a tale situazione il ruolo degli enti locali diventa fondamentale per dare respiro all’economia reale.

E’ in questo contesto che gli enti locali devono agire, se pur con forze economiche ridotte.

Bisogna garantire i minimi servizi per le famiglie, colmare le situazioni di disagio, completare l’opera di risanamento delle casse comunali per cui abbiamo tanto lavorato sapendo di dover sacrificare tanti progetti che ci eravamo preposti come Amministrazione ma soprattutto come Coalizione Politica.

Ora però, è giusto che mi soffermi a parlare del perché siamo arrivati ad oggi al voto sul riequilibrio di bilancio e non al 30 settembre come previsto dai termini di legge.

Perché cari colleghi consiglieri e caro Sindaco, è vero che tecnicamente il riequilibrio è solo una semplice delibera ma di fatto la sua votazione può esprimere anche la fiducia o la sfiducia sull’operato dell’Amministrazione.

Ho deciso insieme al partito che rappresento l’IDV , di sgombrare il campo da ogni sorta di strumentalizzazione fatta in questi giorni, dove si è voluto far ricadere su di me i rimpalli di responsabilità che di certo non mi riguardano…… visto che non decido io i tempi e il modo su come sostituire le cariche istituzionali.

Caro Sindaco a te sta il compito di dare maggiore stabilità a questa maggioranza , tu sai come superare le logiche di contrapposizione che ci hanno finora disunito.

Se credi che la soluzione di tutto sta nel cambio dei ruoli, bene fallo pure!!!! E’ nel tuo potere farlo !!!

Io stesso ti ho dimostrato quanto facile possa essere ogni singolo pretesto,se questo si basa su cambi di deleghe o di cariche.

Ma invece di parlare di organigramma,preferirei che si parlasse di punti programmatici,quello che possiamo fare fino alla scadenza del mandato,ad es. penso al completamento delle opere in cantiere come il teatro comunale,cosi da renderlo fruibile ai nostri ragazzi o il ripristino del vecchio comune ed il rifacimento della segnaletica stradale per tutto il Paese,alla messa in sicurezza di alcune strade di campagna,oramai impraticabili.

Non sono interessato per quanto detto prima,ai cambi di delega, non sono interessato ai ruoli, non sono interessato a sottoscrivere documenti di fiducia.

Dicendo questo, penso di esprimere anche il pensiero di tutta la comunità, che sicuramente non è interessata a tutto ciò, e del resto lo abbiamo visto nell’ultima tornata elettorale dove il distacco dai cittadini è stato netto,soprattutto dai partiti di centro sinistra .

Colleghi consiglieri , chiedo scusa se approfitto di questa sede per parlare di argomenti che sembrano più appropriati per una discussione interna alla maggioranza,ma lo faccio perché ritengo che l’indirizzo politico rientra nelle nostre funzioni di Consiglieri Comunali e lo si esprime in ogni singolo atto che votiamo, anche nel riequilibrio.

Sono convinto che oggi seduta in aula c’è la maggioranza che ha vinto le elezioni nel 2007, con un documento programmatico ben preciso e con una sua identità che non può essere caratterizzata solo da cambi di ruoli e cariche istituzionali. Oggi la richiesta che rivolgo alla maggioranza, è di discutere insieme alle altre forze politiche del centro-sinistra dei punti

programmatici che dobbiamo assolutamente portare a termine prima delle prossime votazioni comunali.

Chiedo che vengano fatte nell’immediato delle consultazioni per stabilire insieme quali sono le urgenze e fissare i termini entro cui realizzarle.

Questa è l’unica fiducia ch oggi mi sento di approvare e di sottoscrivere, la disattesa di un singolo punto prefissato mi porterà a rivedere la mia posizione e quella del mio partito idv, all’interno di questa maggioranza .

Concludo esprimendo parere favorevole al riequilibrio di bilancio, ma con forti riserve se ciò che detto non troverà seguito,nei prossimi giorni.

Cons. Comunale IDV

Giuseppe Catucci

Di Life

Libero da ogni schema e appartenza di pensiero. Tutto cio' che non conosco nutre la mia vita. Nel momento che riesco a capirmi... ho gia' fatto un altro giro!

Lascia un commento